Connect with us
Pubblicità

Trento

Il Dro conquista un punto preziosissimo nella sfida salvezza con il Villa Valle. Finisce 0-0

Pubblicato

-

Nel turno infrasettimanale la squadra dell’Alto Garda ospita la squadra bergamasca della Val Brembrana appaiata in classifica con soli sette punti in più. La relativa vicinanza in classifica si è tradotta in campo con una gara molto equilibrata e combattuta.

Anche il Villa Valle, così come il Legnano, annovera nella sua rosa un cospicuo numero di giocatori che hanno giocato o che comunque sono di proprietà di club di spessore.

Il difensore Bassi è in prestito dall’Inter, il secondo portiere Gritti è stato di proprietà dell’Atalanta e ha giocato nella serie A svizzera (Bellinzona e Young Boys), il terzino Corna, il mediano Cavagna e il regista Ronzoni provengono anche loro dalle giovanili dell’Atalanta, mentre l’ala sinistra Signorelli è di proprietà del Brescia.

PubblicitàPubblicità

Fin da subito i padroni di casa attaccano alti i portatori di palla, mettendo spesso in difficoltà i due centrali bergamaschi.

Con le idee offuscate dal pressing aggressivo, l’impostazione della manovra dal basso inizia a diventare molto faticosa. Il gioco di entrambe le squadre è molto veloce e non stufa neanche un po’.

Le squadre sono similari anche nel cercare di portarsi in vantaggio. Al decimo un tiro del lombardo Motta, classe ’01 e fra i più talentuosi della squadra, finisce di poco alto e pochi minuti più tardi una bordata del fantasista del Dro Antonucci per poco non coglie il palo.

Per tutto il primo tempo le conclusioni sono state l’unica arma che entrambe le squadre hanno adottato per cercare di portarsi in vantaggio.

Alla mezz’ora il centrale Karamoko devia provvidenzialmente in calcio d’angolo una conclusione di Meli che probabilmente sarebbe finita in porta.

I tiri continuano ancora, come se la porta fosse un tiro a bersaglio. A un tiro della squadra bergamasca corrisponde un tiro della squadra di casa. A provarci per il Dro è Tuninetti. Conclusione molto forte ma anche questa volta fuori.

L’occasione più nitida di tutto il primo tempo arriva sui piedi sempre di Meli. Il trequartista Crotti scappa sulla fascia e mette in mezzo un cross rasoterra che pesca Meli malamente marcato in area.

Indisturbato, avrebbe la possibilità di portare la sua squadra sull’1-0, ma spreca tutto calciando talmente debole che la palla non arriva neanche in porta.

Il primo tempo si chiude con entrambe le squadre molto propositive dal punto di vista del gioco. Per il Villa Valle tanto passa dal giovane Motta, posizionato alto di sinistra o dal capitano Donida, posizionato alto di destra.

Nel secondo tempo succede poco o nulla. L’unica occasione della partita capita sui piedi dell’attaccante di casa Aquaro. Un lancio dal centrocampo lo proietta solo e indisturbato davanti al portiere.

Sarebbe bastato che avesse indirizzato leggermente il pallone, ma calcia in bocca a Asnaghi. Dalla tribuna partono imprecazioni e insulti.

L’occasione sprecata è stata talmente grave che l’attaccante ne risentirà per tutto il secondo tempo. Il Villa Valle si rivede solo alle mezz’ora con un altro tiro dalla distanza, questa volta di Crotti, che a giro sfiora l’incrocio.

Si arriva quindi al forcing finale. Negli ultimi minuti è solo la squadra di casa a gettarsi con foga in avanti, come se solo ai trentini interessassero i tre punti.

La volontà di portarsi in avanti c’è, ma le occasioni non arrivano. Per il Dro l’importante è comunque non aver perso. L’aver strappato un punto contro il Villa Valle è un altro tassello in più verso la salvezza.

 

DRO ALTO GARDA (4-3-3): Gentile 6.5; Salvaterra 6, Ischia 6.5, Tuninetti 6, Farimbella 6; Menolli 5.5 (17’st Pancheri 6), Karamoko 6, Francescon 5.5 (1’st Calcari 6); Antonucci 6 (17’st Brusco 6), Aquaro 6, Proietto 5.5 (30’st Della Valle s.v.). A disposizione: Gionta, Della Valle, Kostadinovic, Ferreira, Tufo, Sylla. All. Manfioletti.
VILLA VALLE (3-5-2): Asnaghi 7; Donida 6.5, Del Carro 6.5, Barulli 6; Baggi 6, Cavagna 6.5, Tarchini 6.5, Crotti 6.5, Motta 6 (38’st Bance s.v.); Meli 5.5 (5’st Valli 6), Castelli 6 (35’st Ghisalberti s.v.). A disposizione: Gritti, Capelli, Spampatti, Vitali, Massarucci, Corna. All. Mussa.
ARBITRO: Zago di Conegliano
NOTE:  Giornata fredda, campo in discrete condizioni. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Farimbella, Karamoko, Aquaro, Cavagna, Barulli.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza