Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

La gallina  non troppo “complottista”  dalle uova d’oro: il vaccino per combattere il “Coronavirus”.

Pubblicato

-

Egregio Direttore,

durante la conferenza stampa annuale della Massachuttes Medical Society che si svolge a Boston, Bill Gates, parlò di una pandemia che avrebbe fatto milioni di morti. Si ipotizzava in tale occasione che ci sarebbero stati oltre 30 milioni di morti in sei mesi. Ciò avveniva nel 2018.

Ora nascono spontanee alcune domande alla luce del recente allarme pandemia di queste settimane.

Come faceva Bill Gates a fare una simile catastrofica previsione, dando per scontato che non fosse in tale circostanza sotto l’influenza di qualche sostanza psicotica?

Le basi delle sue purtroppo profetiche previsioni, che si stanno manifestando dalla fine dello scorso mese di  dicembre, con un dato emergenziale da brivido, stanno infatti venendo alla ribalta riqualificandosi numericamente ogni giorno.

Andando a fondo su notizie che dovrebbero essere prese in seria considerazione, per escludere che in tale occasione Bill Gates, non fosse stato in qualche modo alterato mentalmente nel formulare simili previsioni (come in realtà non penso affatto), risulterebbe necessario effettuare una piccola ricerca.

In tale ambito si potrebbe riscontrare  che nelle partecipazioni in cui Bill Gates sarebbe presente, tramite la Bill & Melinda Gates Fundation, secondo certe fonti informative, figurerebbe come finanziatore di un Istituto di ricerca: il Pirbright Institute, situato nel Surrey in Inghilterra che si occupa di malattie infettive che colpiscono il bestiame.

Come faceva pertanto  Bill Gates a sapere fin dal 2018 (se non prima), che dovevamo prepararci ad una pandemia globale che ci avrebbe colpito, escludendo da tale previsione solo alcune  realtà geografiche dell’intero pianeta?

Pubblicità
Pubblicità

Ora gli scenari che si potrebbero dipanare più facilmente nel mondo della speculazione farmacologica mondiale, senza andare a scomodare i più agguerriti complottasti, indurrebbe a riflettere in maniera molto semplice.

In alcune realtà geografiche  della Terra (Cina) e in modo particolare nel sud-est asiatico, la popolazione sta crescendo a dismisura, creando notevoli problemi globali, con certe politiche economiche sconsiderate, primarie cause dei cambiamenti climatici, che in questi ultimi anni stanno sconvolgendo il globo terrestre.

Nel contempo non è affatto da escludere che esperimenti su animali, abbiano prodotto il “Coronavirus” per altro non identificato come tale da Bill Gates,  (ma non per questo dobbiamo bere la   fiabesca notizia di queste ultime ore, dei pangolini che mangiano i pipistrelli)….e quasi in contemporanea,  si sia trovato con elementare facilità il vaccino per combatterlo.

Tale procedimento sarebbe “abbastanza semplice” in biologia molecolare. Per comprendere ciò è sufficiente capire che esiste la possibilità di manipolare il Dna per scopi biotecnologici, incidendo su complessi meccanismi molecolari, responsabili della struttura, replicazione e espressione del genoma, aprendo degli scenari apocalittici, riguardo l’utilizzo di tecnologie ricombinanti.

Se tale procedura venisse utilizzata da ricercatori politicamente manovrati senza scrupoli, che dopo avere provocato una pandemia, “improvvisamente e miracolosamente” riuscissero a scoprire l’antivirus, non sarebbe certamente da meravigliarsi.

Solo successivamente magari si andrebbe a scoprire che invece l’antivirus era stato depositato e registrato molto tempo prima, subito dopo che lo stesso virus fosse venuto alla luce. E perché no? Un giochino da diversi miliardi di dollari, euro e sterline, quando su vasta scala, dopo avere terrorizzato la popolazione mondiale con diversi milioni di morti si provvederebbe ad immettere sul mercato farmacologico, “la gallina dalle uova d’oro”, ovvero l’antivirus del “Coronavirus”.

Nella circostanza  Bill Gates dichiarava: “Il mondo ha bisogno di prepararsi per le pandemie come i militari si preparano alla guerra”.

Nel contempo aveva avallato la propria tesi con il supporto (guarda caso), di un software che simulava la velocità di propagazione di un potente “virus”, veicolato inoltre dai frequenti viaggi aerei e dal degrado ambientale.

Nel video presentato in tale occasione, si poteva osservare il planisfero in “time lapse”, con una sequenza di puntini rossi che si estendevano a macchia di leopardo. In base a tale simulatore si passava da zero, il giorno in cui veniva scoperto il primo caso a più di 33 milioni di vittime in sei mesi.

Considerate le strutture sanitarie inadeguate in certi paesi, come aveva sottolineato lo stesso Bill Gates, in tale convegno, chiediamoci perché in tale circostanza, spingeva sull’urgente necessità di mettere in campo “sistemi di rilevamento precoce” nell’ ambito di una risposta globale.

Tutto questo zelo  nascondeva forse un motivo economico recondito, legato a qualche tecnologia supportata da adeguati software o da rilevanti utili previsti in anticipo e conseguiti in questi giorni da diverse case farmaceutiche con compartecipazione della Bill e Melinda Gates Fundation? Proviamo da soli ad immaginarlo, senza nemmeno sforzarci troppo con la fantasia, oppure limitiamoci a considerare tutto ciò, tra le migliori e più accettabili “teorie complottiste”…..

Adriano Bertolasi – Trento

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza