Connect with us
Pubblicità

Trento

Sei condanne per gli anarchici, cade l’accusa di eversione

Pubblicato

-

Sei condanne, un’assoluzione e la caduta dell’accusa di eversione con l’aggravante del terrorismo.

Questo il bilancio della sentenza pronunciata nel pomeriggio dal giudice Enrico Borrelli, sulla presunta cellula anarchica trentina

Sono stati condannati: Luca Dolce a 2 anni per la fabbricazione di documenti falsi, Roberto Bottamedi per lo stesso reato ma per un solo episodio ad 1 anno 9 mesi e 10 giorni, Andrea Parolari a 2 anni e 6 mesi per danneggiamenti e violazione della legge sulle armi.

Pubblicità
Pubblicità

A lui sono stati imputati anche gli attentati alla sede della Lega di Ala e dell’Unicredit di Rovereto, Sacha Beranek e Nicola Briganti per il solo attentato alla sede della Lega sono stati condannati a 1 anno e 10 mesi.

Assolto invece da tutte le accuse Giulio Berdusco.

Le condanne hanno riguardato solo la produzione di documenti falsi, danneggiamento e violazione della legge sulle armi.

Pubblicità
Pubblicità

Tutti gli imputati sono stati assolti per gli altri attentati, cioè ai tralicci del monte Finonchio, alle auto della Polizia locale di Trento e al laboratorio Criptolab di Povo.

Nel marzo del 2019 il tribunale del riesame aveva confermato le misure cautelari in carcere per tutti e 7 gli anarchici

Le prove per i giudici erano state ritenute schiaccianti a tal punto da pensare che i 7 anarchici possano ancora essere pericolosi se lasciati liberi prima del processo.

Il Tribunale del riesame aveva confermato il carcere per associazione terroristica a Luca Dolce, Roberto Bottamedi, Giulio Berdusco, Agnese Trentin, Andrea Parolari e Nicola Briganti (i primi quattro in regime di 41 bis), mentre Marie Antonia Sacha Beranek ai domiciliari. Oggi la condanna di primo grado.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza