Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

SuperLega: sul muro non si passa. Trento vince la partita infinita al tie break contro Padova

Pubblicato

-

La corsa dell’Itas Trentino nel girone di ritorno di regular season SuperLega Credem Banca 2019/20 prosegue anche a Padova.

Contro un avversario che le aveva imposto il ko casalingo nel match d’andata e che aveva vinto l’ultimo scontro diretto giocato di fronte al proprio pubblico, lo scorso 7 aprile, la formazione gialloblù è infatti riuscita conquistare un’altra vittoria pesante avendo ragione dei locali al tie break al termine di una partita combattutissima.

E’ servita la tenacia, il carattere ma anche una pallavolo di alto livello per non consentire ai veneti di ottenere il bis in regular season; l’Itas Trentino è riuscita a farlo perché ha giocato meglio di avversari nella parte centrale del match, dopo aver perso nuovamente il primo parziale, e poi anche la parte finale, in cui serviva sangue freddo e lucidità.

Pubblicità
Pubblicità

Armi che hanno guidato i gialloblù ad annullare cinque palle match e a capitalizzare la seconda grazie ad un ottimo muro.

Proprio questo fondamentale è stato fra le note più positive della serata, a segno dieci volte, insieme all’ottimo piglio mostrato dall’attacco, come raccontano bene le percentuali di squadra (53%) e quelle di Russell (17 punti col 58% prima di uscire per un leggero infortunio nel quarto), Lisinac (16 col 62%) e Kovacevic (20 col 50%).

L’mvp del match è pero stato indiscutibilmente il libero Jenia Grebennikov, autore di clamorose difese che sono riuscite ad esaltare anche i 3.300 spettatori che tifavano per Padova.

Pubblicità
Pubblicità

La 500^ gara di regular season della storia gialloblù si chiude quindi col fiatone, ma col sorriso.

La cronaca del match. Lo starting six scelto da Angelo Lorenzetti per la sua Itas Trentino in questa occasione prevede Giannelli in regia, Vettori opposto, Russell e Kovacevic schiacciatori, Candellaro e Lisinac centrali, Grebennikov libero

. La Kioene Padova risponde con Travica al palleggio, Hernandez opposto, Ishikawa e Randazzo schiacciatori, Volpato e Polo centrali, Danani libero. Fin dai primi scambi le due squadre non si risparmiano, alternandosi al comando (2-3, 5-4, 8-9) e lavorando molto bene in fase di break.

Un doppio muro gialloblù (Russell su Hernandez e Vettori su Ishikawa) riconsegna il minimo vantaggio agli ospiti, con Padova che però con Hernandez ribalta in fretta la situazione (14-15). Un muro di Travica su Russell e un contrattacco di Ishikawa offrono il +3 ai veneti (15-17 e poi 18-21, time out trentino); la Kioene diventa spietata in fase di break point e con Hernandez chiude il conto già sul 19-25.

La riscossa di Trento passa dai servizi di Lisinac, che proiettano subito gli ospiti al comando nel secondo set (7-2); il time out di Baldovin sortisce subito effetti, visto che i bianconeri con Hernandez e Ishikawa rientrano subito in partita (7-5, 11-9). Russell in attacco ed in battuta produce un’altra accelerata importante (13-9 e poi 15-10), poi ci pensa Kovacevic ad allargare ulteriormente la forbice (20-14) e a mettere di fatto la pietra tombale sulla singola frazione, che si conclude sul 25-20 (mani out dello stesso Uros).

Nel terzo set l’Itas Trentino viene proietta avanti sull’8-5 grazie alla continuità a rete della coppia di posto 4, che difende ed attacca con grande efficacia. Anche Lisinac e Vettori partecipano attivamente nella fase di break point, spingendo i gialloblù al massimo vantaggio (12-7, time out Baldovin).

Padova prova a risalire la china (14-10), ma Trento fiuta il pericolo e riparte di slancio (19-13) con tanta attenzione in difesa. Un ace del neoentrato Casaro ed un attacco out di Lisinac costringono Lorenzetti ad interrompere il gioco sul 21-17; alla ripresa Trento non concede più nulla e va avanti 2-1 già sul 25-18.

Il quarto set torna ad essere equilibrato (5-5, 9-8), prima che Hernandez non offra il primo spunto in favore dei locali (11-13). I gialloblù ricompongono subito lo strappo (13-13); in seguito si gioca sul punto a punto (17-17, 21-21) con le fasi di cambiopalla che si esaltano. Il parziale si prolunga ai vantaggi (24-24); Russell deve uscire per un contatto sottorete con Hernandez. Gli ospiti con Sosa Sierra in campo annullano sei palle set e cedono alla settima (28-30), realizzata da Ishikawa (ace).

Il tie break è combattutissimo (4-4, 8-7); Padova sfrutta due errori quasi consecutivi di Kovacevic per volare sul 9-12, Trento si riporta sotto (11-12) e poi con Giannelli al servizio mette anche la freccia (13-12) e si porta alla prima palla match (14-13). Hernandez la annulla e poi i padroni di casa se ne procurano cinque.

L’Itas Trentino le annulla a sua voltetutte, mura Hernadez con Lisjnac (19-18) e chiude i conti con un altro block, di Giannelli sempre sul cubano (20-18).

“Sono due punti ed una vittoria che valgono molto – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – . Volevamo giocare la partita nel modo in cui l’abbiamo effettivamente fatto; fra secondo e terzo parziale siamo riusciti ad esprimerci davvero su alti livelli, poi abbiamo subito l’inevitabile ritorno dell’avversario ma abbiamo avuto ancora energie per soffrire e per portare a casa il successo. Perdendo spesso il primo set non è sempre facile riuscire a chiudere il match in proprio favore prima del tie break, ci resta addosso infatti il rammarico per non aver sfruttato un paio di occasioni per indirizzare la partita sul 3-1 finale, ma stasera teniamoci stretto quello che abbiamo conquistato”.

L’Itas Trentino rientrerà a Trento già nella notte, godrà di un lunedì di riposo e da martedì mattina inizierà a preparare il prossimo impegno, in programma giovedì 13 febbraio alle ore 20.30 alla BLM Group Arena contro la Cucine Lube Civitanova per l’ultimo impegno casalingo della Pool A di 2020 CEV Champions League.

In SuperLega l’appuntamento più vicino è invece quello di domenica 16 febbraio sempre fra le mura amiche contro la Leo Shoes Modena (ore 20.30). Entrambe le partite sono comprese in abbonamento e le prevendite biglietti sono già attive.

Di seguito il tabellino della partita della ventesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera alla Kioene Arena di Padova.

Kioene Padova-Itas Trentino 2-3
(25-19, 20-25, 18-25, 30-28, 18-20)
KIOENE: Hernandez 31, Randazzo 6, Volpato 12, Travica 4, Ishikawa 19, Polo 12, Danani (L); Barnes 4, Casaro 1, Cottarelli. N.e. Bassanello, Fusaro, Canella, Bottolo. All. Valerio Baldovin.
ITAS TRENTINO:
 Candellaro 5, Giannelli 3, Russell 17, Lisinac 16, Vettori 17, Kovacevic 20, Grebennikov (L); Michieletto, Cebulj 5, Sosa Sierra, Djuric. N.e. Daldello, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Rapisarda di Udine e Santi di Città di Castello (Perugia).
DURATA SET: 25’, 27’, 27’, 36’, 26’; tot 2h e 21’.
NOTE: 3.366 spettatori, incasso di 38.487 euro. Kioene: 10 muri, 6 ace, 24 errori in battuta, 10 errori azione, 53% in attacco, 48% (17%) in ricezione. Itas Trentino: 10 muri, 6 ace, 10 errori in battuta, 8 errori azione, 53% in attacco, 48% (19%) in ricezione. Mvp Grebennikov.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza