Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Fondo Strategico: il Tar dà ragione ai Comuni di Romeno, Ronzone, Cavareno e Ruffrè-Mendola

Pubblicato

-


I Comuni di Ronzone, Romeno, Cavareno e Ruffrè-Mendola avevano ragione. La sentenza del Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento ha accolto il ricorso presentato dai Comuni dell’alta Val di Non, rappresentati e difesi dall’avvocato Damiano Florenzano, contro la Comunità della Val di Non.

Oggetto della discordia era il finanziamento a valere sul Fondo Strategico Territoriale degli interventi previsti in alta valle, in particolare quella passerella ciclopedonale, con ponte tibetano sulla forra del torrente Novella, che dovrebbe collegare Castelfondo a Fondo.

Un’opera che impegna fondi consistenti, e che secondo i ricorrenti non potrà avere ricaduta positiva dal punto di vista turistico e sociale sulla loro zona.

Pubblicità
Pubblicità

Il giudice si è ora pronunciato a favore dei Comuni ricorrenti, annullando sia l’ormai nota delibera del Consiglio della Comunità del 12 settembre 2018, che aveva approvato il piano di finanziamento e l’individuazione dei relativi criteri, sia le conseguenti deliberazioni del Comitato esecutivo della Comunità, aventi ad oggetto, rispettivamente, l’ “approvazione della disciplina delle fasi relative all’iter di finanziamento degli interventi”, nonché l’ “approvazione dello schema di accordo disciplinante i rapporti tra la Comunità della Val di Non e i Comuni di Amblar-Don, Castelfondo, Dambel, Fondo, Malosco, Sanzeno e Sarnonico per la realizzazione dell’intervento collegamento ciclopedonale Castel-Fondo”.

Il Giudice Amministrativo ha innanzitutto rilevato l’illegittimità del piano di finanziamento, perché mancava la previa stipula di un apposito accordo di programma integrativo, con riferimento alle “risorse aggiuntive”, pari a un milione e 300 mila euro, che erano state concesse dalla giunta provinciale.

Sul punto, il Giudice ha precisato che “colgono nel segno i Comuni ricorrenti quando affermano che con l’approvazione della delibera n. 24 del 2018 ad essi è stato impedito di confrontarsi con le altre amministrazioni sulla destinazione delle risorse integrative messe a disposizione dalla Provincia”, come era invece stabilito dalle regole previste dalla medesima delibera provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, il TRGA ha rilevato che la delibera approvativa del piano di finanziamento risulta illegittima, ed anche intrinsecamente contraddittoria, sotto altro profilo, perché non avrebbe dovuto considerare – sulla base di quanto stabilito dalla Giunta provinciale in un precedente provvedimento in materia – i territori dei Comuni ricorrenti, che non avevano sottoscritto l’Accordo di programma, in sede di definizione dei territori di riferimento e di ripartizione delle risorse da destinare ai singoli interventi.

Pubblicità
Pubblicità

La delibera aveva dunque errato nell’assegnare ai singoli interventi le risorse messe a disposizione dalla Provincia, e quelle derivanti dai sovracanoni, in proporzione agli abitanti residenti in tutti i Comuni, compresi gli abitanti dei Comuni ricorrenti.

In terzo luogo, il TRGA ha statuito che risulta illegittima anche la decisione della Comunità di implementare il budget del Fondo Strategico Territoriale con le somme derivanti dai cosiddetti canoni ambientali. In particolare, ha evidenziato che una serie di interventi (ciclabile Cles-Mostizzolo; collegamento ciclopedonale Castel-Fondo; “Acquaticità per Famiglie”) non integrano affatto “misure e interventi di miglioramento ambientale”, alle quali debbono essere invece necessariamente destinate, in base agli indirizzi interpretativi della Provincia, le predette risorse.

Per queste ragioni sono stati annullati dal TRGA di Trento, come detto, sia il piano di finanziamento, sia gli atti conseguenti (disciplina delle fasi dell’iter di finanziamento; schema di accordo di per la realizzazione del collegamento ciclopedonale Castel-Fondo).

Il TRGA ha ritenuto di non poter rilevare d’ufficio la nullità dell’Accordo di programma approvato con il decreto del Presidente della Val di Non n. 9/2018 – cui era diretto il primo motivo di ricorso – essenzialmente perché, al momento della proposizione del ricorso, i termini per contestare l’Accordo erano già ampiamente scaduti.

Ma tale argomento – fanno sapere i Comuni ricorrenti – era stato sollevato per evidenziare, nel ricorso, le modalità con le quali si era pervenuti alla contestata approvazione dell’Accordo, a mera maggioranza, anche al fine di collocare nella giusta luce “il rilevante interesse” dell’iniziativa contenziosa, che, in vero, il TRGA ha pienamente apprezzato”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza