Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Saranno denunciati i «bulli» che hanno aggredito la compagnia teatrale a Lavis

Pubblicato

-

Saranno tutti denunciati i ragazzi della babygang che hanno aggredito con atti di vandalismo, offese, insulti e minacce la compagnia teatrale che ha messo in scena lo spettacolo di magia dell’illusionista Paladino all’auditorium di Lavis.

L’episodio che ha visto protagonisti una decina di ragazzi, minorenni e maggiorenni, sarebbe solo l’ultimo successo negli ultimi tempi.

Durante l’aggressione, minacciati di essere denunciati, avevano replicato in pieno stile mafioso che «in caso di denuncia sarebbero andati a prendere gli attori della compagnia sotto casa». 

PubblicitàPubblicità

Alcuni testimoni parlano anche di averli visti muniti di passamontagna e bastoni in giro per il paese in pieno stile «spedizione punitiva».

Arrivano anche conferme di altri vandalismi consumati nel comune di Lavis la stessa notte.

Lo stesso sindaco di Lavis Brugnara (nella foto) ieri sera dopo un tam tam sui social durato tutto il giorno ha confermato che saranno tutti denunciati: « Sappiamo bene chi sono questi ragazzi – ha commentato il primo cittadino – ma adesso si è superato il limite, e nella giornata di lunedì provvederemo a sporgere denuncia per quello che è successo. Questa situazione non riguarda solamente la comunità di Lavis, ma tutta la zona a nord di Trento».

Pubblicità
Pubblicità

Il gruppo di vandali solo una settimana fa aveva provato ad entrare nella palestra del Polo scolastico di via Degasperi e solo per disturbare gli allenamenti dei giovani atleti di una società sportiva. In quel caso avevano tirato anche delle pietre contro la porta vetrata.

Alla baby gang si sono aggiunti nell’ultimo periodo dei ragazzi della piana Rotaliana e delle frazioni di Trento nord. Non si capisce come mai i genitori non siano intervenuti alla pari delle forze dell’ordine e delle istituzioni, visto che il gruppo si conosceva bene.

Le denuncia come detto era partita dal racconto postato sul facebook di una delle collaboratrici della compagnia teatrale che aveva subito l’aggressione e che era rimbalzato in modo virale su centinaia di bacheche di singoli internauti piuttosto arrabbiati per quanto successo.

Non sappiamo se sia stato facebook e il limite superato dai piccoli vandali, va da se che ieri sera il Sindaco di Lavis ha confermato che lunedì verrà depositata una denuncia verso tutti i ragazzi della baby gang.

Ma sui social è scontro fra «Buonisti» e chi dice che si è superato il limite e che serve solo la «Tolleranza zero».

Tuttavia è giusto dire che questi piccoli delinquenti non rappresentano assolutamente lo spirito del paese di Lavis. C’è poi chi invoca la privacy e chi invece parla di vera e propria omertà.  Ora la palla passa alle forze dell’ordine.

IL COMUNICATO DENUNCIA PUBBLICATO SU FACEBOOK – sono basita Buongiorno, ieri sera, assieme a dei colleghi, abbiamo fatto uno spettacolo di magia al teatro di Lavis. Alla fine, mentre stavamo caricando in macchina l’attrezzatura, siamo stati aggrediti verbalmente con insulti e minacce, da un gruppo di ragazzini del posto. Non c’era nessuno motivo, nessuna discussione o provocazione.

Per natura, non rispondo alle provocazioni però hanno cominciato a lanciare sassi. A quel punto ho chiamato i carabinieri avvisando i ragazzi. Si sono subito dileguati minacciando che non saremo usciti indenni dalla piazza. Si sono piazzati ad ogni uscita con dei sassi in mano. Qualcuno di loro è passato davanti a noi facendoci dei sorrisini ironici, come una sfida. Il custode del teatro li conosce, ha detto che fanno spesso queste cose.

Le autorità competenti sono state informate da tempo ma nessuno fa qualcosa. Arrivati i carabinieri, sono scappati e noi artisti siamo stati scortati fuori dal paese. Non prendetevela con i genitori, non è detto sia loro la colpa. A volte nasci con un dna sbagliato. Lo so per certo perché alla loro età, avevo anch’io un’indole teppistica ma i sistemi educativi di quel tempo, avevano permesso che io, per paura delle conseguenze, non potessi mettere in pratica. Poi sono arrivati “loro”. Gli intellettuali educatori moderni. Quelli che, avendo studiato, hanno sicuramente in mano la verità. Hanno stabilito che quei sistemi, pur essendo efficaci, erano sbagliati

. Hanno creato uno schema fatto di comprensione, dialogo e buon esempio. Uno schema considerato l’unico umanamente giusto ed applicabile. Un giorno, questi educatori moderni, si renderanno conto che, per alcuni giovani, il loro sistema ha fallito.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]

Categorie

di tendenza