Connect with us
Pubblicità

Politica

I clamorosi autogol di Franco Ianeselli il «compagno» travestito da moderato

Pubblicato

-

Nella foto Franco Ianeselli durante l'incontro avuto ieri con l'iman Aboulkheir Breigheche

Comincia ad uscire l’anima dell’estrema sinistra che contraddistingue ormai da anni il candidato sindaco Franco Ianeselli.

In nome della coalizione Ianeselli può sopportare molto, ma non tutto.

Come può un candidato di sinistra (estrema) come lui presenziare ad una celebrazione, seppur istituzionale, degli italiani gettati nelle foibe dai partigiani titini?

Pubblicità
Pubblicità

Impossibile anche perché avendo come obiettivo anche i voti dell’Anpi, la situazione poteva diventare compromettente.

Dopo aver negato per anni che nell’ex Jugoslavia fossero state assassinate 10 mila persone fra anziani, donne e bambini colpevoli solo di essere italiani e nella migliore delle ipotesi giustificarne l’eccidio, come ritorsione nei confronti dell’occupazione italiana, adesso la tattica è cambiata.

Pubblicità
Pubblicità

L’Anpi rivendica la partecipazione alle celebrazioni dove più che parlare dei crimini dei partigiani jugoslavi, spesso portati a termine con la collaborazione di quelli italiani, preferiscono parlare di fascismo.

A questo punto il presenzialista ed opportunista Ianeselli cosa fa? Presenzia in modo fulmineo alla cerimonia istituzionale organizzata per le vittime delle Foibe tanto per farsi vedere e fotografare ed a seguire velocissima fuga dai palazzi comunali. (foto)

La sua presenza pare sia durata nemmeno 5 minuti. 

Della serie: l’ideologia politica d’origine non si tradisce, sono un compagno e tale resto.

«Il candidato Sindaco Ianeselli appare e scompare da un incontro a ricordo delle vittime delle Foibe: nei fatti, una comparsata per la campagna elettorale – scrive la consigliera Katia Rossato – so benissimo cosa significhi fare una campagna elettorale, ma mancano 3 mesi alle elezioni e il rispetto per le vittime italiane, tra cui donne e bambini, ci deve essere».

Ma Ianeselli dopo alcune settimane vissute sotto copertura da finto moderato, inizia a uscire allo scoperto e dopo l’apparizione – fuga dalla cerimonia per i Martiri delle Foibe, cosa s’inventa?

L’incontro con la comunità musulmana per conoscere i problemi vissuti in città. Mossa sincera? Poco credibile, piuttosto semplice mossa elettorale della serie “Bonaccini docet”.

A Bologna la vittoria della sinitra è arrivata anche grazie alle preferenze della comunità mussulmana che negli anni ha avuto il diritto di voto.

Se è andata bene a Bologna perché non provarci anche a Trento, avrà pensato Ianeselli.

Detto fatto e poi poco importa se a fare gli onori di casa sia stato il discusso imam di Trento Aboulkheir Breigheche, fan del presidente turco Erdogan e vicino ai Fratelli musulmani, un sostenitore dell’invasione turca della Siria e dello sterminio dell’eroico popolo curdo.

L’iman Trentino era stato ripreso in una foto a fianco di due jihadisti dell’Isis. (qui articolo e foto)

Con due mosse, ma staremo a vedere le altre, Ianeselli inizia a mostrare il suo vero volto che non è di certo quello di esponente moderato di centro sinistra, ma semplicemente un “ compagno” a tutto tondo simpatizzante dei centri sociali e degli anarchici che da anni stanno distruggendo la bellezza della nostra città.

Alessia Ambrosi (Lega) dopo l’incontro di Ianeselli con l’iman Breigheche parla di «Brutta pagina per la città e uno schiaffo ai moderati e chi vuole il dialogo»

La consigliera provinciale ricorda che l’iman si è fatto fotografare in compagnia di due assassini dello Stato Islamico e che lo stesso ha sempre tentato di autoproclamarsi rappresentante di tutti i cittadini di fede islamica residenti in provincia, verosimilmente solo per captatio benevolentiae nei confronti delle Amministrazioni locali.

Ambrosi poi si chiede: «Cosa gli ha promesso Ianeselli in cambio del sostegno elettorale?»

«Me lo chiedo nella consapevolezza che il dialogo con l’Islam non possa e non debba attraverso una “sottomissione” culturale e politica – aggiunge Ambrosi –  che la sinistra sposa in cambio di una manciata di voti alle prossime elezioni comunali. Un politico serio e capace deve saper scegliere i suoi interlocutori, e non dialogare con chi è considerato un estremista anche da molte persone della sua stessa fede. Trento non merita un sindaco come Ianeselli! E una domanda finale: perché Ianeselli, così attivo sui social a raccontare le sue gesta anche nelle minuzie, non ha citato su Facebook l’incontro di ieri con l’iman estremista? Ha per caso qualcosa da nascondere? E, se sì, che cosa?»

Stride invece il fatto che Franco Ianeselli non abbia condannato i gesti vandalici di alcuni giorni fa perpetrati ancora una volta dai centri sociali e dagli antagonisti anarchici nei confronti della città di Trento o non sia andato davanti alla targa delle Foibe in Largo Pigarelli a lasciare un fiore. Già, meglio andare a mangiare nei ristoranti cinesi e a parlare di nuove moschee insieme all’Iman Aboulkheir Breigheche. 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza