Connect with us
Pubblicità

Politica

Elezioni comunali 2020: il centro destra punta su Aronne Armanini

Pubblicato

-

Il centro destra per le prossime elezioni comunali del 3 maggio 2020 punta sul docente universitario Aronne Armanini

Armanini è docente in ingegneria e già pro rettore dell’ateneo di Trento.

Mirko Bisesti e la lega puntano quindi ad un candidato della società civile e non legato a nessun partito.

PubblicitàPubblicità

Il segretario del carroccio ha avuto un lungo colloquio con Armanini la settimana scorsa, e il docente universitario avrebbe già dato la sua disponibilità in attesa di un ulteriore incontro.

Il suo nome sarà portato il giorno 9 gennaio al tavolo della coalizione di centro destra che dovrà decidere se ufficializzarlo o meno.

Armanini, 70 anni, nato a Padova non si è mai interessato di politica e non è quindi etichettato a nessun partito.

Pubblicità
Pubblicità

Trasferito a Trento da anni è stato ordinario di Idraulica nella facoltà di ingegneria e viene riconosciuto fra i maggiori esperti nella gestione delle alluvioni fluviali.

È anche preparato a livello amministrativo visto che è stato preside e direttore del dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dell’università di Trento e per alcuni mesi ha sostituito la rettrice Daria de Pretis come rettore dell’Università trentina.

Pubblicità
Pubblicità

L’importanza del lavoro di Armanini è testimoniata anche dalle sue importanti pubblicazioni: tre libri scritti come autore singolo tredici opere di cui è stato coautore, oltre ai suoi 130 articoli su riviste specialistiche.

Lui insieme a Marco Ciolli e Dino Zardi sono stati incaricati dalla provincia di Trento di studiare il fenomeno della Tempesta Vaia.

Ora Walter Kaswalder dovrà decidere se accettare il candidato della Lega oppure se andare da solo e puntare sul suo candidato Lorenzo Eccher, ex militante del PD e uomo di Lorenzo Dellai. Claudio Cia invece al tavolo della coalizione insisterà sui nomi di Laura Strada e Marco Luscia. 

LE COMPETENZE DI ARONNE ARMANINI – 

  • Professore Emerito nell’Università di Trento dal 2019
  • Professore Ordinario di Idraulica nell’Università di Trento, Facoltà di Ingegneria dal 1986.al 2018
  • Coordinatore del GEV 08 (Area dell’Ingegneria Civile) dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca.  2015-2017;
  • Rettore ad interim dell’Università di Trento da novembre 2014 a marzo 2015;
  • Prorettore e membro del Senato Accademico dell’Università di Trento da aprile 2013 a novembre 2014;
  • Direttore dei Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Trento dal 2007 al 2012;
  • Preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Trento da ottobre 1996 al novembre 2002;
  • Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Trento dal 2004 al 2007;
  • Membro del GEV-08 dell’ANVUR, 2012;
  • Primo proponente e Direttore del CUDAM – Centro Universitario Difesa del Suolo in Ambiente Montano, Centro di Eccellenza del MIUR/MURST dal 2001 al 2007;
  • Presidente del Gruppo Italiano di Idraulica dal 2004 al 2008;
  • Membro del Panel di valutazione dei progetti PRIN del MIUR per l’area di Ingegneria Civile ed Architettura 2006;
  • Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Nazionale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica sulla Montagna del MIUR/MURST dal 2000 al 2002;
  • Responsabile Nazionale del Progetto di Interesse Nazionale del Ministero Università e Ricerca Scientifica, di Idraulica Fluviale dal 1986 al 1995;
  • Direttore del corso Regulation of Small Rivers and Torrents della European School of Hydraulics dell’IAHR, ediz. 1997 e 1998;
  • Responsabile del Laboratorio di Idraulica dell’Università di Trento dal 1986 ad oggi;
  • Coordinatore nazionale del progetto Colate di Detriti; ARA-COD del Gruppo Nazionale Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche del C.N.R.;
  • Membro del Comitato Tecnico dell’Autorità di Bacino del Fiume Adige dal 1990 al 2009;
  • Membro del Consiglio Scientifico del Dipartimento dei Servizi Tecnici Nazionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 1997.

LE ATTIVITÀ DI RICERCA – 

-Presidente del Gruppo Italiano di Idraulica (Ministero Università e Ricerca Scientifica) dal 2004 al 2008;
-Membro del Comitato scientifico del Gruppo Nazionale di Idraulica (Ministero Università e Ricerca Scientifica) per il settore Idraulica Fluviale dal 1992 al 1996;
-Responsabile Nazionale del Progetto di Interesse Nazionale del Ministero Università e Ricerca Scientifica, di Idraulica Fluviale dal 1986 al 1995;
-Responsabile del Laboratorio di Idraulica dell’Università di Trento dal 1986 ad oggi;
-Coordinatore nazionale del progetto Colate di Detriti; ARA-COD del Gruppo Nazionale Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche del C.N.R.;
-Presidente del Consiglio Scientifico del Centro di Ecologia Alpina, Trento dal 1993 al 1996;
Responsabile di unità operativa in progetti di ricerca di rilevanza internazionale:

PRIN 2016: Mechanics of natural granular flows driven by gravity and engineering applications. Coordinatore nazionale.

Progetti Europei come coordinatore della unità di ricerca

  • Steep streams (Eranet. Water JPI,WaterWorks 2016) (coordinatore Progetto, 2017-present
  • IRASMOS, UE Project (VII programme), 2005-2008;
  • Investigation of Extreme Flood Processes and Uncertainty (IMPACT). UE Project 2004-2004;
  • Tidal Inlets Dynamics of Environment (TIDE). UE Project 2001-2004;
  • Hydraulic, sedimentological and ecological problems of multifunctional riparian forest management (RIP_FOR). UE Project 2000-2003;
  • Torrent Hazard Control Risk and Mitigation (THARMIT). UE Project 1999-2002;
  • Debris Flow II. UE Project 1997-2000;
  • Eroslope II, UE Project 1997-2000;
  • Osservazione, modellazione e controllo delle frane con l’ausilio di dati telerilevati, Progetto ASI-ESA 2000-2002

RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI –

– Editor del Journal od Disater research dal 2005 ad oggi;
– Membro dell’Editorial board dell’Italian Journal of Engineering Geology and Environment dal 2006 ad oggi;
– Membro del Comitato editoriale del Journal of Hydraulic Research, dal 1992 al 2002;

– Chairman della European Division dell’International Association of Hydraulic Research dal 2007;
– Chairman della Continuing Education and Training Section dell’International Association of Hydraulic Research dal 2001 al 2007;
-Membro del Council of the International Association for Hydraulic Research, dal 1997 al 2001;
-Membro della Continuing Education and Training Section dell’International Association of Hydraulic Research dal 1997 al 2007;

-Membro del Subcommittee on “Non-Newtonian Fluids Applied to Debris Flow and Mudflow” dell’ American Society of Civil Engineering;
-Membro dello Steering Committee della European School of Hydraulics dell’I.A.H.R.
-Fellow dell’Università di Liverpool, 1978-79;

 PRESIDENZA O PARTECIPAZIONE A COMITATI SCIENTIFICI  – 

– INTERPRAEVENT 2008; Membro del Comitato organizzatore;
– Venezia 2007 XXXI IAHR Congress, Membro del Comitato organizzatore;
– Roma 2006: XXX Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche – Membro del Comitato organizzatore;
-Trento 2004: XXIX Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche – Presidenza del Comitato organizzatore;
-Bressanone 1984: Seminario su Idraulica del Territorio Montano;
-Padova 1987: XX Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche;
-Trento 1988: Trasporto solido ed evoluzione Morfologica dei Corsi d’Acqua;
-Trento 1989: I.A.H.R. International Workshop on Fluvial Hydraulics of Mountain Regions;
-Ascona 1991: I.A.H.R. International Grain Sorting Seminar;
-Trento 1990: Convegno su Innevamento Artificiale tra Sviluppo Turistico e Ambiente Naturale, Aprile 1990;
-Firenze 1992: XXIII Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche, Ago.1992;
-Firenze 1992: 3rd International Conference on Floods and Flood Management, Nov.199;
-Trento 1994: I.A.H.R. International Workshop on Floods and Inundations related to Large Earth Movements, Nov.1994;
-S.Francisco 1997: First International Workshop on Debris-Flow Hazard Mitigation: Mechanics, Prediction, and Assessment, ASCE, Aug.1997;
-Taipei 2000: Second International Workshop on Debris-Flow Hazard Mitigation: Mechanics, Prediction, and Assessment, Aug.2000.
-Trento 2003. International Workshop RIPFOR, Feb. 2003

Aronne Armanini è inoltre membro di: 

– Membro del Comitato Tecnico dell’Autorità di Bacino del Fiume Adige dal 1990 ad oggi;
– Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Nazionale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica sulla Montagna del MIUR/MURST dal 2000 al 2002;
-Membro della Sottocommissione Permanente per l’elaborazione del Piano di Bacino dell’Autorità di Bacino del Fiume Adige dal 1993 al 2002;
-Membro esperto del Comitato Provinciale per l’Ambiente e del Sottocomitato per l’Ecologia della Provincia Autonoma di Trento, dal 1994 al 1999;
-Membro del Consiglio Scientifico del Dipartimento dei Servizi Tecnici Nazionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1997;

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]

Categorie

di tendenza