Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

«Volgari bestemmie contro Gesù»: inaudita vergogna, l’ennesimo sfregio alla cultura cristiana

Pubblicato

-

Prendo a prestito le parole del Profeta per denunciare con forza l’ennesima bestemmia nei confronti di Gesù.

L’ultima è affidata a un dipinto esposto al museo Macro di Roma, Museo di arte contemporanea della Capitale, che ritrae il nostro Redentore in atteggiamento inequivocabilmente pedofilo.

Il titolo del dipinto è “Ecce Homo”. Sia detto con fermezza: l’arte qui non ci azzecca proprio! E’ una vergogna inaudita. Una autentica bestemmia. Una azione sconcia e inqualificabile.

Pubblicità
Pubblicità

Al museo Macro di via Nizza sono riapparsi i manifesti “Ecce Homo” che raffigurano Gesù in preda a un’erezione davanti a un bimbo inginocchiato

Giorgia Meloni ha chiesto al sindaco Virginia Raggi di attivarsi con urgenza per rimuovere  l’opera.

Alla fine a censurare il manifesto ci ha pensato direttamente la società che gestisce il polo museale e che era all’oscuro di tutto.

Pubblicità
Pubblicità

L’Azienda Speciale Palaexpo ha fatto sapere che “si dissocia dal messaggio del manifesto e comunica che lo stesso è stato rimosso”.

Dall’altra parte del mondo, in Brasile, è stato realizzato dal collettivo satirico Porta dos Fundos un film a titolo “La prima tentazione di Gesù” che insinua l’omosessualità del Giovane Rabbi di Nazaret.

Il film racconta di Gesù che torna dal deserto e a casa lo aspetta una festa per i suoi 30 anni. Lo accompagna un invitato speciale, che lascia chiaramente intendere di avere una relazione gay con lui.

In confronto, le vignette di Maometto di qualche anno fa erano una tempesta in un bicchiere d’acqua! E nessuno dimentica il caos diplomatico e religioso che hanno provocato.

“Ecce Homo”. Ma ridurre così l’uomo Gesù vuol dire demolire proprio l’uomo: il nostro essere uomini! La nostra antropologia, la nostra cultura, la nostra storia. La religione è stata per 2000 anni il crinale contro la dissacrazione dell’uomo che è stato pensato e voluto a immagine di Dio. “Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza”, leggiamo nella Bibbia.

Al contrario è stata posta in essere, non si sa bene in nome di che cosa, (ma non si invochi l’arte che è sempre ars gratia artis!) una aspra violenza nei confronti della figura di colui che solo qualche giorno fa abbiamo contemplato nel mistero del Natale.

Sono persuaso che quando si giunge a questo segno, vuol dire che l’umanità è proprio arrivata alla sua autodistruzione. Non vi sono interpretazione né sociologiche, né culturali di fronte a codesto scempio. Vorrei che tutto coloro che si sentono uomini e donne avessero un sussulto di sdegno e facessero sentire la propria voce contro gli esecutori materiale dell’ennesima crocifissione del Santo di Dio, dell’Uomo di Nazaret, del Cristo della storia.

Da tempo la nostra società sta conoscendo una lenta ma inesorabile eclissi del sacro, ma non avrei mai ipotizzato un precipitare tanto vertiginoso della desacralizzazione dell’uomo. Questo autolesionismo non trova ragioni neppure nel profondo della psiche umana se non scomodando non tanto la morte di Dio, quanto la morte dell’uomo.

Gli attacchi alla figura di Gesù esprimono l’assoluta assenza di ideali, di valori, di futuro, di progettualità, di vita! E’ la testimonianza di una società ormai necrofila che dopo la morte del padre uccide se stessa. E intende attribuire a Gesù, il figlio del “Padre nostro che è nei cieli” le medesime tentazioni fino a rappresentarlo omosessuale e pedofilo, forse anche per giustificazione culturale e sociale.

Ma non posso tacere il silenzio e l’indifferenza dei cristiani, o di coloro che si professano tali, i quali dovrebbero insorgere con vigoroso coraggio contro ogni volgare, indecente e blasfema identificazione della persona di Gesù con l’essere gay e pedofilo.

Tacere e non reagire, non è soltanto indifferenza, ma equivale a condividere e avallare!

Articolo realizzato in collaborazione con mons. Tommaso Stenico

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza