Connect with us
Pubblicità

Trento

Sbattuta in faccia ai trentini l’inquietante realtà: il primo spinello tra gli 11 e i 12 anni. È allarme rosso

Pubblicato

-

“Amore mio”, un’operazione eseguita all’alba di ieri dai Carabinieri che ha sbattuto in faccia ai trentini la realtà di una diffusione della droga anche tra i minori.

Da una denuncia di estorsione dello scorso ottobre, è nata l’indagine che ieri ha consentito ai Carabinieri di mettere fine ad una attività di spaccio gestita da un gruppo di minorenni, presso il Centro Tridente a Nord di Trento

I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare con collocamento presso una Comunità nei confronti di 4 minorenni, ritenuti responsabili di detenzione e cessione di stupefacenti. Ci sono anche altri due indagati. 

Pubblicità
Pubblicità

L’operazione, condotta con l’ausilio di una unità cinofila antidroga, nel corso delle perquisizioni domiciliari ha portato al sequestro di 105 grammi circa di marijuana, di un bilancino di precisione, nonché di materiale per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente

Ma fra le righe dell’operazione condotta come sempre dai Militari si leggono possibili alternative per certi versi inquietanti: non è detto che il minore spacciatore avesse infatti come riferimento solo i suoi coetanei, ma potrebbe anche essere il vecchio escamotage di far compiere reati a chi non è penalmente perseguibile.

Pubblicità
Pubblicità

In tutti i casi la situazione è grave anche perché, specialmente attorno agli spinelli, c’è un alone di tolleranza che spinge fino a considerarli del tutto innocui.

Tanto che il 46% degli adulti senza figli, secondo i dati diramati dal Moige per il 2018, non considerano l’apertura dei cannabis shop come un incentivo all’uso della droga.

Di contro è nettamente diminuita l’età media di chi ha già provato la cannabis, abbassata alla fascia 11-12 anni.

Però a preoccupare maggiormente i genitori sono per il 35% i problemi di salute, per il 29% l’uso di droga o alcol, per il 27% gli incidenti stradali e 22% l’essere vittima di bullismo.

A livello di genere l’uso della cannabis sembra essere più femminile che maschile: il 42,9% contro il 30,8 di chi l’assume a settimana. La tolleranza dei genitori nasce probabilmente dal fatto che a loro volta ne possano aver fatto uso da giovani, solo che lo spinello di allora era decisamente più leggero rispetto a quello attuale che non è per nulla naturale ma riempito si sostanza chimiche che possono essere letali e che portano subito alla dipendenza.

Viene prodotto attraverso processi chimici, ha un Thc altissimo e rispetto a solo 20 anni fa, lo spinello di oggi può portare anche a crisi psicotiche.

Le risposte più frequenti da parte dei genitori? Secondo Virgilio Albertini responsabile dell’accoglienza a San Patrignano sono le seguenti: in fondo la usano; è una droga leggera, per uno spinello non è mai morto nessuno. Una caratteristica comune dei ragazzi con problemi di tossicodipendenza leggera, è quella di non andare a scuola e di non fare sport.

Qualche consiglio da dare ai genitori? Secondo Albertini è necessario proporre ai ragazzi attività alternative che limitino al massimo i momenti di noia o di esclusione da parte degli amici ed è necessario saper ascoltate.

Non mancano nemmeno le situazioni limite, come quella della super piantagione di famiglia: 340 piante nascoste tra la vegetazione alcune delle quali raggiungevano i 3,2 metri d’altezza, irrigate da un sistema complesso di tubi in polietilene. Ai domiciliari padre e figlio. È idea sempre più diffusa fra la popolazione che si debba abbandonare il «buonismo» che potrebbe portare la nostra società e i nostri figli sulla via del non ritorno. 

Un’altro incentivo che porta al consumo delle sostanze stupefacenti è il loro basso costo. 

Nell’operazione eseguita ieri dai Carabinieri, dove sono state accertate molte cessioni di vendita al dettaglio, è stato scoperto che le dosi costavano dai 5 ai 10 euro, che però nel tempo hanno fruttato una cospicua somma di denaro agli spacciatori in erba.

È quindi allarme rosso anche in Trentino come sottolineato anche dal governatore Maurizio Fugatti che ha dichiarato: «Quello che emerge dalle indagini dei carabinieri è un episodio allarmante, che conferma le preoccupazioni che abbiamo espresso fin dall’inizio della legislatura. Un’ulteriore conferma della necessità di combattere questo tragico fenomeno senza esitazione e di sostenere con convinzione l’operato di tutti i corpi di polizia. Il fatto che siano coinvolti alcuni ragazzi, non ancora maggiorenni ci fa capire quanto importante e necessaria sia l’azione, soprattutto culturale, che abbiamo intrapreso nelle scuole al fine di instillare i necessari anticorpi che permettano ai ragazzi di costruire percorsi di crescita liberi da tutte le droghe e da ogni altra dipendenza».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza