Connect with us
Pubblicità

Trento

Liquidazione TFR: Vince la Fai Cisl, Centrofiore paga l’ex dipendente e replica al sindacato

Pubblicato

-

La nota azienda di Romagnano era finita nel mirino della Fai Cisl Trentino che aveva denunciato attraverso il nostro giornale  il 30 dicembre 2019 il mancato versamento ad una dipendente del TFR. (qui l’articolo)

La dipendente si era licenziata a metà del 2018 e dopo aver atteso inutilmente un anno si era rivolta ai sindacati per tentare di recuperati i soldi della liquidazione.

Il sindacato era subito intervenuto direttamente con il proprio segretario Fulvio Bastiani proponendo a Centrofiore una transazione poi accattata dall’azienda.

Pubblicità
Pubblicità

A decidere di denunciare la cosa ai media da parte del sindacato erano stati i mancanti pagamenti che erano stati concordati.

Ricordiamo che il TFR deve per legge essere liquidato massimo dopo un mese dalla fine del rapporto di lavoro.

Nel caso di Centrofiore sono passati quasi 20 mesi.

Pubblicità
Pubblicità

Si, perché da parte dell’azienda, arriva la conferma che il giorno dopo l’uscita del nostro articolo la posizione dell’ex  dipendente è stata chiusa e saldata.

L’azienda attraverso un comunicato rende noto anche che «non se la sente di essere sottotitolata come “I furbetti in agricoltura” e che il fenomeno dello sfruttamento e del lavoro sottopagato in agricoltura non fa al caso suo».

CentroFiore respinge al mittente anche la dicitura di lavoro sottopagato perché – si legge nella nota negli anni scorsi si è trovata intorno a un tavolo con il proprio consulente e il sindacato del settore della CGIL per trovare un accordo tra tutte le parti.

Il titolare Enrico Ferrari offre anche un’altra considerazione ai lettori dicendo che «le aziende di piccole dimensioni come la nostra sono nelle mani della grande distribuzione che decide prezzi della merce che compra e tipo di pagamento e  dove basta una piccola imprecisione perché il pagamento slitti di 30 giorni, o ci sia un piccolo contrattempo perché il Sistema di Interscambio dell’agenzia delle entrate, consegni la fattura in ritardo e per cui il pagamento slitti di 30 giorni».

Ma nel suo caso va detto che il pagamento è slittato non di 30 o 60 giorni ma di quasi 600 giorni ed è avvenuto solo dopo la denuncia della Fai Cisl Trentino. 

CentroFiore quindi spiega che quanto detto dalla Fai Cisl del Trentino, non è veritiero.

«L’azienda non si è presa gioco del ruolo del sindacato e non ha preso in giro in alcun modo la dipendente – spiega Ferrari – corrispondendo un acconto (ma il sindacato smentisce questo) e il saldo in 31.12.2019»  

L’azienda conferma invece che c’è stato un incontro con il signor Bastiani per trovare una soluzione nella quale si prospettava una rateizzazione e dove il titolare si assumevo l’impegno di saldare a rate o il tutto entro fine anno. L’impegno – secondo il sindacato – prevedeva il pagamento di 3 rate, l’ultima delle quali scadeva il 15 dicembre 2019, che però non sono state mai rispettate 

Per Ferrari lo sfogo del segretario Fulvio Bastiani  (foto) è veramente intollerabile dichiarando: «che nel settore si metta in atto sempre più spesso il giochetto di intestare l’Azienda ai figli credendo così di eludere e procrastinare precisi impegni assunti ed obblighi di legge» , infatti l’azienda Centrofiore è attiva non è stata trasferita al figlio, il titolare ha un unico figlio ed in questo momento è minorenne, mentre altre operazioni sono realizzate per stare al passo con le richieste della grande distribuzione».

La ditta Centrofiore termina dichiarando che «il Signor Bastiani non è guastafeste, come si ritiene, ma il suo lavoro, oltre che garantire i diritti a tutti i lavoratori, dovrebbe essere quello di uscire dal proprio ufficio per incontrare le aziende e capire oltre ai problemi dei dipendenti, anche quelli delle aziende che essendo di piccole dimensioni, devono sottostare alle esigenze dei grandi gruppi. Basta vedere cosa succede in italia in questo momento».

Diatriba quindi chiusa. L’ex dipendente ha ricevuto la liquidazione, Centrofiore ha ottemperato agli impegni, il sindacato Fai Cisl Trentino ha visto ripagato il suo grande lavoro e il nostro giornale ha fatto in modo egregio un servizio pubblico alla società.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • I più noti giocattoli per bambini si perfezionano: Lego e Uno diventano 100% green
    In un momento in cui il mercato della plastica sta decisamente rallentando anche a causa delle recenti direttive europee, molte grandi aziende stanno cercando di diventare più eco- compatibili, riducendo o eliminando definitivamente la plastica dalle confezioni, ma anche dai giocattoli stessi.  Dopo averla utilizzato per decenni sia nei prodotti che negli imballaggi, molte aziende […]
  • Il futuro abbraccia l’ecologia e la natura: anche in Italia spopola la moda delle Tiny House
    Sono conosciute come le” Students Tiny house talk”, ovvero 10 metri quadrati di vivere ecosostenibile. Si tratta di tipiche casette svedesi completamente costruite in legno dal design moderno e pensate inizialmente per ospitare universitari. L’efficienza energetica e l’impronta ecologia sono l’aspetto fondamentale di queste abitazioni che puntano a minimizzare al massimo le emissioni di carbonio […]
  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]

Categorie

di tendenza