Connect with us

Politica

Un anno senza «Obelix»: la Lega trentina riunita al Passo Brocon per ricordare Enzo Erminio Boso

Pubblicato

-

Nella giornata di ieri, 12 gennaio 2020, ad un anno dalla scomparsa del senatore Enzo Erminio Boso, i rappresentanti della Lega del Trentino si sono ritrovati in Tesino per alcuni momenti legati al suo ricordo.

Dopo la Santa Messa a Pieve Tesino, paese natale di Boso, ma anche di Degasperi, i numerosi leghisti intervenuti hanno visitato la tomba in cimitero e poi ricordato “Oberlix” con un passaggio nelle vie della frazione per ricordarlo assieme ai suoi paesani, per cui è sempre stato un importante punto di riferimento.

A seguire i militanti e simpatizzanti del movimento del carroccio sono saliti al Passo Brocon, meta di molti incontri organizzati da Boso negli anni, con vari rappresentanti Lega nelle più alte istituzioni nazionali, per un pranzo in allegria.

Pubblicità
Pubblicità

Durante tutta la giornata è stato ricordato il prezioso lavoro di Boso, leghista della prima ora, con aneddoti e memorie sparse di tante attività condivise sul territorio.

A fine pranzo, un video di Gianni Festini Brosa ha fatto rivivere alcuni momenti e discorsi importanti del senatore, ancora vivo per ogni leghista, che con la sua lungimiranza e grande amore per il Trentino ha saputo dedicarsi con tutto se stesso al rispetto per le tradizioni dei territori e alla crescita dei giovani per essere “buoni leghisti e buoni amministratori nel rispetto della gente comune.

Con il suo esempio prosegue l’esperienza di molti suoi “allievi” oggi amministratori, presenti in sala assieme a tanti che si apprestano a intraprendere questo percorso; presenti il Presidente Fugatti, il presidente del consiglio regionale Roberto Paccher, i componenti della giunta e del consiglio oltre i quattro deputati Lega ed esponenti della coalizione.

La segretaria della sezione del Tesino, on. Martina Loss ha fatto gli onori di casa e ricordando come Boso sia vivo nel cuore di molti, augurando buon lavoro a tutti i rappresentanti istituzionali, ha dato appuntamento all’anno prossimo.

Erminio Boso (detto anche Enzo) uno dei fondatori della Lega era morto nella notte del 12 gennaio 2019 per un attacco cardiaco.

Pubblicità
Pubblicità

Aveva 73 anni, era nato il 9 luglio 1945 a Pieve Tesino, ed era stato uno dei militanti della prima ora quando Bossi fondo la prima lega nord padana.

Era stato senatore nella XI legislatura, la più breve in assoluto caduta sotto i colpi di tangentopoli e nella  XII Legislatura, dal 1992 al 1996 con il premier Silvio Berlusconi.

Nel 1997  era stato eletto nel Parlamento della Padania.

Nel 1998 era stato eletto al Consiglio della Provincia Autonoma di Trento ed è stato poi rieletto nel 2003.

Dichiaratamente euroscettico e anti-americano, era stato candidato alle Elezioni europee del 2004, ottenendo circa 10 mila preferenze nella circoscrizione nord-orientale per la Lega Nord.

A giugno 2008 venne proclamato europarlamentare, subentrando a Gian Paolo Gobbo, e si iscrisse al gruppo parlamentare Indipendenza/Democrazia.

Il 9 novembre 2013 dichiarò la sua volontà di candidarsi come segretario nazionale della Lega Nord, proponendo un programma che prevede la fine del “partito da salotto” e l’abbandono di ogni alleanza elettorale dei padani. Successivamente non risultò candidato.

In vista delle europee del 2014 la Lega Nord presentò la sua candidatura nella circoscrizione Italia nord-orientale, dove ottenne circa 3300 preferenze, non abbastanza per risultare eletto.

Boso si era candidato anche nelle ultime elezioni amministrative della provincia di Trento il 21 ottobre ma senza fortuna.

Lui, che era un sognatore e che aveva combattuto da sempre per un Trentino leghista, ha fatto in tempo a vedere Maurizio Fugatti, suo pupillo da sempre, insediarsi come governatore del Trentino.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]

Categorie

di tendenza