Connect with us
Pubblicità

Trento

In meno di 2.000 in piazza Duomo: poche sardine e tanti curiosi dentro il festival del nulla

Pubblicato

-

Trento ore 18:00. Poche sardine tanti curiosi che vanno e vengono senza nemmeno capire perché sono li.

Turisti, gente che è uscita dal lavoro, famiglie in cerca di idee per il natale che si fermano per «sentire» qualche sardine cantare bella ciao oppure inveire contro il «cattivo» governo della lega che ha chiuso i rubinetti per l’accoglienza dei migranti in Trentino. 

Sui media «amici» girano numeri che fanno ridere, c’è chi ha contato addirittura 6.000 persone in piazza, ma di sicuro dopo avere bevuto troppi Brulè per difendersi dal freddo pungente.

Pubblicità
Pubblicità

Chi invece ha detto 5.000, chi 4.000, chi 3.000 e via dicendo, come sempre insomma idee chiarissime da parte di una stampa che ha eretto a grande manifestazione solo un incontro dove si è protestato solo per lo stop della giunta Fugatti all’accoglienza. 

Che la piazza fosse gremita ci poteva stare ma alla fine le sardine erano forse 2.000 ad essere ottimisti. 

La realtà, per chi ieri sera era presente, è ben lontana da quanto raccontata da molte testate “Sardina friendly”.

Pubblicità
Pubblicità

In piazza Duomo a Trento, ieri sera, si è voluto protestare contro una politica che dice no al business dell’accoglienza.

Definita razzista e populista. Altro che distanza dalla politica quindi.

Pubblicità
Pubblicità

Quello che però è venuto fuori è stato uno spaccato della realtà trentina vicina alla politica di sinistra che viveva di quei contributi che rendevano l’accoglienza un business pagato dal resto dei contribuenti. Un favore a pochi pagato da molti insomma. La solita storia vecchia come il cucco. Se questa è la novità….

Non per nulla ad intervenire c’era anche Claudio Bassetti presidente del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza., scagliatosi subito contro il governo della provincia di Trento.

Il problema, secondo i rappresentanti delle Sardine Trentine, sarebbe quello di una politica poco avvezza a foraggiare quel sistema di accoglienza che tanto hanno fatto guadagnare gli imprenditori radical chic.

Le Sardine Trentine denunciano un clima d’odio e di intolleranza salvo poi intonare “Bella Ciao, la canzone del becero comunismo rosso che le Sardine vorrebbero instaurare.

La canzone peraltro è stata abilmente modificata con il fine di offendere l’esponente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Una tristezza infinita….

Sicuramente molte di quelle persone che ieri sera hanno riempito la piazza erano semplici curiosi attirati dalla voce dei megafoni e dagli slogan.

Ma chi ha ascoltato quei giovani esporre le loro idee e i loro obiettivi è sobbalzato sentendo la solita tiritera pro accoglienza dei migranti acquisendo la consapevolezza di come le sardine non siano agganciate per nulla alla realtà che le persone «normali» vivono quotidianamente

L’accoglienza non può e non deve essere un business.

L’accoglienza non può significare un torrente di soldi che transita tra le cooperative per poi non arrivare mai ai destinatari.

Le Sardine chiedono più rispetto e tolleranza nella politica salvo poi dimenticarsene e attaccare gli avversari con toni pesanti e ancora peggiori.

Ieri sera in piazza, per riuscire a fare meglio, sarebbe bastato dimostrare coerenza senza perdersi in futili offese.

Le Sardine, con tutto il loro carico politico, hanno palesato il loro vero interesse. A loro interessa poter lucrare attraverso l’economia dell’accoglienza senza curarsi del male che hanno fatto a molte città italiane.

Tra queste Sardine abbiamo visto tanti volti giovani a cui la politica dei loro rappresentanti ha rubato il futuro.

Per cambiare il mondo bisognerebbe in primis cambiare se stessi, e questo purtroppo non è successo ieri sera in piazza Duomo, dentro un vero e proprio festival del nulla privo di idee e contenuti. 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie