Connect with us

Italia ed estero

«Volgari bestemmie contro Gesù»: inaudita vergogna, l’ennesimo sfregio alla cultura cristiana

Pubblicato

-

Prendo a prestito le parole del Profeta per denunciare con forza l’ennesima bestemmia nei confronti di Gesù.

L’ultima è affidata a un dipinto esposto al museo Macro di Roma, Museo di arte contemporanea della Capitale, che ritrae il nostro Redentore in atteggiamento inequivocabilmente pedofilo.

Il titolo del dipinto è “Ecce Homo”. Sia detto con fermezza: l’arte qui non ci azzecca proprio! E’ una vergogna inaudita. Una autentica bestemmia. Una azione sconcia e inqualificabile.

Pubblicità
Pubblicità

Al museo Macro di via Nizza sono riapparsi i manifesti “Ecce Homo” che raffigurano Gesù in preda a un’erezione davanti a un bimbo inginocchiato

Giorgia Meloni ha chiesto al sindaco Virginia Raggi di attivarsi con urgenza per rimuovere  l’opera.

Alla fine a censurare il manifesto ci ha pensato direttamente la società che gestisce il polo museale e che era all’oscuro di tutto.

L’Azienda Speciale Palaexpo ha fatto sapere che “si dissocia dal messaggio del manifesto e comunica che lo stesso è stato rimosso”.

Dall’altra parte del mondo, in Brasile, è stato realizzato dal collettivo satirico Porta dos Fundos un film a titolo “La prima tentazione di Gesù” che insinua l’omosessualità del Giovane Rabbi di Nazaret.

Pubblicità
Pubblicità

Il film racconta di Gesù che torna dal deserto e a casa lo aspetta una festa per i suoi 30 anni. Lo accompagna un invitato speciale, che lascia chiaramente intendere di avere una relazione gay con lui.

In confronto, le vignette di Maometto di qualche anno fa erano una tempesta in un bicchiere d’acqua! E nessuno dimentica il caos diplomatico e religioso che hanno provocato.

“Ecce Homo”. Ma ridurre così l’uomo Gesù vuol dire demolire proprio l’uomo: il nostro essere uomini! La nostra antropologia, la nostra cultura, la nostra storia. La religione è stata per 2000 anni il crinale contro la dissacrazione dell’uomo che è stato pensato e voluto a immagine di Dio. “Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza”, leggiamo nella Bibbia.

Al contrario è stata posta in essere, non si sa bene in nome di che cosa, (ma non si invochi l’arte che è sempre ars gratia artis!) una aspra violenza nei confronti della figura di colui che solo qualche giorno fa abbiamo contemplato nel mistero del Natale.

Sono persuaso che quando si giunge a questo segno, vuol dire che l’umanità è proprio arrivata alla sua autodistruzione. Non vi sono interpretazione né sociologiche, né culturali di fronte a codesto scempio. Vorrei che tutto coloro che si sentono uomini e donne avessero un sussulto di sdegno e facessero sentire la propria voce contro gli esecutori materiale dell’ennesima crocifissione del Santo di Dio, dell’Uomo di Nazaret, del Cristo della storia.

Da tempo la nostra società sta conoscendo una lenta ma inesorabile eclissi del sacro, ma non avrei mai ipotizzato un precipitare tanto vertiginoso della desacralizzazione dell’uomo. Questo autolesionismo non trova ragioni neppure nel profondo della psiche umana se non scomodando non tanto la morte di Dio, quanto la morte dell’uomo.

Gli attacchi alla figura di Gesù esprimono l’assoluta assenza di ideali, di valori, di futuro, di progettualità, di vita! E’ la testimonianza di una società ormai necrofila che dopo la morte del padre uccide se stessa. E intende attribuire a Gesù, il figlio del “Padre nostro che è nei cieli” le medesime tentazioni fino a rappresentarlo omosessuale e pedofilo, forse anche per giustificazione culturale e sociale.

Ma non posso tacere il silenzio e l’indifferenza dei cristiani, o di coloro che si professano tali, i quali dovrebbero insorgere con vigoroso coraggio contro ogni volgare, indecente e blasfema identificazione della persona di Gesù con l’essere gay e pedofilo.

Tacere e non reagire, non è soltanto indifferenza, ma equivale a condividere e avallare!

Articolo realizzato in collaborazione con mons. Tommaso Stenico

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]

Categorie

di tendenza