Connect with us
Pubblicità

Politica

«Franco Ianeselli rifiuti i voti dei centri sociali e degli anarchici trentini»

Pubblicato

-

Dr. Jekyll e Mr. Hyde. Nel romanzo di Stevenson, ambientato nella Londra vittoriana di fine OttocentoEdward Hyde durante i suoi studi sulla psiche umana riesce, miscelando particolari ingredienti chimici, a mettere a punto una pozione che può separare le due nature dell’animo umano, quella buona e quella malvagia.

L’esempio potrebbe calzare perfettamente per la campagna elettorale di Franco Ianeselli, candidato della sinistra trentina per la poltrona di Sindaco di Trento.

L’ex sindacalista infatti ha non perso l’occasione per confermarsi di parte dimostrando la propria dipendenza assoluta dalla sinistra più estrema.

Pubblicità
Pubblicità

Poteva fare bella figura ma dentro di lui ecco uscire il tanto temuto Dr Jekyll legato alle frange estremiste della sinistra, ai centri sociali e agli ambienti anarchici tanto temuti da tutti i trentini. 

Ma veniamo ai fatti: un quotidiano locale pubblica un servizio sugli orientamenti elettorali nell’ambito del centro destra ipotizzando dove potrebbero andare i voti di Casapound che in questa tornata elettorale è assente.

Nel caso specifico Filippo Castaldini non fa nessuna dichiarazione di voto nel merito a supporto di nessuna lista, ma conferma solo che CasaPound non parteciperà alle elezioni.

La cosa potrebbe finire lì quindi. Ma non per Franco Ianeselli che dopo aver bevuto la “pozione” comincia a sparare una serie di dichiarazioni allucinanti. 

Il “democratico” Ianeselli comincia a «sbavare» affermazioni a nastro dove dice di rifiutare i voti di CasaPound (e quando li avrebbe visti comunque?) invitando pubblicamente tutti i partiti di centro destra a rifiutarli.

Un’affermazione che rispecchia il democratico esercizio di voto tanto caro alla sinistra, ma anche la “disponibilità” al dialogo.

Peccato che Ianeselli parli bene ma razzoli male. Alla pari infatti dei voti di CasaPound, dovrebbe rifiutare anche quelli della sinistra antagonista e del Centri Sociali.

Allora la sua riflessione sarebbe stata completa e almeno equidistante dalle ali radicalizzate della politica.

Nulla, Ianeselli se ne dimentica, ma quello che è peggio è che omette una seconda cosa, ancora più grave.

Filippo Castaldini viene minacciato di morte con scritte sui muri della città (“Castaldini nelle foibe c’è ancora posto”) che copiano pari pari la stessa minaccia rivolta dagli anarchici bolzanini a Andrea Bonazza referente di CasaPound a Bolzano e consigliere comunale.

In questo caso Ianeselli se ne guarda bene dal commentare o da esprimere una qualsiasi forma di solidarietà a Castaldini. Non condanna il gesto e torna nel suo ipocrita silenzio.

Del resto Ianeselli è molto più vicino a condividere il concetto che “Uccidere un fascista non è reato” piuttosto che a dissociarsene.

Ianeselli è legato a doppia mandata all’Anpi negazionista delle foibe e non può certo andare contro ai quei gruppi di cui fa parte la vigliacca mano anonima che ha tracciato la scritta.

In fin dei conti Ianeselli è un democratico a senso unico e non ci pensa nemmeno ad avere quell’apertura di pensiero che dovrebbe far parte delle qualità di un sindaco.

Ianeselli è quello che è: un compagno sindacalista prestato alla politica che gestisce senza obiettività di giudizio e indipendenza ideologica tutto quello che affronta.

E se Dr. Jekyll e Mr. Hyde lo dimostra a più di due mesi dalle votazioni, attendiamoci dei veri fuochi artificiali.

Il candidato della sinistra cosa risponderà a chi non vuole che Trento venga trasformata nel più grande campo profughi dell’Italia? A chi vuole far tornare il centro storico sicuro e meno degradato? A chi non vuole che le cooperative sociali continuino il business alle spalle della comunità trentina? Oppure ai commercianti del centro storico completamente abbandonati dalla coalizione che lo sostiene?

E c’è persino chi comincia ad avere nostalgia di Alessandro Andreatta. Il punto è: «Trento può permettersi 5 anni di Franco Ianeselli come sindaco alla luce di quanto fatto dall’ultima amministrazione di centro sinistra?»

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza