Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Dammi la mano”: giovani e anziani camminano insieme e conoscono l’Alzheimer

Pubblicato

-

I protagonisti e gli organizzatori del progetto "Dammi la mano" (foto Sergio Zanotti)

Hanno camminato insieme, fianco a fianco, mano nella mano: giovani e anziani hanno percorso una strada a volte in salita, lungo la quale hanno trovato magari degli ostacoli, ma capace di regalare momenti di gioia e attimi che resteranno nel cuore.

Un incontro tra generazioni che ha visto nonni e studenti uniti nella conoscenza e nella sensibilizzazione nei confronti dell’Alzheimer.

“Dammi la mano” è il titolo di un progetto significativo che ha visto il coinvolgimento delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “B. Clesio” di Cles e di alcuni ospiti della vicina Apsp Santa Maria.

Pubblicità
Pubblicità

L’aula magna intitolata a Giulia Ippolito ha ospitato ieri mattina all’atto conclusivo di quest’iniziativa realizzata nell’ambito del progetto più ampio “Un abbraccio per l’Alzheimer”, organizzato dal servizio sociale e dall’assessorato alle politiche sociali della Comunità della Val di Non, guidato da Carmen Noldin, e dalle tre strutture per anziani della Valle (Apsp Santa Maria di Cles, Apsp Anaunia di Taio e Cooperativa Stella Montis di Fondo), che in tutto ospitano circa 250 persone.

Giovani e anziani si sono riuniti ieri mattina nell’aula magna intitolata a Giulia Ippolito (foto Sergio Zanotti)

Quest’importante proposta ha visto anche la collaborazione del mensile “Il Melo”, che nell’ultimo numero, grazie all’illustrazione di Danilo Zucal, ha dedicato ampio spazio ai pensieri dei ragazzi, riuniti in un disegno che fa riflettere ed emozionare.

Pubblicità
Pubblicità

Quello di ieri, così come l’ha definito il dirigente scolastico Matteo Lusso, è stato un momento di incontro e ringraziamento, che ha visto grande coinvolgimento da parte degli studenti e degli anziani ospiti della casa di riposo di Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Quando siamo in compagnia di persone anziane – ha sottolineato il dirigente dopo aver ringraziato chi ha reso possibile il progetto – siamo tutti esseri umani migliori. Mi viene in mente la canzone “Il vecchio e il bambino” di Guccini, che parla proprio di quest’incontro tra chi ha tanto tempo davanti e chi ne ha tanto alle spalle. L’uno ha bisogno dell’altro, per crescere e sentirsi bene”.

La parola è passata poi a Carmen Noldin, che ha evidenziato come il progetto sia nato per creare relazioni e come sia importante che le parole cariche d’affetto sulle quali i ragazzi hanno lavorato li accompagnino per tutta la vita.

Oggi siamo qui per onorare il vostro grande e nobile lavoro – ha dichiarato Noldin rivolgendosi alla platea di giovani studenti –. Ricordatevi l’importanza della “medicina del sentimento” e fate in modo che le parole che avete scritto siano sempre con voi”.

È stata quindi la volta dell’intervento della presidente dell’Apsp Santa Maria di Cles Laura Flor, che ha espresso grande soddisfazione per la realizzazione dell’iniziativa. Un’Iniziativa che ha visto la partecipazione anche dei ragazzi del “Laboratorio Bam”, i quali, insieme alla responsabile Patrizia Menapace, hanno realizzato la mostra e l’albero simbolo della vita e delle relazioni.

È toccato quindi alle studentesse e agli studenti di seconda e terza leggere le poesie che hanno scritto, ricche di parole e significati profondi, e illustrare ai presenti i dettagli scientifici sull’Alzheimer in una sorta di intervista condotta da una docente.

Le studentesse hanno letto le loro poesie e illustrato i dettagli scientifici dell’Alzheimer (foto Sergio Zanotti)

Prima delle conclusioni, affidate all’editore e al direttore del “Melo” Paolo Leonardi e Giacomo Eccher, c’è stato spazio anche per le impressioni di Gianmaria, ospite e “fotografo ufficiale”della casa di riposo, che ha espresso tutta la sua gioia per la vita che sta trascorrendo a Cles. “All’inizio, quando sono arrivato in casa di riposo, pensavo sarei diventato una pianta morta, una pianta sintetica – ha raccontato –. Invece ho trovato chi si prende cura di me, ho conosciuto un sacco di amici. Mi sento vivo e pieno di entusiasmo”.

Lo stesso entusiasmo con il quale i ragazzi delle medie hanno partecipato a un progetto nobile, che li ha aiutati a crescere e a diventare persone migliori.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza