Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Il richiamo della foresta: Harrison Ford nel film ispirato al romanzo di Jack London

Pubblicato

-

Domani giovedi 20 febbraio 2020 esce nelle sale italiane l’atteso film interpretato da Harrison Ford Il richiamo della foresta”, ispirato dall’omonimo romanzo di Jack London.

Harrison Ford veste i panni del giudice John Thornton, proprietario del cane Buck, che sarà il protagonista di un incredibile viaggio nell’Alaska durante i tempi della corsa all’oro ad inizio XIX°secolo.

La sceneggiatura, grazie all’abilità del regista Chris Sanders, mette in primo piano l’avventura del cane Buck all’interno dei territori selvaggi e pieni di fascino dello Yukon tra Canada e Alaska.

Pubblicità
Pubblicità

Un cane particolare, che diventerà il trascinatore della slitta utilizzata per gli spostamenti dai cercatori d’oro.

Il racconto si sviluppa anche nel segno dell’amicizia tra il cane e il suo padrone, in questo ambiente selvaggio pieno di pericoli. Un’ amicizia fatta di autenticità come solo può essere quando si devono affrontare delle prove che la natura riserva in quei territori, che mettono in pericolo la vita delle persone.

La produzione è della Disney, e questo ne fa un film molto adatto per le famiglie e i bambini. Il rapporto uomo – animali, trova sempre più adattamenti nei film, perché attira molto il pubblico delle famiglie e crea un’atmosfera particolare di complicità, rivelando il lato “umano” degli animali in armonia con il vivere dell’uomo.

Harrison Ford vive è un giudice in una tranquilla città della California. Il suo cane Buck una notte, dopo la festa di compleanno del suo padrone, finirà per venir rapito, per essere portato a guidare le slitte dei cercatori d’oro in Alaska. Era una consuetudine in quell’epoca procurarsi dei cani di grandi potenzialità, forti, per essere utilizzati dai cercatori d’oro nel traino delle slitte sulla neve.

Buck viene rinchiuso in una cassa e portato via in una carrozza.

Quando si aprirà la cassa, per il povero cane, dovrà resistere alle percosse di un uomo che lo vuole domare, scappando per arrivare nei ghiacci dell’Alaska. Qui ci sarà lo stupore di trovarsi in un mondo sconosciuto, totalmente diverso dall’atmosfera calda e serena della California.

La sua vita cambierà immediatamente, così abituato ad essere un cane di famiglia in una tranquilla città americana, ora il suo destino è quello di cane da slitta, nel mondo spietato della corsa all’oro. L’epopea americana di quegli anni, dove migliaia di persone partivano per il sogno di trovare l’oro e arricchirsi, sopportando disagi e pericoli di ogni genere. E’in questo contesto che viene scritta la storia da parte di Jack London, uno degli scrittori più amati in America, proprio per il suo modo di rappresentare un’epopea di vita nella storia americana.

Il “richiamo della foresta”, per Buck sarà proprio quel suo riconoscersi come animale nella natura incontaminata di foreste e ghiacci.

La bellezza di questa storia sta anche nella capacità che ha Buck di entrare nel cuore dello spettatore, e, nello scorrere della storia, ci si trova a venir coinvolti e vivere con Buck l’avventura che sta vivendo, e del suo stupore nel riconoscersi come animale all’interno della madre natura. Quella sua animalità che, vivendo nel calore di una famiglia americana, non aveva conosciuto, ma fa parte del suo essere.

Proprio come Jack London nel suo capolavoro, voleva mettere in luce.

La carica emozionale nel film traspare e coinvolge. Il film diventa cosi non solo una storia, ma un’esperienza da vivere insieme al suo protagonista, che in questo caso è il cane Buck, senza nulla togliere ad un Harrison Ford versione anziano pieno di vita e simpaticamente presente.

Nel film indubbiamente grande peso evocativo hanno gli scenari innevati dei territori dell’Alaska, che sono stati testimoni della corsa all’oro. La rappresentazione e la fotografia sono molto curate e questo garantisce alle scene un grande impatto scenico per chi ha passione per questi paesaggi. Bello vedere l’atmosfera epica della corsa all’oro.

Ci si può anche riconoscere un po’ di Trentino in quei panorami innevati e freddi dell’inverno.

La produzione Disney ha voluto utilizzare degli effetti visivi e di animazione che rendono più empatici gli animali alla visione del pubblico. Il meccanismo di live action permette una rappresentazione molto più coinvolgente, animali costruiti con effetti speciali molto sofisticati.

Sicuramente sarà un film che farà storia, negli Stati Uniti ha avuto già un buon successo, oltre 110 milioni di dollari di incassi.

Il cast del film vede protagonisti Harrison Ford, Dan Stevens, che ha interpretato la Bestia nel film Disney “La bella e la bestia”, Omar Sy, conosciuto per la sua magistrale interpretazione in “Quasi amici”, Karen Gillan, Bradley Whitford e Colin Woodell.

.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza