Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

CoronaVirus: I due ricoverati allo Spallanzani in condizioni critiche. Morti salgono a 425

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’ospedale Spallanzani di Roma fa sapere che le condizioni dei due cinesi ricoverati con il coronaVirus si sono aggravate e sono compromesse.

La coppia di 64 e 67 anni respira solo grazie al respiratore artificiale. Le loro condizioni sono critiche.

«Hanno avuto un aggravamento a causa di una insufficienza respiratoria – spiegano i medici –  come segnalato nei casi fino ad ora riportati in letteratura. Pertanto è stato necessario un supporto respiratorio in terapia intensiva». Intanto «altri 11 pazienti sono stati sottoposti al test».

Pubblicità
Pubblicità

Intanto il numero di infezioni da coronavirus ha superato in Cina quota 20.400, con 3.235 nuovi casi confermati.

I nuovi decessi nel Paese, secondo gli ultimi dati ufficiali resi noti dalla Commissione sanitaria cinese, sono stati 64, tutti nella provincia di Hubei, focolaio del virus, con l’aumento più grande dall’inizio della crisi.

Il bilancio complessivo sale perciò a 425. Intanto 635 contagiati sono stati dimessi dagli ospedali.

Pubblicità
Pubblicità

C’è una seconda vittima fuori dalla Cina: dopo il decesso nelle Filippine, un uomo di 39 anni ha perso la vita a Hong Kong durante lo sciopero degli ospedali contro la mancata chiusura delle frontiere.

Ieri il presidente Xi Jinping ha presieduto a una riunione dei vertici del Partito comunista, minacciando punizioni per i funzionari che non si dedicano al contenimento dell’epidemia, ma ha anche chiesto loro di sostenere la riapertura delle industrie che in molte parti del Paese è fissata per lunedì prossimo.

In Giappone una nave da crociera con 3.500 persone a bordo è in quarantena dopo la scoperta di almeno 7 casi sospetti. Isolati 3 distretti Hangzhou: tra questi anche l’area che ospita il quartier generale di Alibaba.

Hyundai è stata costretta a fermare gli impianti per mancanza di materiali. Fonti della Farnesina confermano che il diciassettenne italiano rimasto a Wuhan non ha il coronavirus.

I governatori di Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lombardia, hanno scritto una lettera comune al ministero della Sanità chiedendo che il periodo di isolamento previsto per chi rientra dalla Cina sia applicato anche ai bambini che frequentano le scuole.Non c’è nessuna volontà di contrapposizioni politiche, nè tantomeno di ghettizzare: vogliamo solo dare una risposta all’ansia dei tanti genitori visto che la circolare non prevede misure in tal senso”, dice il presidente del Veneto, Luca Zaia

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza