Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Presentato il nuovo libro di Caterina Dominici su Giacomo Leopardi

Pubblicato

-

Caterina Dominici si confronta con il pessimismo cosmico di Giacomo Leopardi nel suo nuovo libro “Inno ai patriarchi di Giacomo Leopardi o de’ principi del genere umano”.

In occasione del 200esimo anniversario de “L’infinito”, la poesia senza tempo di Giacomo Leopardi, Caterina Dominici, ha presentato all’Hotel America di Trento il suo nuovo lavoro, pubblicato dall’Editore Francisci, presente all’evento. La prefazione del libro è di Fabio Corvatta, presidente del Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati.

Il lavoro, scritto con un taglio scientifico, parte dal grande amore per la poesia di Leopardi da parte di Caterina Dominici, che lo considera il piu grande poeta con cui si è confrontata a livello intellettuale. Il marito poeta e intellettuale di fama internazionale, invece considera Sheakspeare il più grande.

Pubblicità
Pubblicità

L’autrice ricorda i tempi giovanili di studio all’Università Cattolica di Milano, in cui grande influenza ha avuto sulla sua formazione il prof. Chiari di Arezzo, da cui ha tratto ispirazione proprio per la sua ricerca sul Sommo Poeta, in particolare anche per gli Abbozzi cristiani degli Inni e l’Inno ai patriarchi. L’Inno ai patriarchi a ridosso del Natale viene visto come riferimento ai Re Magi, e un’ analisi dei vari Apostoli.

Nella sua definizione del concetto di Natura, Leopardi vede dapprima un riferimento realistico legato ad un elemento fatalistico. Tutto è natura, anche l’uomo è natura, e quindi la naturalità dell’uomo subisce le leggi della natura. Il tratto filosofico si traspone con un dovere di rispetto verso la Natura, e quando questo viene meno, l’uomo perde la sua possibilità di trovare un senso ed essere felice.

Citando Leopardi, l’autrice ricorda il suo pensiero“Io credo che nell’ordine naturale possa l’uomo essere felice…con una felicità contenuta nella tempesta…”

Pubblicità
Pubblicità

Interpretando i Patriarchi, Leopardi fa emergere la piacevolezza della Natura “…attraverso il fragoroso rumore dell’acqua…”. La solitudine poetica e filosofica di Leopardi è di ampio respiro, e trova nel contemplare i tratti della natura che lo circonda, la possibilità di placare il suo dolore cosmico.

L’errore degli essere umani è quello di strumetalizzare la natura per i propri bisogni e piaceri. Questo atteggiamento è un ‘illusione perché calpestando la Natura con le sue leggi e i suoi ritmi, l’uomo vive una felicita effimera.

Pubblicità
Pubblicità

Il riferimento al fratricidio di Caino, è un topos a cui l’autrice si riferisce per spiegare la volontà distruttiva dell’uomo, che nell’omicidio del fratello, significa come la trasformazione del genere umano sia quella di rompere l’idillio dei principi della natura, per dare risposta ad un proprio fondo egoistico di potere.

I riferimenti ad una poesia storica vanno alla tradizione classica, in particolare Callimaco. La figura di Abramo tra i patriarchi ha avuto notevole importanza. L’epoca biblica e il periodo della prima cristianità sono stati dei momenti di riferimento per la poetica di Leopardi. Altri riferimenti per la poetica di Leopardi sono stati Parini, Alfieri e Foscolo, che nomina spesso.

Della letteratura francese considera molto Pascal.

L’occasione della presentazione del libro, ha dato la possibilità di uno sguardo attento e puntuale in occasione dei duecento anni dell’Infinito (1819-2019), forse la poesia più conosciuta ed amata di Giacomo Leopardi.

Il pensiero leopardiano ha un suo tratto specifico che lo caratterizza e lo rende patrimonio di una poetica riflessiva e legato ad uno stato d’animo che il sommo poeta ha accettato come filosofia di vita.

Anche la forza diella naturalità umana consapevole che riguarda tutto il creato, non placano il senso di dolore del sommo poeta. La presenza del male nell’umanità è anche questo un tratto naturale, e per questo innegabile.

Per Leopardi è difficile dimenticare o risolvere il senso del proprio stato d’animo. Al suo pessimismo così lacerante e convintamente legato alla materialità dell’essere, non c’è via di fuga.

La forza e la debolezza di Leopardi stanno forse proprio qui, nell’intensità del suo vivere la sofferenza dell’anima, e nell’impossibilità di superare questa condizione, ammettendola come inevitabile, perché parte della Natura umana. In questo ancoraggio al questa credenza inevitabile, si può leggere un limite che blocca l’emergere di una gioia di vivere a cui tutti hanno diritto di aspirare.

Forse la sua gioia di vivere era proprio legata al non vivere e rinchiudersi nel suo mondo di autoreferenziale egocentrismo dolorante.

L’evento si è chiuso con la lettura di alcune poesie del prof. David Wilkinson e gli auguri di buone feste agli intervenuti.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza