Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Il Levico perde ancora. Questa volta a godere dei tre punti è il Legnano

Pubblicato

-

Questo pomeriggio il Levico ospita il Legnano, la seconda forza del campionato. La squadra lombarda è la stessa che lo scorso anno vinse lo spareggio con il Maia Alta per la promozione in Serie D.

I meranesi persero in casa 2-1 ma al ritorno si rifiutarono si giocare, dopo che il pullman dei loro tifosi venne preso d’assalto dagli ultras milanesi. Il fitto lancio di sassi provocò parecchi vetri rotti. La società decise quindi di non giocare, e il giudice sportivo assegnò il 3-0 a tavolino per il Legnano.

La squadra è piena zeppa di giocatori provenienti dalla Primavera di club di serie A e serie B e dalla Serie C e si trova infatti al secondo posto in classifica. Il portiere Ragone è di proprietà del Novara, il capitano Foglio vanta 141 presenze e 11 gol in serie B fra Reggina, Grosseto, Vicenza e Albinoleffe, il centrale di centrocampo Ricozzi è cresciuto nelle giovanili della Roma ed è poi passato al Genoa, l’altro regista  Rinaldi è di proprietà dell’Atalanta, il mediano Pennato proviene dalle giovanili dell’Inter, il fantasista Perez è cresciuto nel Valencia, la mezz’ala destra Montenegro è di proprietà del Torino, la punta Cocuzza è cresciuta nelle giovanili dell’Inter e del Parma, mentre l’altra punta Fabozzi è di proprietà del Milan.  È una rosa quasi fuori categoria.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto lascerebbe presagire una partita a senso unico, ma la squadra lombarda è riuscita a vincere per 1 a 0 senza neanche un tiro in porta. L’unico tiro è arrivato dopo 15 secondi su calcio di punizione, con Cocuzza che ha messo la palla sotto al sette.

Neanche il tempo di cominciare e il Levico si trova già sotto. La doccia fredda non butta giù la squadra di casa che nonostante ciò continua a proporre trame di gioco.

Anche il Legnano gioca molto bene, con scambi in velocità e parecchi dribbling a saltare l’uomo.  È però tutto fumo e niente arrosto, perché da tutto il gioco prodotto non è arrivata mezza palla gol. Il Levico si è reso pericoloso solamente sul finire del primo tempo quando un gran tiro di Esposito da fuori area centra in pieno il palo.

Pubblicità
Pubblicità

Il primo tempo è trascorso solo con questo sussulto finale. La partita è stata molto fisica e combattuta soprattutto a centrocampo. Nonostante la rosa di lusso della squadra ospite il match è risultato particolarmente equilibrato.

Se nel primo tempo il palo aveva scosso in qualche modo la partita, nel secondo tempo non succede nulla. Il Levico si è reso protagonista di alcuni tiri dalla distanza che però sono finiti parecchi metri distanti dalla porta.

Il duello sulla fascia sinistra fra Piacente e Perez si è risolto con un cartellino rosso ai danni di quest’ultimo. Al quarto d’ora Perez già ammonito stende Piacente sulla fascia ma non viene espulso.

Gli animi iniziano a scaldarsi e i prossimi duelli fra i due giocatori appaiono più come dei placcaggi. Il battibecco fra i due continua anche a distanza, fino a quando al ventesimo Piacente salta di netto Perez che lo stende nuovamente. Questa volta il rosso è sacrosanto.

Il Levico prova ad attaccare con tutte le forze  ma non produce nulla di pericoloso. L’allenatore decide di far entrare tutti i giovani “millennials” in panchina nella speranza che possano risollevare le sorti.

Sono entrati Belesi (classe ’03), Petrucci (classe ’01), Kojdheli (classe ’03) e Rizzeri (classe ’00). Da segnalare un’ottima prestazione del terzino destro classe ’02 De Nardi che è riuscito a fermare parecchie volte l’esperto Foglio e si è protratto anche in alcune occasioni in fase offensiva.

La partita si è conclusa senza troppe spettacolarità. La trasferita del Legnano non si è rivelata una semplice gira fuori porta sulle sponde del lago di Levico, ma la squadra di casa ha dato filo da torcere agli avversari.

Il Legnano, escludendo il calcio di punizione, non ha prodotto veramente nulla. L’inaspettata sconfitta della Pro Sesto in casa con l’ultima il classifica (il Dro) porta il Legnano a -3 dalla vetta.

LEVICO TERME: Boglic, De Nardi (29’ st Petrucci), Piacente, Voltasio (44’ st Rizzieri), Pralini, Gorzelewski (36’ st Cardore), Bonetto, Sartori (21’ st Belesi), Caruso, Esposito, Marku (36’ st Kojdheli). (A disposizione: Bertè, Capra, Monaco, Micheli)All. Cortesi
LEGNANO: Ragone, Nava, Foglio, Pennati, Miculi, Ciappellano, Borghi,. Alvitrez, Cocuzza (36’ st Pavesi), Perez, Gasparri (27’ st Rinaldi). (A disposizione: Sottoriva, Ortolani, Montenegro, Ricozzi, Riccelli, Fabozzi, Pllumbaj). All. Cusatis
RETE: 1’ pt Cocuzza
ARBITRO: Andrea Zanotti di Rimini (Filippo Castagna di Verona e Daniele Sbardella di Belluno).
NOTE: 300 spettatori circa. Campo duro ma in discrete condizioni. Ammoniti: Marku, Piacente (LEV); Perez (LEG). Espulsi: 23’ espulso Perez per doppia ammonizione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza