Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Una festa speciale per i 100 anni di suor Teresa Formolo

Pubblicato

-

Una delegazione di circa 60 persone di Sporminore si è recata a Schio per festeggiare suor Teresina

È stato un compleanno speciale per suor Teresa Formolo, che venerdì scorso ha spento 100 candeline.

Sabato mattina una delegazione di circa 60 persone è partita di buon mattino da Sporminore, suo paese natale, per raggiungerla a Schio, dove vive e viene accudita a Casa Charitas dalle sue consorelle.

Il gruppo, composto da parenti, amici e compaesani, è stato accolto con piacere immenso da suor Teresa. Qui, dopo un breve saluto del sindaco di Sporminore Giovanni Formolo, che ha portato l’abbraccio e l’augurio di ogni bene da parte di tutta la comunità, alle 11.30 è stata celebrata la messa da don Daniele Armani. Per l’occasione era presente anche il presidente del consiglio comunale di Schio.

Pubblicità
Pubblicità

Al termine della celebrazione, suor Teresa non ha fatto mancare il suo ringraziamento e l’esortazione a pregare per i giovani e per le famiglie, affinché sappiano rimanere unite e accoglienti.

Suor Teresa è nata a Sporminore il 31 gennaio 1920

Per festeggiare al meglio questo compleanno speciale a tre cifre, a suor Teresa sono stati donati una cornice d’argento con la riproduzione della pagina del registro parrocchiale riportante il suo battesimo, una copia del libro di Marco Romano “Sono emigrati quasi tutti”, pubblicato recentemente dal Comune, e un cartellone preparato dai ragazzi della catechesi.

Pubblicità
Pubblicità

 

È seguito un momento di convivialità, rallegrato dai canti del coro parrocchiale di Sporminore e dalla torta di compleanno preparata per l’occasione dalle massaie del paese.

Negli occhi ancora vigili di suor Teresa si è letta la gratitudine nei confronti dei propri compaesani – racconta il sindaco Giovanni Formolo –. È stata una giornata ricca di emozioni”.

I 100 ANNI DELLA “ROCCIA TRENTINA” – Nata a Sporminore il 31 gennaio 1920, suor Teresa ha fatto il primo voto di postulato a Verona il 7 dicembre 1943, per poi recarsi a Schio dove si occupò di Santa Bakhita, schiava sudanese diventata suora, negli ultimi mesi della sua vita.

La portava in chiesa dietro l’altare, dove si fermava a pregare a lungo. Poi l’accompagnava in professato per la ricreazione. Santa Bakhita era di poche parole, parlava con lo sguardo e il sorriso.

Quando seppe che suor Teresa sarebbe andata a Vimercate per essere missionaria, le regalò il suo sciallino nero, glielo mise sulle spalle, con una richiesta: “Quando arrivi, ti prego, cerca i miei cari e di’ loro che io sono di Dio e suora come te!”. In realtà suor Teresa non sarebbe partita per l’Africa, ma per l’India. Santa Bakhita non l’ha più dimenticata.

Dopo un breve periodo a Londra, suor Teresa si imbarcò per l’India nel luglio 1947 con il bastimento Strathmoore, sul quale il 15 agosto festeggiò l’indipendenza dell’India, che cessava di essere una colonia inglese.

Il viaggio fu difficile. Il 17 agosto arrivò a Bombay (l’attuale Mubai), dove rimase un anno per poi andare al nord, a Barabanki. Due anni dopo venne mandata al sud ad Alleppey, nella regione del Kerala.

In terra indiana, dove rimase per circa vent’anni, ha lavorato negli orfanotrofi femminili, per poi dedicarsi alla missione di padre Lino Zucol, originario di Sarnonico.

Uno dei suoi compiti era quello di visitare i villaggi e sostenere nella fede i cristiani di laggiù. Grande impressione le fecero la ricchezza e la diversità delle lingue e dei dialetti, tanto armonici al nord quanto bruschi e ruvidi al sud.

Suor Teresa venne poi richiamata in Italia, dove le vocazioni stavano iniziando a scarseggiare e dove diventava più prezioso il suo aiuto. Rimase un po’ di tempo a Padova e poi si trasferì a Schio.

Ora si gode il meritato riposo, accudita dalle sue consorelle che si prendono cura di lei e che la tengono d’occhio, perché sebbene il fisico risenta dell’età, la volontà, la tempra, la tenacia e la grinta della “roccia trentina”, come viene affettuosamente chiamata suor Teresa, sono quelle dei tempi migliori.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Alfio Ghezzi: al Mart il perfetto connubio tra territorio, tradizione e semplicità
    Gli anni dell’infanzia, si sa, sono quelli che più segnano la nostra personalità nell’età adulta, e così dopo le esperienze nei più blasonati alberghi italiani e gli anni trascorsi con i maestri Gualtiero Marchesi e Andrea Berton, Alfio Ghezzi mai avrebbe immaginato che il Mart, nel suo Trentino, sarebbe diventato così importante per lui. Si […]
  • Castello Bonaria: nell’Alta Maremma un Luxury SPA Resort di eccellenza
    Meta ideale per chi sogna una vacanza in cui i tempi vengono scanditi dal silenzio e dall’armonia della natura, il Castello Bonaria offre agli ospiti anche un Centro Benessere, una piscina e un Ristorante con terrazza sulle colline toscane: tutto quello che serve per un Luxury SPA Resort di eccellenza. Adagiato tra vigneti e uliveti, il […]
  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]

Categorie

di tendenza