Connect with us
Pubblicità

Trento

Rapina e tentato omicidio Carloni: tutti condannati i giovani della banda

Pubblicato

-

Ieri sono stati condannati tre dei quattro malviventi che il 15 settembre 2018 entrarono nella casa del pensionato Emilio Carloni (foto) in via Torre Vanga a Trento.

Il giudice inoltre ha disposto per l’uomo un risarcimento di 50 mila euro.

Andrea Zedda, residente a Zambana, è stato condannato a 6 anni di carcere per tentato omicidio, sequestro di persona, rapina aggravata e lesioni, mentre le due ragazze del gruppo, Michelle Glicic , 21 anni di Gardolo e Francesca Sula, 22 anni di Trento, sono state condannate a 3 anni e 8 mesi.

Pubblicità
Pubblicità

Per loro non c’è l’aggravante del tentato omicidio e quindi la pena è dimezzata.

Il quarto malvivente, il 21enne Mihail Chirita, è ancora a piede libero. Probabilmente è all’estero e quindi per il momento non è processabile.

Il caso aveva destato molta preoccupazione per l’efferata violenza ed il contesto in cui era maturato.

I quattro malviventi avevano in mente di entrare nella casa dell’anziano per prelevare un antico orologio Omega che nel loro immaginario sarebbe valso parecchie migliaia di euro, quando in realtà il valore era intorno ai 3 mila euro.

Sarebbero dovuti entrare nella casa dell’anziano sfruttando il fatto che una delle ragazze conoscesse già l’uomo. Per questo Emilio Carloni aveva aperto la porta senza nessun problema alle due ragazze.

Pubblicità
Pubblicità

Il piano criminale della banda prevedeva che le ragazze distraessero l’anziano mentre gli altri due componenti della banda razziavano tutto.

Ma fin da subito qualcosa era andato storto e il piano iniziale era saltato.

L’uomo infatti si era subito accorto della presenza dei due ragazzi e si era messo a urlare.

Per questo i 4 avevano perso il controllo cominciando a picchiarlo brutalmente. 

Carloni era stato legato ad un sedia ed imbavagliato con del nastro adesivo.

Secondo il perito ciò poteva avere esiti letali, ma la difesa ha contestato il fatto che la respirazione sarebbe avvenuta ugualmente dalle vie nasali e che l’uomo non sarebbe quindi sicuramente morto.

Inoltre uno dei ladri aveva spruzzato lo spray al peperoncino colpendo maldestramente il suo compagno di malefatte.

Nel frattempo le ragazze si erano date alla ricerca del prezioso orologio che una volta trovato è stato rubato, peccato che la scatole fosse vuota.

I quattro poi si erano dati alla fuga lasciando il pensionato ancora legato, ma erano stati tutti identificati dopo pochi giorni grazie ad un testimone.

Per Carloni la diagnosi parlava di un sospetta frattura ad una costola, ferite alla testa, alle braccia e al volto.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza