Connect with us
Pubblicità

Fisco e condominio

Bonus facciate: i lavori ammessi alla detrazione e in quali zone della città di Trento è possibile utilizzarlo.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La legge di bilancio 2020, recentemente approvata dal parlamento, ha visto l’introduzione nel regime fiscale italiano di una nuova detrazione fiscale detta “Bonus Facciate”. Si tratta di un provvedimento che, secondo il centro studi dell’associazione nazionale costruttori edili, porterà un giro d’affari che potrebbe valere 2,8 miliardi di euro l’anno, rispetto ad un costo complessivo per l’erario di circa 112 milioni di euro per il 2021.

La proposta fiscale trae ispirazione da una famosa legge francese degli anni sessanta (la cosiddetta loi Malraux, dal nome dello scrittore e politico André Malraux, ministro della Cultura tra il 1959 e il 1968), che ha cambiato l’immagine di molte città della Francia, condizione auspicata anche in Italia con il nuovo «bonus facciate» il quale incentiverà sicuramente gli interventi di miglioramento edilizio mediante la cura degli stabili, e quindi la loro riqualificazione,  portando anche l’aumento dell’occupazione nel comparto edile e l’implementazione delle entrate fiscali.

Da sempre gli interventi sul patrimonio edilizio riguardano il comparto edile e quindi le imprese che si occupano anche di intonaci, di lattonerie e di tinteggiature. Soggetti economici che stanno ancora vivendo e subendo una crisi scoppiata nel 2007/2008 e che, ad oggi, continua a persistere, al punto che il numero degli occupati non evidenzia incrementi.

E’ proprio per far fronte a questo  che lo stato ha emanato un bonus fiscale che, secondo molti analisti, dovrebbe produrre lavoro al punto di incidere significativamente  sull’occupazione, visto che  le opere ammesse “dallo sconto fiscale”  riguardano le tipiche lavorazioni edili, precisamente il rifacimento degli intonaci esterni, la sistemazione dei parapetti dei poggioli (in muratura, in ferro, ecc), il ripristino dei sotto poggioli, la tinteggiatura delle facciate. Sono esclusi dalla detrazione il rifacimento di grondaie e tubi pluviali, il ripristino o sistemazione di impianti elettrici, ad esempio quelli per illuminare i cortili condominiali, la sostituzione di infissi, quali i portoncini di ingresso.

Il bonus sarà usufruibile solo dai proprietari di immobili, anche in regime condominiale, ubicati in zona A o B del piano regolatore. Per il nostro territorio comunale significa che la detrazione sarà utilizzabile per gli interventi sulle facciate nei centri storici (zona A) e nelle aree edificate sature-di integrazione e di completamento-residenziali estensive (zona B). Per capirci, analizzando alcune aree, tutto il perimetro del centro storico di Trento, gran parte del rione di Cristorè,  gran parte del territorio a sud del torrente Fersina, mentre sarà esclusa gran parte della fascia a nord in quanto ricadente nella “città consolidata”.

Il bonus facciate permetterà il recupero del 90% del costo sostenuto spalmato su 10 anni con quote annuali di pari importo.  E quindi un intervento per il rifacimento della facciata del costo di 30.000,00 euro, IVA compresa, sarà detraibile per euro 27.000,00, con rate annuali di euro 2.700,00. Ovviamente bisognerà verificare anche la propria capienza IRPEF per valutare se l’importo ammesso alla detrazione è totalmente o in parte recuperabile dal contribuente.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza