Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ville d’Anaunia, il patrono sarà San Vigilio

Pubblicato

-

Il santo patrono e i referendum consultivi sono stati i focus principali dell’ultimo Consiglio comunale di Ville d’Anaunia, durante il quale è stata esaminata la proposta di Statuto elaborata dalla commissione paritetica.

L’aula ha approvato i primi 16 dei 32 emendamenti presentati dai diversi gruppi consiliari: oltre al preambolo con l’introduzione storica, geografica, economica e sociale, è stata trovata una convergenza sul patrono San Vigilio, oltre che sulle regole alla base dei referendum consultivi.

Affinché questi elementi diventino attuativi, al termine dell’esame delle proposte di modifica e dei correttivi, il Consiglio dovrà approvare il nuovo Statuto a maggioranza qualificata, ossia con il voto favorevole dei due terzi dei consiglieri assegnati al Comune. La discussione degli altri emendamenti proseguirà giovedì prossimo, 6 febbraio, a partire dalle 18.

Pubblicità
Pubblicità

Prima della discussione, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Mendini ha proposto un minuto di silenzio in memoria di due cittadini, Andrea Concini e Corrado Ferrarolli, la cui scomparsa ha profondamente colpito l’intera comunità di Ville d’Anaunia.

Introducendo la discussione della proposta di Statuto, Mendini ha ringraziato i membri della Commissione – nominati dal Consiglio – che hanno elaborato il documento, frutto della sintesi degli Statuti degli ex Comuni di Nanno, Tassullo e Tuenno e degli input de gruppi consiliari. “L’obiettivo – ha evidenziato il presidente del consiglio – è che ci sia la massima condivisione dei contenuti di un documento tanto importante per la vita amministrativa del nostro Comune”.

Con il voto unanime dell’aula, sono state approvate le integrazioni al preambolo (elaborato dai presidenti dell’aula che si sono succeduti, Marco Benvenuti e Mendini) proposte dai gruppi “Dinamica” e “Insieme verso il futuro” che, come ha spiegato il consigliere Rolando Valentini, sono frutto del “coinvolgimento di alcune persone di provata conoscenza della storia e delle caratteristiche del nostro territorio”.

Pubblicità
Pubblicità

Sempre su proposta dei due gruppi (con modifiche apportate con l’intervento di esponenti di “Ora” e “Costruiamo il nostro futuro”) è stato inoltre aggiunto un articolo che prende atto della situazione attuale: lo stemma e il gonfalone comunale sono costituiti dagli stemmi degli ex Comuni andati a fusione e sarà compito del consiglio ridefinire questi elementi nel corso della prossima legislatura.

Pubblicità
Pubblicità

L’approvazione unanime del santo patrono di Ville d’Anaunia, San Vigilio, proposto del presidente Mendini, è stato preceduto dalla proposta del consigliere Samuel Valentini di coinvolgere prossimamente la popolazione nella scelta, nell’ambito di una consultazione, mentre il sindaco Francesco Facinelli ha ammonito: “La scelta non si trasformi in un talent show dei santi”.

In materia di consultazioni popolari, sono tre gli emendamenti proposti da maggioranza e minoranze (tutti approvati all’unanimità) all’articolo elaborato dall’assessore delegato Gloria Concini, che proponeva tra le altre cose il quorum 0 per la validità del voto. Le modifiche approvate prevedono che i referendum confermativi e propositivi vengano richiesti da almeno il 5% degli iscritti nelle liste elettorali (la proposta della commissione era del 10%) oppure direttamente dal sindaco, mentre il quorum per la validità del voto è stato portato al 25%. La validità del risultato sarà per l’intera legislatura.

Sulla riduzione del numero di firme da raccogliere è intervenuto il consigliere Michele de Concini, che ha stigmatizzato la motivazione alla base della proposta avanzata dai gruppi Dinamica e Insieme verso il futuro, tanto da astenersi al momento della votazione. “L’esperienza insegna – si legge nell’emendamento dei due gruppi – che molte persone, anche se convinte della bontà del quesito, spesso non firmano per paura di esporsi”.

Una considerazione che, secondo de Concini “rappresenta una sconfitta per le istituzioni. Non può essere questa la motivazione principale che può portare alla riduzione del numero di firme da raccogliere: chi vuole il bene della propria comunità non può aver paura di esporsi attraverso uno strumento legale come la raccolta di firme per un referendum”.

Giuseppe Mendini (Insieme) ha spiegato che quella riportata nel documento è solo una delle motivazioni, perché l’obiettivo è quello di favorire la partecipazione. Graziano Tolve (Costruiamo) si è detto d’accordo con de Concini, ma ha evidenziato la necessità di fare in modo che ci sia sempre maggiore serenità da parte delle persone ad esporsi, anche quando i temi discussi riguardano gli interessi di gruppi specifici.

La vicesindaco Romina Menapace si è detta convinta che le raccolte di firme nella comunità locale non incontrino particolari ostacoli, ma si è detta favorevole all’iniziativa che punta a rendere questa procedura più snella.

Infine, attraverso l’emendamento dei gruppi Dinamica e Insieme, è stato aggiunto – all’interno dei principi ispiratori – un accenno alla solidarietà e alla cooperazione di popoli e persone impoveriti, oltre che alla pace e alla denuclearizzazione.

Il Comune – si legge nella nuova versione dello Statuto illustrata da Rolando Valentini (Dinamica) – diffonde una cultura della cooperazione e di solidarietà, destinandovi ogni anno una piccola parte del proprio bilancio.

Alla luce delle osservazioni del sindaco Facinelli, dell’assessora Maria Teresa Giuriato e dei consiglieri Stefano Zanini e Samuel Valentini (Ora) non è stato quantificato l’importo da destinare a queste iniziative. In particolare, Zanini ha evidenziato come la solidarietà spetti ai singoli cittadini e non all’ente pubblico, le cui risorse derivano da tasse e imposte.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza