Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Sessione forestale a Ville d’Anaunia, l’assessore Ioris: «Priorità assoluta al recupero degli schianti dovuti a Vaia»

Pubblicato

-

Ad oltre un anno da quando Vaia si è abbattuta sul Trentino, proseguono le sistemazioni per far fronte agli effetti della tempesta e non mancano le ripercussioni anche sul fronte della vendita del legname.

A Ville d’Anaunia l’appuntamento annuale con la sessione forestale è stato l’occasione per fare il punto della situazione, a cura dell’assessore con delega alla gestione boschiva e dei pascoli, Tiziano Ioris e dei custodi forestali Nicola Carlesso, Marco Nicolodi ed Eddy Susat. Erano presenti anche il sindaco, Francesco Facinelli, il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Mendini, il consigliere Danilo Zanini e il direttore del Distretto forestale di Cles, Paolo Zorer, che ha espresso parole di apprezzamento per la cura con cui sono state svolte le operazioni.

L’emergenza meteo di fine ottobre 2018 ha avuto effetti devastanti anche sul nostro territorio, con schianti di alberi, frane, smottamenti e strade danneggiate – ricorda il sindaco Facinelli -. Una situazione che i nostri custodi forestali hanno gestito al meglio, assieme al cantiere comunale, ai vigili del fuoco volontari e agli uffici provinciali. Intanto si stanno concretizzando gli obiettivi contenuti nel protocollo d’Intesa che due anni fa abbiamo siglato con il Parco e la Provincia”.

Pubblicità
Pubblicità

Gli eventi atmosferici hanno provocato ingenti danni, oltre che strutturali, anche in termini di alberi schiantati. In particolare gli schianti si sono concentrati in Val di Tovel, dove si stima un volume di legname a terra di circa 5.000 metri cubi tariffari.

Secondo le previsioni del Servizio finanziario del Comune, gli eventi meteorologici dell’ottobre 2018 hanno compromesso le entrate per la vendita del legname con un’incidenza negativa sull’intero triennio 2019-2021 (104mila euro per lo scorso anno, mentre i proventi saranno azzerati negli anni successivi). “È il buonsenso a imporre all’amministrazione comunale di dare la priorità assoluta al recupero degli schianti, con l’obiettivo di evitare ulteriori danni legati al bostrico, un parassita richiamato dalle piante deperite” osserva l’assessore Ioris.

Immediatamente dopo il grave evento atmosferico e nel corso del 2019 il personale di custodia forestale e quello provinciale hanno proceduto alle operazioni di martellata e rilievo delle masse legnose schiantate presenti su quelle aree dove è possibile tecnicamente il recupero degli alberi. In seguito a queste operazioni sono stati martellati i seguenti volumi netti presunti: 1.517 metri cubi del lotto Duron-Stromblari al prezzo di 22,99 euro al metro cubo nettissimo; 751 metri cubi del lotto Val de l’Ors-Pez (non ancora venduto) e 372 metri cubi del lotto Gola al prezzo di 32,51 euro al metro cubo nettissimo.

Pubblicità
Pubblicità

Numerosi sono stati gli interventi di miglioria boschiva svolti nell’ultimo triennio, per un importo complessivo di oltre 60mila euro. A tal proposito, Ioris ha evidenziato come per non appesantire l’Ufficio tecnico l’amministrazione abbia intensificato la collaborazione – creando una forte sinergia – con la Stazione forestale e l’ufficio distrettuale di Cles: “Una strategia che ha permesso di portare a termine parecchi lavori che altrimenti avrebbero gravato direttamente sul nostro bilancio” ha evidenziato l’assessore.

Importante è stata inoltre la sistemazione delle strade forestali, la cui funzionalità era stata compromessa da Vaia, consentendo così alle persone di frequentare in sicurezza il bosco e facilitando il recupero delle piante crollate.

Nel 2019 è stato poi adottato dal Comune il nuovo inventario di tutte le strade forestali presenti sul territorio montano. Questo lavoro, effettuato dai custodi forestali, permette di avere una panoramica completa e dettagliata della viabilità presente, puntualizzando nello specifico toponomastica, caratteristiche, metri lineari ed eventuali interventi di manutenzione necessari.

È in fase di ultimazione anche la stesura del Piano di gestione economico forestale per il Comune catastale di Nanno.

Per quanto riguarda il Piano di sviluppo rurale, è stato assicurato un contributo di quasi 18mila euro (pari al 70% della spesa ammessa) per i lavori di miglioramento dei pascoli e delle sue strutture in località malga Tuena e Dena; anche i lavori di adeguamento del sentiero “Centa” hanno avuto la concessione di contributo per oltre 23mila euro (pari al 60% della spesa ammessa), così come la realizzazione di una nuova strada in località Civernagie.

Tema di grande interesse è infine la gestione delle malghe: nel corso del 2019, vista la scadenza, è stato rinnovato il contratto di gestione di malga Tuena con l’Azienda agricola Zanoni Ivan di Cloz. Per quanto riguarda malga Tassulla, si è invece in attesa che il gestore consegni in municipio le progettazioni per le migliorie della struttura.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]

Categorie

di tendenza