Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

CoronaVirus Italia: 2.502 contagiati e 79 morti. Ma a morire non sono solo gli anziani

Pubblicato

-

Solo nella giornata di ieri sono stati confermati oltre 600 nuovi casi di CoronaVirus in Italia.

Dall’inizio dell’epidemia sono 2.502 le persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2.

Di queste, 79 (27 solo nella giornata di ieri) sono decedute e 160 (11 ieri) sono guarite.

Pubblicità
Pubblicità

Attualmente i soggetti positivi sono 2.263 (il conto sale a 2.502 se nel computo ci sono anche i morti e i guariti).

Le Regioni coinvolte sono 19: l’unica a non avere casi è la Valle d’Aosta. I tamponi effettuati sono stati 25.856.

Ieri l’appello di Borrelli è stato chiaro: Le persone sopra i 65 anni non devono muoversi di casa, gli altri devono rimanere a distanza di 2 metri uno dall’altro. Ha inoltre detto di non frequentare luoghi particolarmente affollati. Verso il rinvio anche tutte le partire di calcio per i prossimi 30 giorni. Particolarmente grave è la morte di Ivo Cilesi di 61 anni che non aveva né raffreddore né febbre, né sintomi influenzali di alcuni tipo. Era andato a dormire giovedì sera e dopo poche ore a svegliarlo è stata una crisi respiratoria che lo ha costretto ad andare al pronto soccorso.

Pubblicità
Pubblicità

Si trovava a Salsomaggiore Terme per lavorare a uno dei suoi tanti progetti che portava avanti per la cura dei malati di Alzheimer e per questo nella mattina dì venerdì 28 febbraio è giunto all’ospedale di Fidenza.

Qui i medici hanno deciso di sottoporlo a tampone per capire se quella crisi potesse essere sintomo di un contagio da coronavirus, i risultati sono arrivati sabato mattina con la conferma: Cilesi era positivo. Da qui la decisione di trasferirlo all’ospedale di Parma dove le sue condizioni si sono aggravate in pochissimo tempo fino alla morte sopraggiunta lunedì mattina.

Pubblicità
Pubblicità

Quanto successo apre nuovi scenari sul virus che quindi non colpisce a morte solo gli anziani.

“Muoiono solo gli anziani”. È questo il refrain delle ultime settimane quando si  parla di coronavirus, la frase ricorrente di chi – spesso molto maldestramente – vuole rassicurare sulle conseguenze della malattia sostenendo che a pagare il prezzo più caro sono persone già debilitate, come se non fosse proprio di quelle che ci si dovrebbe prendere cura.

Il famoso virologo Roberto Burioni, in un’intervista rilasciata a “I Lunatici”, su Rai Radio2, ha criticato questo approccio alla malattia: “Quanto mi infastidisce sentir dire che muoiono solo gli anziani? E’ una cosa non vera. Il paziente 1 ha 38 anni e in questo momento è in rianimazione in condizioni critiche. E anche il medico cinese di 31 anni non era anziano. Poi non dobbiamo pensare agli anziani come persone che sono in fin di vita. Questo virus ha ucciso persone che stavano tutto sommato bene. Dire che ‘pazienza se muore un anziano’ è una cosa abietta. Che facciamo, iniziamo a decidere una graduatoria di importanza delle persone?”.

Il virologo, come tutti gli altri medici impegnati nel tentativo di contenere i contagi, ha ricordato che “siamo nel momento decisivo. Il virus è arrivato e si è diffuso senza alcuno ostacolo fino a una settimana fa. Poi ci siamo accorti che si è diffuso. Fortunatamente il focolaio di diffusione sembra limitato. Però questo è un virus molto contagioso. Pericoloso, perché manda un sacco di persone nei reparti di terapia intensiva. Dobbiamo fare di tutto per bloccarne o rallentarne la diffusione, così avremo tempo di allestire reparti per curare più malati, e non affollare troppo le terapie intensive. Bisogna fare di tutto per ostacolarne la diffusione, anche se costa qualche sacrificio”.

Nel diluvio di contagiati dal coronavirus in provincia di Bergamo è stata riscontrata la positività al tampone di un bambino di poche settimane. Per ora la direzione sanitaria definisce la sua situazione «non particolarmente compromessa», respira da solo, senza l’assistenza di macchinari. Comunque, sottolineano i medici bergamaschi, su questo caso «l’attenzione è molto alta».

I tutti gli ospedali non ci sono più posti per gli ammalati e in alcune strutture la situazione è critica. “Aiutateci, per favore. Stiamo registrando un alto numero di decessi e ci sentiamo veramente soli”.

Sono queste le parole usate dal sindaco di Castiglione d’Adda, Costantino Pesatori, per lanciare un disperato appello alle istituzioni e le autorità competenti. Il comune è nel mezzo della “zona rossa” del Lodigiano, a pochi chilometri di distanza da Codogno, epicentro dell’epidemia da Coronavirus lombarda.

Il primo cittadino del comune ha registrato il video per poi pubblicarlo online. L’intento è quello di arrivare a quanta più gente possibile, rendendo note quelle che sono le difficoltà che il paese sta vivendo. (sotto il video dell’appello)

E già ieri in molte trasmissioni televisive, vista la situazione critica delle strutture ospedaliere, parecchi uomini politici e opinionisti hanno cominciato a chiedersi se gli oltre 15 miliardi di euro spesi per l’accoglienza dei migranti in questi hanno non era meglio investirli nella sanità e protezione civile Italiana. 

Ecco il numero dei contagiati (totali) nelle singole regioni: 1520 in Lombardia (+266 rispetto a lunedì), 420 in Emilia-Romagna (+85 rispetto a lunedì), 307 in Veneto (+34), 56 in Piemonte (+5), 61 nelle Marche (+26), 30 in Campania (+13), 24 in Liguria (+2), 19 in Toscana (+6), 14 in Lazio (+7), 13 in Friuli-Venezia Giulia (+4), 7 in Sicilia (-), 6 in Puglia (+2), 6 in Abruzzo (+1), 4 nella Provincia autonoma di Trento (+4), 3 in Molise (+3), 8 in Umbria (+6), 1 nella Provincia autonoma di Bolzano (-), 1 in Calabria (-), 1 in Sardegna (+1), 1 in Basilicata (+1)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza