Connect with us
Pubblicità

Trento

Un anno fa moriva Rodolfo Borga

Pubblicato

-

Dopo una lunga malattia, all’una e trenta di questa notte giusto un anno fa (19 gennaio 2019) moriva il consigliere provinciale e fondatore di Civica Trentina Rodolfo Borga.

Rodolfo Borga poco prima della morte era stato indicato come vicepresidente della nuova giunta Fugatti, carica per la quale forse aveva combattuto per tutta la sua vita politica. Maurizio Fugatti, suo grande amico lo aveva scelto come suo vice alla luce anche delle numerose battaglie portate a termine fra i banchi delle minoranze in anni di opposizione ai governi di centro sinistra.

È morto a 56 anni, un’età troppo giovane per morire. Dopo la sua morte il partito si è sfaldato quasi subito fra lotte interne, voltagabbani, trasfughi, opportunisti e forse un buon grado di immobilismo. Questo perché Civica Trentina significava Rodolfo Borga e viceversa. 

Pubblicità
Pubblicità

Nessuno ha preso in mano la sua eredità, anche perché era impossibile farlo visto il desolante teatrino a cui molti hanno assistito dopo la sua prematura morte.

Laureato in Giurisprudenza all’Università di Bologna era stato prima consigliere comunale a Mezzolombardo dal 1995 al 2000 e poi sindaco dal 2000 al 2008, il fondatore di Civica Trentina era residente proprio nel piccolo centro della piana Rotaliana dove viveva con la moglie e le due figlie.

Era stato consigliere provinciale già nella XIV legislatura (per il Popolo delle Libertà) e XV legislatura. Nell’ottobre del 2018 la terza rielezione.

Pubblicità
Pubblicità

Garante delle minoranze nella sua ultima legislatura e componente della Prima Commissione permanente.

Uomo di destra. Aveva aderito ad Alleanza Nazionale, per approdare al PdL, quando AN decise improvvidamente di sciogliersi, per dar vita, con la Mussolini, il Partito Pensionati e Berlusconi al nuovo soggetto politico, che ebbe – come si sa – una travagliata ed effimera esistenza.

Fu proprio con la lista del PdL che Rodolfo Borga entrò in consiglio provinciale. Prima era stato sindaco di Mezzolombardo.

Rodolfo Borga aveva scoperto di essere malato agli inizi del 2018, ma nonostante questo ha combattuto fino alle fine con coraggio e dignità, come peraltro aveva sempre fatto nella sua vita.

Grazie alla sua forza, e nonostante la sua terribile malattia, aveva lottato da par suo partecipando a ben due campagne elettorali, una della quali, quella delle provinciali del 21 ottobre pesantissima e molto delicata, ma che alla fine lo aveva visto fra i vincitori. 

La sua, a detta di molti, era una figura di altri tempi che difendeva l’autonomia del Trentino e il valore della famiglia naturale.

Uomo carismatico, fiero e coraggioso, con grandi valori e forte identità territoriale, era stato a capo di grandi battaglie politiche, specie nella sua ultima legislatura dove più volte insieme ad altri consiglieri provinciali di minoranza aveva messo a dura prova la tenuta della maggioranza di centro sinistra.

Per questo Maurizio Fugatti lo aveva voluto subito al suo fianco.

Borga  è stato per il Trentino uno dei consiglieri più competenti e preparati della storia della nostra provincia ed uno dei pochi uomini politici che poteva vantarsi di camminare sempre e dovunque a testa alta e senza paura.

Spesso poco incline a compromessi, schietto, corretto, forte ed onesto, e magari duro nei confronti di avversari e alleati, è stato uomo autorevole sia in politica che nella vita sociale la cui franchezza, a volte disarmante, è stata riconosciuta da tutti.

Il Trentino un anno fa ha perso un grande uomo, un politico che sarebbe servito per aiutare Fugatti a cambiare il Trentino.

Quel Trentino che adorava e che sognava completamente diverso da quello visto negli ultimi anni e governato prima da Delli e poi da Rossi.

Il 21 ottobre 2018 aveva raggiunto la vittoria ed era pronto a lavorare per farlo. Ma per ironia della sorte e del destino beffardo potrà vederlo cambiare solo dal Paradiso.

La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile, tanta nostalgia e tristezza per quello che insieme a lui poteva essere e diventare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza