Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

In Paganella ritorna lo Slalom Gigante della Coppa Europa Femminile

Pubblicato

-

Questo weekend, Andalo, da il via alla serie di gare italiane della Coppa Europa Femminile di Sci alpino.

E’ il settimo anno consecutivo che la Coppa Europa Femminile fa tappa in Paganella e quest’anno ospiterà le prime due gare della successione di competizioni che si terranno in Italia, per la precisione in Val di Fassa e in Alto Adige.

Due gare di Slalom Gigante Femminile che si terranno sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019 selle nevi della Ski Area Paganella.

Pubblicità
Pubblicità

Due giorni di gare femminili sull’arduo tracciato della pista Olimpionica 2 della Paganella, dove  le giovani campionesse si cimenteranno nello Slalom Gigante. Una pista, l’Olimpionica, sulla quale hanno gareggiato Ted Ligety, Bode Miller e Simoncelli, ed è stata utilizzata per gli allenamenti europei dell’US Ski Team, in passato, e della nazionale di sci norvegese, oggi.

La lunghezza complessiva della pista Olimpionica è di circa 5 chilometri con un dislivello complessivo di oltre 1000 metri, dai 2150 metri di quota della partenza da Cima Paganella sino ai 1100 metri di Andalo paese. Le gare in programma si terranno nel tracciato centrale quello relativo all’Olimpionica 2, la cosiddetta “nera”, nel cuore della pista, allestita per l’occasione con le porte dello Slalom Gigante.

Pubblicità
Pubblicità

L’Olimpionica 2 è una delle dieci piste “nere” della Paganella, lunga 1.200 metri con una pendenza che va dai 1.774 metri di Rifugio Albi de Mez, fino ai 1.467 metri di altitudine del rifugio Pian Dosson.

La Coppa Europa è per le giovani promesse dello sci un’occasione per fare esperienza a livello internazionale e di raccogliere punti, secondo il sistema del punteggio della Federazione Internazionale Sci (FIS), in cinque discipline – discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale e supercombinata. Dodici le azzurre in gara e tra queste spiccano i nomi di Valentina Cillara Rossi, Asja Zenere, Giulia Albano e Marta Rossetti.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le favorite delle due gare di Andalo vi è l’austriaca Nadine Fest, ma anche la svedese Sara Rask, vincitrice del primo Slalom Gigante della stagione a Trysil in Norvegia. Tra le italiane grande attesa per Asja Zenere e Valentina Cillara Rossi, classificate nell’ultimo Slalom Gigante al secondo e al quarto posto.

Lo Slalom Giagante della Coppa Europa Femminile di Sci Alpino 2019/20120 è per questo weekend sulle nevi della Ski Area Paganella sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Bar Dambel cerca un gestore

Pubblicato

-

L’amministrazione comunale di Dambel cerca un gestore per il bar del paese. È stato indetto un bando di gara per l’affidamento a decorrere dal 20 febbraio per 6 anni (prorogabili di altri 6) della gestione del bar destinato ad “attività multiservizi”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Cavareno corsi d’inglese per tutti i livelli con un’insegnante qualificata CELTA

Pubblicato

-

Il Comune di Cavareno propone dei corsi di inglese per tutti i livelli condotti da Stefania Chini, insegnante qualificata CELTA (Cambridge Certificate in Teaching English to Speakers of Other Languages) e giovane mamma che si è da poco trasferita in alta Val di Non. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cavareno, cade dal muretto di una stalla. 58 enne in rianimazione

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio a Cavareno un 58 enne è caduto da un muretto esterno ad una stalla.

L’uomo ha fatto un volo di circa tre metri e mezzo.

Stava lavorando nell’azienda agricola di Giuseppe Battisti, un suo parente.

Pubblicità
Pubblicità

Nessuno ha assistito all’incidente, il 58 enne è stato trovato con il volto riverso a terra dopo la caduta.

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi e da Mattarello si è alzato in volo anche l’elicottero. L’uomo è stato stabilizzato sul posto ed elitrasportato d’urgenza all’ospedale Santa Chiara dove è stato subito operato per un forte trauma cranico che preoccupa. Si trova ora nel reparto di terapia intensiva e la prognosi è ancora riservata. Durante il trasporto è sempre stato cosciente

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza