Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

2020 inaugurato col rotondo 3-0 sul campo di Monza nel 15° turno di SuperLega: l’Itas Trentino torna al quarto posto in classifica

Pubblicato

-

Il 2020 dell’Itas Trentino inizia con una convincente vittoria esterna a Monza.

Questa sera alla Candy Arena i gialloblù hanno infatti imposto il 3-0 ai padroni di casa del Vero Volley nel match valevole per il quindicesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2019/20, rilanciando le proprie ambizioni di classifica, che ora li vede nuovamente al quarto posto.

La lunga pausa di tre settimane del campionato ha evidentemente consentito alla squadra di Lorenzetti di presentarsi in campo con rinnovato smalto e soprattutto con una condizione fisicamente decisamente più brillante, come dimostrano le percentuali in attacco fatte registrare da molti effettivi (su tutti Russell col 78% e Lisinac col 69%) e la grande tenuta sfoggiata nel corso del secondo set, il più difficile da portare a casa.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo una buona partenza, Giannelli e compagni hanno infatti subito nel parziale centrale la reazione di Monza, passata per le mani di Sedlacek; sono riusciti a contenerla, vincendo ai vantaggi (31-29), grazie agli spunti individuali ma anche grazie alle ottime cose mostrate fra muro e difesa.

Il successo allo sprint di quel sey ha poi aperto la strada anche per il terzo periodo, vinto nuovamente in scioltezza sulla falsariga del primo.

Lo stesso Russell (best scorer con 16 punti ed mvp) è stato solo uno dei quattro trentini a terminare il match in doppia cifra; assieme a lui anche Lisinac (13), Vettori e Cebulj (11 a testa), a conferma di una direzione in regia di Giannelli molto efficace.

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca del match. Alla Candy Arena Angelo Lorenzetti sceglie di iniziare il 2020 con Giannelli in cabina di regia, Vettori opposto, Russell e Cebulj in posto 4, Candellaro e Lisinac al centro, Grebennikov libero. Il Vero Volley Monza deve rinunciare a Kurek (non al meglio), Louati e Yosifov e risponde con Orduna al palleggio, Ramirez Pita opposto, Dzavoronok e Sedlacek schiacciatori, Beretta e Galassi centrali, Goi libero.

L’avvio è tutto di marca ospite, con Cebulj e Vettori che fanno la voce grossa in ricostruita offrendo lo spunto del 5-1 che costringe immediatamente i padroni di casa a rifugiarsi in un time out. Alla ripresa del gioco però i gialloblù continuano a dettare legge (9-3), dimostrandosi molto efficaci anche a muro (Candellaro a segno su Galassi).

Monza prova a rialzare la testa con Beretta (due primi tempi di fila per l’11-8), ma Lorenzetti ascolta il campanello d’allarme ed interrompe il gioco. In seguito Trento torna ad essere esplosiva in attacco (14-9, 17-12, ace di Lisinac), lanciandosi decisa verso il finale di frazione, che arriva sul 25-19 dopo che il Vero Volley era riuscito con Buchegger a ricomporre almeno in parte il punteggio.

Nel secondo set Soli sceglie Dzavoronok come opposto ed inserisce in banda Louati, mentre Yosifov trova posto al centro della rete; la mossa evidentemente disorienta l’Itas Trentino che va subito sotto (3-5, time out Lorenzetti) ma si riprende trovando la parità già a quota sette. Monza riparte con Sedlacek (10-12, 12-15), Trento dà l’impressione di poter nuovamente risalire la china (16-17), va sotto anche di tre lunghezze (16-19), prima di riprendersi definitivamente. Candellaro e Lisinac riescono a portare i gialloblù in parità a quota 22.

Il finale è al cardiopalma e si protrae sino ai vantaggi: Monza non sfrutta due palle set, gli ospiti ne guadagnano cinque e chiudono il conto sul 31-29 con un muro di Russell su Dzavoronok.
Nella terza frazione di gioco l’Itas Trentino guadagna subito un doppio vantaggio (4-2), che riesce a conservare costantemente nello sviluppo del periodo (6-4, 10-8), prima di allungare sul 16-12, sfruttando qualche errore non forzato dei brianzoli.

Soli spende tutti i time out a propria disposizione nel giro di pochi minuti senza però ottenere risultati positivi (19-15); Trento non si ferma più (21-16) e vola veloce verso il 3-0 che arriva già sul 25-21 (primo tempo di Candellaro).

“Abbiamo messo in mostra una buona pallavolo ma va anche considerato che siamo stati sicuramente aiutati nel nostro intento dall’assenza pesante di Kurek fra le fila di Monza – ha ammesso l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – . L’atteggiamento della squadra è stato buono in ogni situazione ed è quello che conta di più stasera. Nel secondo set abbiamo mostrato carattere ma anche determinazione, lavorando bene fra muro e difesa dopo che gli avversari ci avevano messo in difficoltà in fase di cambiopalla. Il nostro ritmo deve necessariamente crescere, ma sicuramente siamo stati bravi ad uscire da una situazione che poteva farsi complicata”.

L’Itas Trentino è rientrata a Trento già nella notte, godrà dell’intera giornata di venerdì per ricaricare le pile e sabato inizierà a preparare il prossimo appuntamento, in calendario già per domenica 19 gennaio, in questo caso alla BLM Group Arena contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia (sedicesimo turno di regular season, fischio d’inizio ore 18).

Di seguito il tabellino della partita della quindicesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera alla Candy Arena di Monza.

Vero Volley-Itas Trentino 0-3
(19-25, 29-31, 21-25)
VERO VOLLEY: Sedlacek 16, Beretta 7, Orduna, Dzavoronok 12, Galassi 2, Ramirez Pita 1, Goi (L); Louati 4, Yosifov 4, Buchegger 1, Calligaro, Federici (L). N.e. Kurek, Capelli. All. Fabio Soli.
ITAS TRENTINO:
 Candellaro 6, Vettori 11, Cebulj 11, Lisinac 13, Giannelli 2, Russell 16, Grebennikov (L); Michieletto, Djuric. N.e. Daldello, De Angelis, Codarin, Sosa Sierra, Kovacevic. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Tanasi di Noto (Siracusa) e Piana di Carpi (Modena).
DURATA SET: 27’, 40’, 29’; tot 1h e 36’.
NOTE: 1.863 spettatori, incasso non comunicato. Vero Volley: 5 muri, 2 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 44% in attacco, 41% (19%) in ricezione. Itas Trentino: 10 muri, 3 ace, 16 errori in battuta, 6 errori azione, 52% in attacco, 53% (42%) in ricezione. Mvp Russell.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza