Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Le sardine a Roma e Bolzano vogliono lo «Ius soli» e l’accoglienza illimitata. Ma le presenze sono deludenti

Pubblicato

-

nella foto la manifestazione delle sardine a Bolzano

Dopo il ritrovo della Sardine a Roma per il raduno nazionale e a Bolzano ecco la solita guerra dei numeri.

A Roma secondo l’organizzazione erano 100 mila, secondo la questura solo 35 mila.

Risultassero veri i dati della questura, la partecipazione sarebbe stata molto deludente.

Pubblicità
Pubblicità

Anche a Bolzano non è andata bene in termini di partecipazione. Anche qui i dati sono discordanti.

Le sardine parlano di 2 mila partecipanti mentre per questura di soli 500, in uno spazio dove peraltro, come riportato da alcuni politici presenti, lo spazio non avrebbe potuto contenerne più di 250.

In entrambi i casi il consenso è stato deludente sotto tutti i punti di vista.

Pubblicità
Pubblicità

Sembra che le sardine il giorno dopo siano già vecchie, anche se forse nuove non lo sono mai state.

Se nel resto d’Italia il definirsi sardina portava ad identificarsi con un movimento privo di idee e di contenuti, ma tenuto insieme solo dall’odio nei confronti della Lega, di Salvini ed in tempi più recenti anche per tutto il centro destra, a Trento e Bolzano si è voluto personalizzare la sardina.

Dopo i falliti appelli per portare in piazza Alpini e Vigili del Fuoco, alla fine la risposta è arrivata dai sindacati, dai disoccupati delle sole cooperative sociali che traevano il loro guadagno dalla gestione dei profughi e i soliti noti: i segretari dei sindacati, politici del passato, del “ Futura”, piddi e sinistra estrema.

Alla fine tutto si è trasformato in un mega spot a favore dell’accoglienza, da interpretare chiaramente in chiave antileghista.

Per farlo era necessario fare tutto questo “casino” mediatico? Scomodare un movimento che naviga a vista in quel mondo di mezzo che c’è tra i partiti di sinistra e gli elettori? Assolutamente no.

Invece l’impatto mediatico è stato di primo livello.

La stampa locale ha dedicato paginate ricche di fotografie, mandato più di un giornalista a seguire l’evento come se ci si trovasse di fronte ad un’idea rivoluzionaria, in assoluto nuova e non certo la riproposizione dei temi dell’accoglienza.

Sarebbe stato normale se di fronte ad un movimento nuovo che pur godeva aprioristicamente dell’appoggio di tutta la sinistra cittadina, i giornali si fossero spesi in qualche critica, perché sarebbe solo normale che le sardine possano avere qualche difetto.

Ed invece niente, per i media locali le sardine sono la perfezione.

Non solo, ma nella foga di conquistare le simpatie e magari nuovi lettori che in realtà sono poi i vecchi e sempre meno, perché le sardine non hanno portato nessun vento innovatore, è partita la guerra dei numeri sulla manifestazione di Trento: 6 mila le sardine per l’Adige, 5 mila per il Trentino, molti meno per la Questura, ma va tutto bene perché l’obiettivo era uno solo: enfatizzare il più possibile la sardina.

Ma qualche passo avanti le sardine lo hanno fatto. Dal festival del nulla e l’odio contro Matteo Salvini sono spuntati nell’ultimo week end 5 punti del misterioso programma della Sardine.

Mattia Santori ha fatto le sue proposte alla politica.

Pretendiamo che chi e’ stato eletto vada nelle sedi istituzionali a fare politica invece che campagna elettorale permanentemente.

E ancora: chi ricopre la carica di ministro comunichi solo sui canali istituzionali.

E poi trasparenza sull’uso politico dei social network. Il leader delle sardine chiede toni civili per i politici.

Che la violenza verbale sia equiparata a quella fisica. E poi ultima, ma non per importanza proposta: sia abrogato il decreto sicurezza, guarda caso quello varato dal Ministro Salvini e confermato dal governo gialloverde.

In chiusura una conferma: il coro Bella Ciao, ha cantato Bella Ciao, per la serie: il vecchio che ritorna.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza