Connect with us
Pubblicità

Trento

Lucio Gardin nominato direttore artistico delle Feste Vigiliane: «Ecco cosa cambierò nella prossima edizione»

Pubblicato

-

Martedì il consiglio d’amministrazione del Centro Santa Chiara di Trento ha deciso che il nuovo direttore artistico per le Feste Vigiliane sarà Lucio Gardin.

Il consiglio è composto dai consiglieri di nomina provinciale Sergio Divina (il presidente), Sandra Matuella e Daniele Lazzeri e dai rappresentanti del comune di Trento con Paolo Dalla Sega e del comune di Rovereto con Maurizio Cau.

La scelta di Lucio Gardin meglio rappresenta i valori tradizionali trentini e cristiani e appare di continuità con il grandissimo lavoro da Guido Malossini che affiancherà l’artista roveretano nell’organizzazione. 

PubblicitàPubblicità

«Con Guido Malossini tutto quanto è stato fatto ha funzionato perfettamente quindi non c’è alcun motivo per cambiare la sua filosofia»afferma Gardin.

Lucio Gardin pare avere le idee chiare sulle possibili novità che intendono coinvolgere ancora di più i giovani: «Mi piacerebbe che le Feste aiutassero i più giovani a spegnere lo smarthpone e uscire dalla camera, per riscoprire i fondamenti dello spirito e morali alla base del nostro essere trentini. Quel tipo di atteggiamenti che non possono essere scaricati con una APP. E non si trovano neanche tra le emoticon».

Lucio Gardin è un nome che spesso è risuonato nell’ambiente del Centro Santa Chiara ma che, voci di corridoio, dicono essere sempre stato «stoppato» per le sue simpatie di centro destra che peraltro lui ha esternato senza nessun problema seppur moderatamente: «credo che le competenze di un artista debbano andare oltre le simpatie politiche. Oggi la politica ha il compito di premiare la meritocrazia e in tal senso deve dare una forte messaggio da qui in avanti»

Pubblicità
Pubblicità

Nel 2018 si scagliò contro la giunta Rossi, e quindi contro il centrosinistra, utilizzando sui social la frase «politici in carica come in discarica».

Ma con il suo insediamento qualcosa cambierà.

Quanto punterai sulla musica in queste feste Vigiliane? 

«La musica, come la danza, i canti, le poesie o le opere teatrali in vernacolo fanno parte delle tradizioni e usanze da cui non possono prescindere le Vigiliane avendo una radice popolare. In che percentuale inciderà la musica piuttosto che la poesia, ora non sono in grado di dirtelo».

Intendi cambiare Palio dell’Oca e Penitenza ecc.?

«Che senso ha cambiare una cosa che funziona? Compatibilmente coi tempi che sono piuttosto serrati, visto che nelle passate edizioni si iniziava a lavorare a quella successiva dalla settimana dopo che era finita la precedente, e invece in quest’edizione si inizia a metà del tempo a disposizione, la mia idea è di mantenere tutti gli eventi più importanti. A questi, saranno certamente aggiunti dei nuovi eventi, ma prima voglio confrontarmi con Comune di Trento e S.Chiara perché un evento così complesso va programmato in cooperazione e collaborazione».

Dai, non puoi proprio dirci niente, neanche un’idea in cantiere?

«Molti anni fa (1852) Piedicastello era il porto principale di Trento, e gli abitanti del quartiere, proprio per l’importanza economica che ricopriva il sobborgo, si proclamarono “Repubblica”. Questa “Repubblica” era in antagonismo con la città Trento Urbe. Mi piacerebbe rappresentare questa disfida con una partita a sacchi viventi. E poi si potrebbe innovare anche il processo di penitenza, dando la possibilità al pubblico di fare il giudice e decidere chi condannare e chi prosciogliere dalle accuse attraverso un SMS. Ma sono solo delle idee, da direttore artistico. Poi ci si deve confrontare con il tempo e le persone a disposizione».

Altro?

«Certo che sei peggio di un giornalista! Beh sarebbe bello rivedere “Veni Creator” all’interno del Duomo di Trento. La rivisitazione storica che spiega perché Trento fu scelta tra Brescia e Mantova quale città del Concilio, mi piacerebbe riproporla al mattino per gli studenti delle scuole superiori, e alla sera per chi ancora non l’ha vista»

Si prospetta una edizione delle feste Vigiliane con molte novità dopo due anni che avevano sopito l’entusiasmo di qualche trentino. Si riparte quindi con la sinergia fra il vecchio e il nuovo per una nuova miscela targata Lucio Gardin.

Ci sarà da ridere insomma, come spesso succede quando lui diventa protagonista. 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza