Connect with us
Pubblicità

Trento

Ieri gli auguri di Natale del governatore Fugatti ai dipendenti dell’azienda sanitaria

Pubblicato

-

Il 2019 è stato un anno impegnativo, ma ricco di soddisfazioni e di eventi che confermano l’eccellenza della sanità trentina e il suo restare al passo con i tempi.

È il commento unanime del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana e del direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Paolo Bordon, insieme ieri mattina nella sede centrale di Apss per fare gli auguri di Natale a tutto il personale.

Un’occasione per ripercorrere i momenti più salienti dell’anno appena trascorso e per ringraziare quanti quotidianamente lavorano per rendere possibili questi traguardi.

PubblicitàPubblicità

Il direttore generale di Apss Paolo Bordon ha esordito ringraziando tutto il personale di Apss, e in particolare la parte amministrativa e tecnica impegnata nelle diverse procedure concorsuali che si sono svolte nel 2019: 55 concorsi per dirigenti medici, 21 per il comparto e 10 concorsi apicali per direttore di unità operativa. Bordon ha definito quello appena trascorso un anno impegnativo, ma ricco di eventi importanti per tutto il sistema sanitario trentino.

Il 2019 è stato infatti l’anno dell’accordo per l’avvio di NeMO, il centro all’avanguardia per la cura delle malattie neuromuscolari e neurodegenerative; della piattaforma di ultima generazione per la chirurgia robotica mininvasiva; dell’avvio della Breast unit, la rete clinica che prenderà in carico – in maniera trasversale e personalizzata – le donne affette da cancro al seno assicurando un supporto clinico multidisciplinare.

Tra gli eventi più significativi del 2019 il direttore generale ha citato, oltre agli sforzi fatti sul fronte delle vaccinazioni, il trasferimento dell’Unità operativa di dermatologia a Villa Igea; i mille pazienti trattati dal Centro di protonterapia dall’avvio dell’attività nel 2014, con il raggiungimento dei 350 pazienti l’anno (rispetto ai 74 trattati nel 2016); la convenzione con la Procura della Repubblica di Trento per l’attuazione del ‘Codice rosso’ e il supporto dei professionisti di Apss a fianco di polizia giudiziaria e pubblico ministero nei casi di violenza domestica o di genere; i lavori di ampliamento all’ospedale di Rovereto, con l’inaugurazione del nuovo centro dialisi e del nuovo piano dedicato alla piccola chirurgia di oculistica e otorinolaringoiatria; e l’avvio dei lavori per la realizzazione della nuova sala operatoria dedicata alle emergenze ostetriche all’ospedale di Cavalese.

Anche l’assessore Segnana ha ringraziato il personale amministrativo e tutti gli operatori sanitari «per l’impegno quotidiano e la capacità di rispondere con prontezza alle mutate esigenze delle nuove politiche sanitarie. Il tutto con l’obiettivo finale di dare risposte adeguate ai bisogni di salute dei cittadini».

L’assessore, ripercorrendo il suo primo impegnativo anno da amministratore ha definito il 2019 un «anno molto positivo e ricco di soddisfazioni».

«Continuerò a lavorare con impegno – ha concluso – per andare incontro alle richieste dei cittadini trentini e confermare l’eccellenza del nostro sistema sanitario».

La sanità trentina come eccellenza a livello nazionale è stata al centro dell’intervento del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti: «Per il nostro territorio, l’eccellenza rappresenta la normalità. Questo lo dobbiamo al vostro impegno e al vostro lavoro, nel quale l’innovazione rappresenta un elemento fondamentale, anche per promuovere nuovi progetti ed essere sempre più accanto ai cittadini e soddisfare i loro bisogni» ha detto il presidente, rivolgendosi direttamente ai dipendenti dell’Azienda sanitaria. La carenza di personale, e in particolare di medici, è un elemento sul quale l’Amministrazione provinciale sta lavorando:

«Anche altre realtà del nostro territorio in questi giorni stanno proponendo nuove idee, con l’obiettivo di offrire agli studenti di tutta Italia una facoltà di medicina a Trento. Un impegno su più fronti che la Provincia osserva con favore. I nuovi medici laureati nel capoluogo potranno così mettere a disposizione dell’intera comunità trentina le proprie capacità, garantendo la presenza di personale sanitario preparato, capace ed entusiasta anche negli ospedali di periferia, fiori all’occhiello della nostra sanità. Un ultimo accenno, è stato fatto alla realizzazione del Nuovo ospedale del Trentino (Not): «A breve saranno resi noti gli aggiudicatari del bando – ha comunicato il governatore – se le cose andranno secondo le nostre previsioni, potremo dunque dare avvio ad un progetto importante per l’intero sistema trentino».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza