Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: presenze da record al Natale nei palazzi barocchi

Pubblicato

-

Numeri record per la quarta edizione del Natale nei palazzi barocchi ad Ala. Numeri record per una manifestazione nata pochi anni fa come una scommessa, e che si era inserita in una offerta turistica, quella dei mercatini, già ricca in Trentino.

La qualità della proposta e la sua collocazione sono state invece vincenti. Le stime fatte dagli organizzatori arrivano infatti a 40 mila presenze nei cinque fine settimana della manifestazione nel 2019.

Ieri, domenica 22 dicembre, con gli auguri in piazza dell’amministrazione comunale, si è concluso il Natale nei palazzi barocchi di Ala.

Pubblicità
Pubblicità

Sono stati cinque fine settimana, da fine novembre fino a ieri, con espositori nei palazzi, concerti di musica classica, eventi, spettacoli itineranti di strada, intrattenimenti. Il bilancio è da ricordare, perché i visitatori, già in costante aumento nelle varie edizioni dell’evento, hanno segnato un netto aumento.

L’incremento di passaggi in centro di turisti è stato evidente nei fine settimana scorsi, con giorni di particolare affluenza – ad esempio il giorno dell’Immacolata, 8 dicembre.

Per un evento distribuito in tutto il centro storico della città e non concentrato in un’unica piazza come il resto dei mercatini, e con almeno cinque punti di accesso, non è facile quantificare il numero di presenze.

Pubblicità
Pubblicità

Le stime degli organizzatori, fatte contando i passaggi in alcuni punti strategici nei giorni dell’evento, arrivano tuttavia a stimare 40 mila presenze in centro nei dieci giorni del Natale nei palazzi barocchi.

Pubblicità
Pubblicità

Ci sono stati, come dicevamo, dei giorni di punta, forse il week end di massimo afflusso è stato quello del 7 e 8 dicembre, che sarà ricordato anche per la visita del presidente del Mart Vittorio Sgarbi, con presumibilmente 5 mila presenze nel giorno di domenica.

Ala è stata così meta di numerosi turisti provenienti da varie regioni d’Italia, è stata inserita nei “tour” organizzati dei mercatini, ed ha accolto anche numerose persone dalle località trentine vicine. Per Ala sono numeri importanti: va considerato che si è partiti da quattro anni e ci si doveva inserire in un circuito già ricco di eventi natalizi.

Punti di forza sono stati la qualità degli espositori (in totale una settantina), la loro collocazione (originale e unica, nei palazzi barocchi, che rendeva tutto perfettamente visitabile anche nel malaugurato caso di pioggia), la qualità degli eventi e della proposta, pensata e articolata sotto il coordinamento del direttore artistico Riccardo Ricci.

Altri numeri supportano le stime degli organizzatori (Coordinamento teatrale trentino e Comune): i 1000 biglietti staccati dal trenino in appena due pomeriggi, funzionante per il solo fine settimana dell’Immacolata, il numero dei pullman triplicato rispetto agli anni scorsi, le 500 letterine per Babbo Natale redatte ogni fine settimana nel palazzo dedicato ai più piccoli. Molto apprezzato e affollato anche lo spettacolo per bambini ospitato a palazzo Pizzini.

Apprezzato anche il filo rosso illuminato che collegava i palazzi e indicando il percorso nel centro storico, acquisto reso possibile grazie al sostegno della Cassa Rurale Vallagarina. A rendere unica la cornice di Ala ha contribuito anche l’associazione Vellutai, che ogni giorno hanno proposto delle visite animate in costume settecentesco alla luce delle lanterne. Il successo è stato reso possibile grazie alle associazioni alensi di volontariato e solidarietà che hanno curato molti stand.

Ieri, introdotto dalle note del Coro Città di Ala, si è tenuto il saluto conclusivo della giunta comunale, che è stata anche occasione per gli auguri natalizi alla città.

«Abbiamo già un po’ di nostalgia di questo bellissimo Natale nei palazzi barocchi – ha detto il sindaco Claudio Soini – quando avevamo iniziato, quattro anni fa, lo ammetto, eravamo timorosi e avevamo qualche dubbio. Il nostro Natale invece è cresciuto sempre di più, e quest’anno, grazie al Coordinamento teatrale trentino, nostro partner anche per Città di Velluto, è stato davvero un grande successo.

Quest’anno abbiamo aggiunto due palazzi, siamo arrivati ad otto, e in futuro potremo aprire altre corti, altri luoghi della nostra città. Perché un centro storico così bello in Trentino non ce l’ha nessuno, ed è per questo che ora vogliamo fare del Natale nei palazzi barocchi di Ala il primo dei Natali in Trentino».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]

Categorie

di tendenza