Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento, progetto Stardust: arriva la nuova illuminazione per due ciclabili e un parco grazie al telecontrollo wireless.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Luci a led nel giardino dell’Arcobaleno e nei percorsi dalle Albere a Ravina e da Lavis a Gardolo e tutto questo grazie al telecontrollo wireless.

Stardust è un progetto finanziato dall’Unione Europea che mira allo sviluppo di città “intelligenti e efficienti” grazie alle nuove tecnologie.

Avviato nel 2017, dura un quinquennio e coinvolge tre città: Trento, Pamplona (Spagna), Tampere (Finlandia). Per l’Amministrazione comunale di Trento gli interventi di Stardust riguardano la mobilità elettrica, la riqualificazione energetica degli edifici e l’attivazione della rete “Trento smart city”.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’ultima, avvalendosi di sensori per la raccolta dati, include i sistemi di telecontrollo per la sicurezza, la gestione dei rifiuti, il monitoraggio di traffico e parcheggi, le stazioni meteo, i punti informativi per i cittadini e l’illuminazione intelligente.

Il progetto approvato lunedì dalla Giunta comunale riguarda l’illuminazione intelligente di parchi e ciclabili con 156 punti luce a led. Assegnato al Servizio opere di urbanizzazione primaria, prevede una spesa di 245.900 euro ed è conforme ai contenuti del Piano regolatore di illuminazione comunale (Pric) che riporta i criteri per la prevenzione e la riduzione dei consumi energetici e dell’inquinamento luminoso. Gli apparecchi a Led saranno equipaggiati con sensori per il rilevamento di presenze (pedoni e/o ciclisti).

Tramite ulteriori apparati per la connettività (antenne, convertitori di segnale, componenti per quadro elettrico, dispositivi nei vari punti di accesso al parco o ciclabile) sarà creata una rete di telecontrollo Wireless.

Pubblicità
Pubblicità

L’intero sistema, connesso tramite fibra ottica al software di gestione comunale attualmente in uso, permette di configurare il funzionamento della pubblica illuminazione in base alle effettive necessità.

In particolare, sia nelle ore serali che notturne, è possibile passare tempestivamente dal pieno regime (100% del flusso luminoso) fino alla riduzione forzata o spegnimento, in caso di assenza di utilizzatori degli spazi. Ne consegue un risparmio energetico notevole (mediamente del 60%) con azzeramento degli sprechi.

Il progetto ha acquisito i necessari pareri e autorizzazioni della Commissione per la Pianificazione territoriale e il Paesaggio, della Pat (Servizio Bacini Montani – Servizio Opere Stradali e Ferroviarie – Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione ambientale), dell’Autostrada del Brennero. Le superfici interessate sono di proprietà pubblica (comunale o provinciale).

L’attivazione dei 156 nuovi punti luce genera un costo di 1.580 euro l’anno per oneri di gestione. Per l’aggiudicazione dei lavori verrà espletata una gara d’appalto, nel primo trimestre 2020. Il completamento è previsto entro lo stesso anno.

Pista ciclabile argine destro fiume Adige da area ex Michelin al ponte di Ravina – Si tratta di un percorso che si sviluppa in parallelo all’autostrada A 22 Brennero-Modena e all’alveo del fiume Adige (destra idrografica) fra il ponte di Ravina e il ponte pedonale del quartiere “Le Albere”. I lavori edili sono stati realizzati durante la costruzione della pista ciclabile, rimangono da ultimare tutte le opere elettriche relative a cavi alimentazione, sostegni e corpi illuminanti. Il nuovo impianto di illuminazione è costituito da apparecchi a Led su pali di 4,50 metri di altezza allineati a circa 26 metri ciascuno lungo il lato est della pista. I corpi illuminanti in alluminio pressofuso sono equipaggiati con ottica luminosa da 22 W. Nel tratto di 180 metri vicino all’autostrada i pali sono sostituiti da archetti metallici di 110 cm di altezza, con incorporati dispositivi tubolari a Led da 4,6 W adatti ad illuminare l’intera sezione di 3,00 metri.

Percorso ciclo pedonale della valle dell’Adige – 1° stralcio da Lavis a Gardolo – L’Agenzia provinciale per le opere pubbliche – Servizio opere stradali e ferroviarie ha recentemente ultimato il percorso ciclo pedonale da Lavis a Gardolo. L’impianto di illuminazione si estende dalla provinciale 76 Gardolo – Meano fino a via Salorno, nella zona industriale di San Lazzaro. Anche in questo caso le opere edili e stradali sono già predisposte e, considerato che il percorso è da circa un paio d’anni aperto al transito di cicli e pedoni, risulta necessario e urgente illuminarlo in modo idoneo. La tipologia d’impianto è in parte simile a quanto descritto in precedenza: pali alti 4,50 m, stesse sorgenti luminose a Led. Le sole differenze riguardano l’interasse ampliato a 32 metri e la potenza della lampada di 28,5 W.

Giardino dell’arcobaleno a Gardolo – Il parco pubblico ha una superficie suddivisa fra aree verdi, vialetti e spazi giochi. Si trova presso lo svincolo est di via Bolzano, all’ingresso dell’abitato di Gardolo, nelle immediate vicinanze del piazzale “Neufahrn”. Metà superficie è recintata, vi si accede da un cancello e rimane ad uso esclusivo degli studenti della scuola primaria Pigarelli durante i giorni scolastici, nella fascia oraria 9-16.30. Al di fuori di tali periodi il parco è interamente aperto al pubblico.

A differenza delle due piste ciclabili, questo sito allo stato attuale è dotato di illuminazione notturna. Lungo le superfici pavimentate (percorsi pedonali e zone ludico-sportive) sono installati lumi decorativi a lanterna con lampade ai vapori di sodio da 70 W a 4,20 metri dal suolo. I corpi illuminanti saranno sostituiti poiché non conformi alla normativa vigente. I nuovi apparecchi di forma circolare montano piastre a Led della potenza complessiva 25 W. Sono stati impiegati con ottimi risultati in situazioni analoghe, per la riqualificazione di parchi e giardini nel corso dell’ultimo biennio.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento35 minuti fa

Riqualificazione piazza Mostra, lavori finiti per dicembre

Ambiente Abitare55 minuti fa

Rotta attraverso Bocca di Caset, riapre la stazione del MUSE che studia gli uccelli migratori

Trento1 ora fa

Ubriachi e drogati alla guida: denunciate tre persone in val di Non

Giudicarie e Rendena1 ora fa

Nuova legge «slot machine»: arrivano le prime sanzioni in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Terribile caduta per due motociclisti a Vermiglio: in azione anche l’elisoccorso

L'Editoriale2 ore fa

Cara Sara Ferrari, io voto centro destra e non sono fascista

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 105 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 ore fa

Anche piazza Cesare Battisti ostaggio di degrado e spacciatori. Le drammatiche testimonianze dei residenti

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Il Festival Confluenze torna a colorare la Valle dei Laghi dal 16 al 21 agosto 2022

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Vallagarina: 2 arresti e due denunce per spaccio

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molveno, perde il controllo dell’auto e finisce contro la roccia: 22enne elitrasportato al Santa Chiara

eventi8 ore fa

“Valentin Silvestrov & Friends”: un evento storico straordinario, in esclusiva mondiale a Cles

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: bagno di folla per l’Assunta – la Foto Gallery

Politica9 ore fa

PD nel caos: addio al parlamento per Monica Cirinnà

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Anna Toscani e la famiglia Valenti di Monclassico”: il Centro Studi per la Val di Sole presenta l’ultimo libro di Franco Pedrotti

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza