Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Dalla Val di Sole la borraccia “interattiva” per una composizione musicale collettiva a tutela dell’acqua

Pubblicato

-

L’APT della Val di Sole, gli artisti del Collettivo OP con la partecipazione straordinaria dell’Orchestra e del Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano, la tecnologia di Popack.art e l’adesione della Provincia Autonoma di Trento lanciano il progetto #OP2020 Uno Di Un Milione: un percorso artistico che parte dalle composizioni create con i bambini delle scuole musicali solandre e che sarà portato al pubblico attraverso il QRCode di una borraccia simbolo che si trasformerà in uno strumento per conoscere e localizzare le fonti idriche della valle.

Raccogliere tante suggestioni e contributi sonori diversi, con un unico filo conduttore: raggiungere le varie forme d’acqua presenti in una valle alpina e approfondirne il significato.

Riunire quei contributi, rielaborarli, sistematizzarli e poi, con la partecipazione di una delle più celebri Accademie italiane, porli a sintesi trasformandoli in un unico percorso artistico che sia anche strumento di comunicazione ambientale per sensibilizzare i turisti montani sull’importanza della tutela delle risorse idriche e della lotta ai cambiamenti climatici.

Pubblicità
Pubblicità

Un obiettivo ambizioso e mai realizzato prima che, ben presto, vedrà la luce grazie alla collaborazione tra la Comunità della Val di Sole, gli artisti del Collettivo OP, l’Orchestra e Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala, Popack.art e all’impegno dell’Azienda per il Turismo della Val di Sole, del Comune di Peio e di Pejo Funivie e al patrocinio della Provincia Autonoma di Trento.

Il progetto si chiama #OP2020 Uno Di Un Milione e prevede cinque fasi di sviluppo. Nella prima, dopo aver effettuato le registrazioni dei suoni dell’acqua nella trentina Val di Sole, verrà attivato un laboratorio condotto dal maestro Silvio Morais D’Amico e l’artista Luca Lagash (al secolo Luca Saporiti) e che vedrà la partecipazione degli studenti della Scuola Musicale Eccher, il Progetto Piano Giovani della Val di Sole e l’orchestra residente del teatro EQ Ice Dome presso il Passo Tonale.

“Verranno formati dei gruppi di lavoro della comunità solandra – spiega Fabio Sacco, direttore APT Val di Sole – con cui elaborare i suoni registrati e comporre il tema ‘Sorgente’ del brano sinfonico, utilizzando esperienze di musica concreta e laboratori di strumenti e voci”.

Pubblicità
Pubblicità

Il tema così realizzato verrà eseguito per la prima volta il 2 febbraio 2020 in una speciale performance durante la seconda edizione dell’Ice Music Festival, la kermesse musicale che per tutto l’inverno vedrà artisti di fama nazionale e internazionale esibirsi in un teatro-igloo a 2700 metri sul Ghiacciaio Presena.

La seconda fase del progetto prevede che il tema “Sorgente” Uno di Un Milione venga arrangiato e orchestrato e poi eseguito dall’Orchestra e dal Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala.

Si arriverà così alla terza fase del progetto. Quella che, alla genialità e originalità artistica unisce una forte valenza culturale ed educativa: la distribuzione del brano sinfonico al pubblico avverrà attraverso le borracce plastic free realizzate da Popack.art che saranno acquistabili presso gli uffici turistici di valle, i rifugi, le strutture ricettive e vari esercizi commerciali.

“La borraccia diventa così uno strumento di aggregazione, di scoperta del territorio. Un codice che apre alla condivisione di un progetto e delle opportunità che offre una valle. Perché arte e cultura sono beni comuni primari al pari dell’acqua e delle relazioni umane”.

La particolarità delle borracce è nel fatto che ognuna rappresenta un pezzo unico. In ciascuna è inserito un QRCode che fa “scoprire” una parte del brano sinfonico. Man mano che ogni utente accederà al servizio scoprendo la propria porzione di note, il brano completo si comporrà. Una sorta di flash mob virtuale in cui ciascuno fornisce il proprio contributo per arrivare all’ascolto completo.

Al tempo stesso, il QRCode della borraccia dà accesso a una mappa interattiva attraverso la quale i turisti potranno scoprire le fonti d’acqua della Val di Sole. Il progetto di geolocalizzazione è stato portato avanti grazie all’impegno congiunto del MUSE Museo delle Scienze di Trento, Parco Nazionale dello Stelvio e ApT Val di Sole.

Un alleato prezioso sia per scoprire il territorio e il suo bene più prezioso sia per sapere dove riempire la propria borraccia in mezzo alla natura.

La quarta fase del progetto Uno Di Un Milione consisterà in un’installazione scultorea realizzata da MOG – Morgana Orsetta Ghini del Collettivo OP, fruibile a PEJO3000 contestualmente all’inizio della costruzione del nuovo esclusivo rifugio.

“Un luogo onirico che riunisca tutte le relazioni generate con lo svelamento del brano sinfonico, le fonti e le connessioni digitali in un’esperienza immersiva unica, completata dall’osservazione delle caratteristiche specifiche del territorio, grazie all’uso dei binocoli Swarovski Optik spiega Simone Pegolotti, Direttore di Pejo Funivie. In questo modo, l’installazione trasformerà Pejo3000 in un luogo simbolo capace di propagare la ricchezza e la bellezza incontaminata del territorio e l’urgenza di preservarne le condizioni di prosperità e ospitalità.

Infine, la quinta e ultima fase consisterà nello sviluppo di reti con i luoghi della cultura nazionali e internazionali, la creazione di dibattiti e confronti promossi dalla SMTC (Scuola di Management del Turismo e della Cultura) di Trentino School of Management, sempre in collaborazione con gli assessorati all’Ambiente, al Turismo e alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento.

Entusiasta è il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina: “Il Trentino è all’avanguardia sul fronte degli sforzi per ridurre la propria impronta ecologica. Un impegno, quello del rispetto e della valorizzazione dell’ambiente, che appare strategico anche per assicurare un futuro ai territori più lontani dal centro, come peraltro è emerso nell’ambito degli Stati generali della montagna. La corretta gestione del nostro patrimonio idrico è indispensabile per assicurare un futuro al Trentino e ai trentini: per riuscirci, occorre la partecipazione attiva della popolazione e una diffusa consapevolezza sul ruolo di ciascuno di noi. Ecco perché progetti come OP2020 sono fondamentali: permettono di capire che nessuno di noi può sentirsi esentato da una missione che è invece collettiva”.

“L’originalità del progetto OP2020 sta nella sua capacità di coinvolgere il turista negli sforzi per ridurre l’impatto umano sull’ecosistema trentino. Lo fa rendendolo protagonista di un’iniziativa che permette di percepire l’importanza del contributo di ciascuno per raggiungere un risultato comune. Questo è tanto più funzionale in un territorio come il Trentino, nel quale il turismo rappresenta una voce importante del Pil provinciale” osserva l’assessore provinciale al turismo, Roberto Failoni.

Le borracce “Uno Di Un Milione” e la graduale fruizione delle opere al pubblico debutteranno in Val di Sole a partire dal 5 giugno 2020, Giornata Mondiale dell’Ambiente.

“Le scuole hanno un ruolo centrale nella realizzazione del progetto – evidenzia l’assessore provinciale all’istruzione, Mirko Bisesti -. Il coinvolgimento dei ragazzi nella raccolta dei suoni della val di Sole è importante per sensibilizzare le nuove generazioni alla conoscenza del proprio territorio anche in modo non convenzionale e creativo, attraverso la musica. L’idea poi di consegnare la borraccia come “compito delle vacanze” sarà un modo insolito per avvicinarli all’ambiente e permettere loro di vivere il territorio in maniera originale”.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]
  • Viaggiare rimanendo a casa: dall’arte ai paesaggi, vedere il mondo con i tour virtuali
    La veloce diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ha costretto milioni di persone a casa, obbligandoli ad annullare progetti e piani precedentemente programmati o a posticipare prenotazioni di viaggi a data da destinarsi. Ad oggi, la fine della quarantena sembra un giorno troppo lontano e la voglia di lasciare i confini della propria […]
  • Coronavirus: sanificare le mascherine per riutilizzarle in mancanza di nuove
    Da molti giorni l’Italia sta vivendo l’ormai nota emergenza Coronavirus che, oltre al periodo di quarantena forzata richiede l’utilizzo in caso di spostamenti, di particolari presidi di protezione individuale come il disinfettante per le mani o le tipiche mascherine. Mascherine che, dall’inizio dell’allarme hanno subito un aumento vertiginoso della domanda rendendole non solo introvabili, ma […]
  • Italia: Paese “green” e leader delle rinnovabili
    Troppo spesso, l’Italia è abituata ad occupare gli ultimi posti nelle classifiche europee, alimentando i pregiudizi sul Bel Paese che in alcuni settori, quando vuole, sembra essere incredibilmente ed indubbiamente qualificato. Infatti, secondo il rapporto condotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ( ISPRA) seguito poi da un’analisi dell’Agenzia Nazionale per l’Energia, […]

Categorie

di tendenza