Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Messa solenne e spettacolo in musica per concludere al meglio le celebrazioni per i 500 anni della Pieve di Santo Stefano a Revò

Pubblicato

-

Non c’era modo più solenne per salutare un anno ricco e intenso di iniziative che la comunità di Revò ha voluto promuovere per celebrare i 500 anni della sua bella Pieve. Una giornata intensa di eventi infatti è stata organizzata nel giorno della festa del santo patrono, Stefano, giovedì scorso.

Nel pomeriggio il cardinale Giovanni Battista Re, prefetto emerito della Congregazione per i vescovi, ha celebrato l’Eucaristia insieme al parroco don Ferdinando Pircali, ai sacerdoti originari di Revò e ad altri collaboratori dell’Unità Pastorale “Divina Misericordia”.

Una Santa Messa davvero partecipata e solenne, al termine della quale è stata svelata e benedetta una targa in marmo per l’occasione commissionata e apposta in controfacciata a perenne ricordo del Cinquecentenario: “Ascoltate e riscoperte la voce, la bellezza e la storia di queste pietre la Comunità di Revò pose a ricordo delle celebrazioni per i 500 anni della Pieve di Santo Stefano. 1519 – 2019”.

Pubblicità
Pubblicità

Grande l’entusiasmo del cardinale per la solennità della celebrazione e per aver trovato una comunità così viva e attiva.

Terminata la celebrazione, la chiesa si è preparata ad essere un vero e proprio teatro, che ha ospitato nella stessa sera l’evento musicale di chiusura dell’importante anniversario. Per l’occasione, infatti, tutte le realtà musicali del paese, dal coro parrocchiale a quello giovanile, dal coro Maddalene al Corpo Bandistico Terza Sponda, hanno offerto insieme un tributo musicale alla Pieve proponendo dapprima alcuni brani eseguiti dalle singole formazioni e nella seconda parte del concerto unendo le voci e i suoni (quasi 100 gli artisti che si sono esibiti) .

Pubblicità
Pubblicità

È stata eseguita la Missa Pro Pace del compositore trentino Daniele Carnevali e infine, dedicato a tutti gli emigrati, l’Inno al Giubileo di Lecot, a suggellare questo anno di celebrazioni che è stato di fatto per Revò un anno giubilare.

Nel corso della serata è stata presentata anche una pregevole pubblicazione frutto dell’intero percorso di studio e di ricerca che hanno segnato tutto l’anno. Tredici diversi studiosi si sono affiancati nell’approfondimento di altrettanti temi e aspetti relativi alla chiesa, dalla storia all’architettura, dalla liturgia all’altaristica, dall’argenteria ai tessuti.

Un lavoro lungo e intenso che è stato coordinato dal Comitato Scientifico composto da Walter Iori (presidente dell’associazione Lampi), Lorenzo Ferrari (in rappresentanza della parrocchia), Alessandro Rigatti (assessore alla cultura del Comune di Revò) e Gianantonio Agosti (presidente dell’associazione Anastasia – Val di Non).

La pubblicazione è stata curata da Andrea Biasi, che ha presentato l’opera durante il concerto in una chiesa gremita di gente, accorsa da diverse località della valle. La pubblicazione sarà disponibile dopo le feste natalizie.

Le modalità di agire del comitato, l’approccio scientifico della ricerca unita alla necessità di rendere il lavoro accessibile a tutti, i positivi risultati in termini di partecipazione ai numerosi eventi organizzati durante tutto l’anno ci permettono di considerare questo progetto un valido esempio da imitare per quei territori e quelle comunità che vorranno valorizzare un bene culturale sia ecclesiastico che pubblico” ha affermato Walter Iori.

A nome dell’intero Comitato l’assessore Alessandro Rigatti ha voluto infine ringraziare tutti gli enti e le persone che hanno a diverso titolo collaborato, anche finanziariamente, al progetto, ma soprattutto la comunità che ha risposto con vivo entusiasmo e partecipazione alle iniziative promosse nel corso dell’anno.

Siamo convinti che questo anno di celebrazioni sia riuscito a risvegliare in molti nostri cittadini la curiosità e la volontà di approfondire la propria memoria collettiva, a rafforzare la consapevolezza della ricchezza trasmessa dalle generazioni precedenti, a saper apprezzare e contemplare la bellezza racchiusa tra le mura della chiesa – ha concluso Rigatti –. Siamo sicuri che tutto ciò favorirà anche l’impegno di molti nel continuare a prendersi cura delle cose belle e della comunità”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza