Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Tesino: al posto dell’ex Bailo un distretto produttivo “green” per fare impresa in montagna

Pubblicato

-

Riconvertire gli spazi “ex Bailo” di Pieve Tesino in un polo economico artigianale ed industriale improntato alla green economy e alla sostenibilità.

Questo l’obiettivo di un avviso pubblico emesso da Trentino Sviluppo, con scadenza il prossimo 20 marzo, che ha fatto registrare già i primi interessamenti da parte di alcune aziende, con sede anche fuori provincia.

Lo ha annunciato l’assessore allo sviluppo economico, Achille Spinelli, oggi al termine della Giunta provinciale riunita proprio a Pieve Tesino.

Pubblicità
Pubblicità

La campagna di promozione messa in campo dalla società di sistema della Provincia autonoma di Trento, pensata soprattutto per i canali digital, sta già portando i primi frutti.

Avviata alla vigilia di Natale, in due settimane ha fatto registrare circa 1.100 visualizzazioni sulle pagine web agganciate al portale investintrentino.it, con un tempo medio di permanenza sulla pagina pari ad 11 minuti, 420 visualizzazioni del video dedicato, oltre alle 30 mila visualizzazioni della campagna sul canale Facebook.

“Il messaggio che la Giunta provinciale ha voluto lanciare è chiaro – ha detto l’assessore Spinelli. Vogliamo creare opportunità di lavoro nelle aree di montagna, valorizzando il patrimonio distintivo del Trentino: l’ambiente e la natura. Per questo la Provincia valuterà l’opportunità di mettere a disposizione 4 milioni di euro per la ristrutturazione degli spazi occupati un tempo dall’azienda Bailo, a pochi passi dal Giardino d’Europa Alcide De Gasperi, dell’Arboreto del Tesino e del Campo da Golf. Il rilancio economico della Conca del Tesino passa, quindi, anche dalla riqualificazione di un manufatto funzionale e dall’attrazione di imprese innovative nei campi dell’alimentazione naturale, della bioedilizia e edilizia in legno, della cosmesi, della filiera agroalimentare. Il valore aggiunto della qualità della vita e di un ambiente naturale unico, tra i più intatti del Trentino, al cospetto della catena del Lagorai, può fare da volano a ricerca, innovazione e produzione nei settori emergenti dell’economia pulita, circolare e sostenibile”.

Pubblicità
Pubblicità

Come ha evidenziato Carola Gioseffi, sindaco di Pieve Tesino, “il progetto può costituire una strategia efficace per invertire il fenomeno dello spopolamento. Il Tesino è caratterizzato, infatti, da una forte dipendenza da opportunità lavorative situate al di fuori del proprio territorio e il pendolarismo è uno dei motivi principali della progressiva fuoriuscita di residenti appartenenti alle fasce centrali di età. In 50 anni l’area ha perso il 42% circa della sua popolazione e quasi un terzo degli attuali residenti ha più di 65 anni, con i bambini/adolescenti fino a 15 anni sotto il 12%”.

“Il mandato che abbiamo consegnato a Trentino Sviluppo – ha aggiunto l’assessore Spinelli – è di rivolgere le proprie attenzioni, nell’attività di attrazione aziendale, a quelle realtà che possano trovare la propria migliore collocazione strategica nelle aree montane, dove il contesto naturale e ambientale diventa brand ed elemento di marketing e che vogliano coniugare la propria attività ad un contesto naturale e storico distintivo”.

Il manufatto industriale “ex Bailo”, progettato nel 1985 dall’architetto Ario Biotti e dall’ingegner Guglielmo Concer di Bolzano, completato nel 1989, si trova in un’area verde a metà strada tra i centri abitati di Pieve Tesino e Cinte Tesino, a due passi dal Giardino d’Europa intitolato ad Alcide De Gasperi, a 843 metri di quota.

L’area industriale interessa complessivamente una superficie di due ettari con oltre 3.300 metri quadri di superficie coperta e un volume di 46.000 metri cubi. Il progetto di riqualificazione proposto da Trentino Sviluppo, d’intesa con l’attuale proprietà, punta sulla rivitalizzazione in chiave sostenibile dell’edificio, attraverso una gestione unitaria ma anche attraverso l’eventuale frazionamento per la realizzazione di una sorta di «condominio produttivo green», favorendo la presenza eterogenea di aziende impegnate nel settore biologico, della bioedilizia in legno, della cosmesi naturale, dell’agroalimentare a km zero.

Una nuova «Casa per le aziende» intelligenti e innovative che puntano a fare della naturalità e integrità di un territorio come l’Altopiano del Tesino, il suo patrimonio boschivo, le sue montagne, i suoi prati, un «plus» identitario, economico, commerciale, utile a rafforzare il brand.

Il Distretto del Tesino vuole porsi come ponte tra imprese e territorio, incentivando l’innovazione e lo sviluppo dell’economia locale in chiave sostenibile. Il Comune di Pieve Tesino si è già dichiarato disponibile a definire eventuali ulteriori destinazioni urbanistiche funzionali a sostenere la riqualificazione del sito produttivo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza