Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

2020 CEV Champions League, la Trentino Itas vince in rimonta in Repubblica Ceca e si qualifica per i quarti di finale del torneo

Pubblicato

-

La Repubblica Ceca si rivela di nuovo terreno fertile per le ambizioni europee di Trentino Volley.

Nella nazione in cui undici anni fa conquistò la sua prima Champions League, la Società gialloblù questa sera ha infatti centrato l’obiettivo che aveva messo nel mirino da inizio stagione, staccando la qualificazione ai quarti di finale del massimo torneo continentale.

Per garantirsi il pass che la riporta a pieno titolo fra le otto migliori squadre d’Europa, i gialloblù hanno però dovuto soffrire per oltre due ore di gioco in casa dello Jihostroj Ceske Budejovice nel sesto ed ultimo turno della Pool A; finiti sotto 0-2 dopo un avvio di match tutto nel segno dei cechi, Giannelli e compagni hanno trovato la forza per ribaltare il punteggio, anche attraverso un cambio di modulo, che ha visto l’inserimento in pianta stabile del baby posto 4 Michieletto nella formazione titolare e lo spostamento di Cebulj nel ruolo di opposto al posto di Vettori.

Pubblicità
Pubblicità

La mossa tattica proposta da Lorenzetti ha dato i suoi frutti, perché dal terzo parziale in poi, la Trentino Itas timorosa ha lasciato spazio ad una squadra sempre convinta e più sicura dei propri mezzi, trascinata verso il 3-2 da Russell (19 punti col 67% in attacco) e soprattutto Lisinac, best scorer del match con 23 punti, due muri e l’81% in attacco.

Ai fini del risultato, fondamentali anche le prove degli stessi Michieletto (8 punti e tantissimo lavoro utile fra ricezione, battuta e muro) e Cebulj, che Giannelli ha saputo dosare bene nel ruolo di opposto.

Col 3-2 finale la Trentino Itas ha blindato il secondo posto del girone, rientrando quindi nel lotto delle migliori tre seconde di tutti i cinque raggruppamenti. Già giovedì 20 febbraio alle ore 13 in Lussemburgo la CEV definirà gli abbinamenti dei quarti di finale, che si giocheranno nella prima metà di marzo con gare di andate e di ritorno.

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca del match. Lo starting six della Trentino Itas per questo appuntamento presenta Giannelli in regia, Vettori opposto, Russell e Cebulj schiacciatori, Candellaro e Lisinac centrali, Grebennikov libero. Lo Jihostroj Ceske Budejovice risponde con De Amo al palleggio, Sotola opposto, Zmrhal e Michalek schiacciatori, Mach e Todua centrali, Krystof libero.

L’avvio di partita è tutto nel segno dei padroni di casa, che con muro e servizio (due ace di Sotola) scappano via immediatamente (2-5, 3-10) costringendo Lorenzetti a spendere entrambi i time out nel giro di pochi scambi. Trento reagisce nella parte centrale grazie a Cebulj e Candellaro (13-18), poi ci pensano le battute di Giannelli e i contrattacchi di Russell ad accorciare ulteriormente le distanze (16-19).

Dvorak interrompe il gioco, alla ripresa Vettori avrebbe la palla per portare i suoi a meno due ma viene murato da Todua. Lo Jihostroj riparte col servizio (18-23) e chiude sul 21-25 nonostante un generoso tentativo di rimonta ospite.

Il secondo set si apre con altri due ace dei cechi (1-3), la Trentino Itas prova a contenere gli avversari, restando vicina nel punteggio (5-7) e pareggiando i conti a quota 8 con una pipe di Russell. Sotola a rete e Zmrhal a muro offrono un nuovo spunto allo Jihostroj (8-11), che poi dilaga col muro di Todua (11-15 e 11-18). Vettori con l’attacco e la battuta cerca il riscatto gialloblù (16-20); i trentini grazie al muro e risalgono sino al meno due (22-24), ma poi cedono anche il secondo parziale per mano di un primo tempo di Todua (22-25).

Nel terzo set Lorenzetti conferma in campo Michieletto al posto di Cebulj, cambio avvenuto già a metà del precedente parziale. I gialloblù guadagnano un piccolo margine (5-3 e 12-10) e nel frattempo Vettori ha lasciato spazio nel ruolo di opposto proprio allo stesso sloveno, che col servizio guida i suoi sul 17-14. Trento con questo assetto prende sempre più velocità (20-14), scatenandosi al centro della rete con Lisinac (attacco e muro) e riaprendo già sul 25-15 la contesa, che va così al quarto periodo.

La Trentino Itas torna in campo carica e trova subito uno spunto che le serve per garantirsi il +2 (6-4), ma lo Jihostroj ottiene in fretta i punti della parità col solito Sotola (8-8). Il nuovo break gialloblù parte dal contenimento a muro di Candellaro e dalle ricostruite punto di Cebulj e Michieletto (14-12 e 17-14).  Giannelli e compagni sentono aria di tie break e difendono a denti stretti il vantaggio (22-20, 25-22).

Nel quinto set la voglia di qualificazione gialloblù (6-3, 8-6) è più grande della resistenza proposta dal Ceske Budejovice. Il 3-2 esterno arriva sul 15-11.
“Siamo stati bravi ad uscire da una situazione che, soprattutto in trasferta, si era fatta sempre più difficile e complicata – ha commentato l’allenatore della Trentino Itas Angelo Lorenzetti al termine del match – ; se la squadra inizia così male una partita tanto importante per il nostro cammino europeo evidentemente ho sbagliato io prima di tutti a preparare l’appuntamento. Aver centrato l’accesso ai quarti di finale non è poco ed era un obiettivo che volevamo sin dalla scorsa stagione. La risalita è partita da un diverso modo di porci in ricezione; siamo diventati protagonisti nella seconda parte del match grazie alla reazione che abbiamo proposto, ma potevamo esserlo anche prima”.

I gialloblù faranno ritorno a Trento già nella notte, ma venerdì mattina riprenderanno le valigie in mano per trasferirsi a Bologna, dove sabato 22 febbraio alle ore 16 all’Unipol Arena saranno protagonisti della prima semifinale di Del Monte® Coppa Italia 2020 contro la Cucine Lube Civitanova. Diretta su RAI Sport + e Radio Dolomiti.

Di seguito il tabellino della gara del sesto turno della Pool A di 2020 CEV Champions League, giocata questo pomeriggio alla Sportovny Hala di Ceske Budejovice.

Jihostroj Ceske Budejovice-Trentino Itas 2-3
(25-21, 25-22, 15-25, 22-25, 11-15)
JIHOSTROJ: De Amo 1, Michalek 12, Mach 8, Sotola 22, Zmrhal 10, Todua 10, Krystof (L);   Ondrovic, 1, Krestan, Mechkarov, Fila 1. N.e. Piskacek.    All. Renè Dvorak.
TRENTINO ITAS: Vettori 9, Cebulj 10, Lisinac 23, Giannelli 5, Russell 19, Candellaro 6, Grebennikov (L); Michieletto 8, Kovacevic. N.e. Daldello, De Angelis, Codarin, Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Ozbar di Istanbul (Turchia) e Guillet di Tolosa (Francia).
DURATA SET: 29’, 31’, 23’, 31’, 19’; tot 2h e 13’.
NOTE: 2.500 spettatori. Jihostroj: 12 muri, 8 ace, 18 errori in battuta, 9 errori azione, 41% in attacco, 39% (16%) in ricezione. Trentino Itas: 9 muri, 3 ace, 25 errori in battuta, 6 errori azione, 60% in attacco, 38% (19%) in ricezione

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza