Connect with us
Pubblicità

Trento

Sbattuta in faccia ai trentini l’inquietante realtà: il primo spinello tra gli 11 e i 12 anni. È allarme rosso

Pubblicato

-

“Amore mio”, un’operazione eseguita all’alba di ieri dai Carabinieri che ha sbattuto in faccia ai trentini la realtà di una diffusione della droga anche tra i minori.

Da una denuncia di estorsione dello scorso ottobre, è nata l’indagine che ieri ha consentito ai Carabinieri di mettere fine ad una attività di spaccio gestita da un gruppo di minorenni, presso il Centro Tridente a Nord di Trento

I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare con collocamento presso una Comunità nei confronti di 4 minorenni, ritenuti responsabili di detenzione e cessione di stupefacenti. Ci sono anche altri due indagati. 

Pubblicità
Pubblicità

L’operazione, condotta con l’ausilio di una unità cinofila antidroga, nel corso delle perquisizioni domiciliari ha portato al sequestro di 105 grammi circa di marijuana, di un bilancino di precisione, nonché di materiale per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente

Ma fra le righe dell’operazione condotta come sempre dai Militari si leggono possibili alternative per certi versi inquietanti: non è detto che il minore spacciatore avesse infatti come riferimento solo i suoi coetanei, ma potrebbe anche essere il vecchio escamotage di far compiere reati a chi non è penalmente perseguibile.

In tutti i casi la situazione è grave anche perché, specialmente attorno agli spinelli, c’è un alone di tolleranza che spinge fino a considerarli del tutto innocui.

Tanto che il 46% degli adulti senza figli, secondo i dati diramati dal Moige per il 2018, non considerano l’apertura dei cannabis shop come un incentivo all’uso della droga.

Di contro è nettamente diminuita l’età media di chi ha già provato la cannabis, abbassata alla fascia 11-12 anni.

Pubblicità
Pubblicità

Però a preoccupare maggiormente i genitori sono per il 35% i problemi di salute, per il 29% l’uso di droga o alcol, per il 27% gli incidenti stradali e 22% l’essere vittima di bullismo.

A livello di genere l’uso della cannabis sembra essere più femminile che maschile: il 42,9% contro il 30,8 di chi l’assume a settimana. La tolleranza dei genitori nasce probabilmente dal fatto che a loro volta ne possano aver fatto uso da giovani, solo che lo spinello di allora era decisamente più leggero rispetto a quello attuale che non è per nulla naturale ma riempito si sostanza chimiche che possono essere letali e che portano subito alla dipendenza.

Viene prodotto attraverso processi chimici, ha un Thc altissimo e rispetto a solo 20 anni fa, lo spinello di oggi può portare anche a crisi psicotiche.

Le risposte più frequenti da parte dei genitori? Secondo Virgilio Albertini responsabile dell’accoglienza a San Patrignano sono le seguenti: in fondo la usano; è una droga leggera, per uno spinello non è mai morto nessuno. Una caratteristica comune dei ragazzi con problemi di tossicodipendenza leggera, è quella di non andare a scuola e di non fare sport.

Qualche consiglio da dare ai genitori? Secondo Albertini è necessario proporre ai ragazzi attività alternative che limitino al massimo i momenti di noia o di esclusione da parte degli amici ed è necessario saper ascoltate.

Non mancano nemmeno le situazioni limite, come quella della super piantagione di famiglia: 340 piante nascoste tra la vegetazione alcune delle quali raggiungevano i 3,2 metri d’altezza, irrigate da un sistema complesso di tubi in polietilene. Ai domiciliari padre e figlio. È idea sempre più diffusa fra la popolazione che si debba abbandonare il «buonismo» che potrebbe portare la nostra società e i nostri figli sulla via del non ritorno. 

Un’altro incentivo che porta al consumo delle sostanze stupefacenti è il loro basso costo. 

Nell’operazione eseguita ieri dai Carabinieri, dove sono state accertate molte cessioni di vendita al dettaglio, è stato scoperto che le dosi costavano dai 5 ai 10 euro, che però nel tempo hanno fruttato una cospicua somma di denaro agli spacciatori in erba.

È quindi allarme rosso anche in Trentino come sottolineato anche dal governatore Maurizio Fugatti che ha dichiarato: «Quello che emerge dalle indagini dei carabinieri è un episodio allarmante, che conferma le preoccupazioni che abbiamo espresso fin dall’inizio della legislatura. Un’ulteriore conferma della necessità di combattere questo tragico fenomeno senza esitazione e di sostenere con convinzione l’operato di tutti i corpi di polizia. Il fatto che siano coinvolti alcuni ragazzi, non ancora maggiorenni ci fa capire quanto importante e necessaria sia l’azione, soprattutto culturale, che abbiamo intrapreso nelle scuole al fine di instillare i necessari anticorpi che permettano ai ragazzi di costruire percorsi di crescita liberi da tutte le droghe e da ogni altra dipendenza».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]
  • Viaggiare rimanendo a casa: dall’arte ai paesaggi, vedere il mondo con i tour virtuali
    La veloce diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ha costretto milioni di persone a casa, obbligandoli ad annullare progetti e piani precedentemente programmati o a posticipare prenotazioni di viaggi a data da destinarsi. Ad oggi, la fine della quarantena sembra un giorno troppo lontano e la voglia di lasciare i confini della propria […]
  • Coronavirus: sanificare le mascherine per riutilizzarle in mancanza di nuove
    Da molti giorni l’Italia sta vivendo l’ormai nota emergenza Coronavirus che, oltre al periodo di quarantena forzata richiede l’utilizzo in caso di spostamenti, di particolari presidi di protezione individuale come il disinfettante per le mani o le tipiche mascherine. Mascherine che, dall’inizio dell’allarme hanno subito un aumento vertiginoso della domanda rendendole non solo introvabili, ma […]
  • Italia: Paese “green” e leader delle rinnovabili
    Troppo spesso, l’Italia è abituata ad occupare gli ultimi posti nelle classifiche europee, alimentando i pregiudizi sul Bel Paese che in alcuni settori, quando vuole, sembra essere incredibilmente ed indubbiamente qualificato. Infatti, secondo il rapporto condotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ( ISPRA) seguito poi da un’analisi dell’Agenzia Nazionale per l’Energia, […]

Categorie

di tendenza