Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Casa di Cura Eremo, si valorizza la funzione di riabilitazione neurologica

Pubblicato

-

Dopo l’avvio di NeMO, centro di avanguardia nella cura delle malattie neuromuscolari che decollerà la prossima primavera all’interno dell’ospedale riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana, arriva un’altra importante decisione nell’ambito della rete riabilitativa provinciale.

La Giunta infatti ha approvato una deliberazione che valorizza la riabilitazione della Casa di Cura Eremo nell’area neurologica.

Nel dettaglio si consente alla struttura di attivare 2 posti letto per la riabilitazione intensiva ad alta specializzazione, a favore dell’utenza extraprovinciale, che derivano da una conversione di posti letto già accreditati sulla riabilitazione intensiva, fermo restando l’iter di autorizzazione e accreditamento; inoltre si autorizzano 6 posti letto per la riabilitazione intensiva neurologica, per gli utenti provinciali, che derivano sempre dalla conversione di posti letto già accreditati.

Pubblicità
Pubblicità

Ulteriori posti letto, fino a un massimo di 8, per la riabilitazione intensiva ad alta specializzazione, anche questi per l’utenza extraprovinciale, potranno essere attivati ad avvenuta ultimazione dei lavori di ristrutturazione e ampliamento della struttura.

La novità è stata presentata ieri alla Casa di Cura Eremo dall’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, insieme al presidente Maurizio Fugatti e al vicepresidente Mario Tonina.

Presenti il sindaco di Arco, Alessandro Betta e i vertici della struttura arcense, ovvero il presidente Romano Verani affiancato dal direttore Sergio Fontana, nonché da Luis Durnwalder e dal professor Leopold Saltuari, primario della clinica di Hochzirl vicino a Innsbruck, e luminare di neurologia e della riabilitazione neurologica.

Pubblicità
Pubblicità

“Nella scorsa giunta abbiamo adottato due provvedimenti importanti per la rete riabilitativa provinciale, soprattutto per i pazienti che hanno esigenze di riabilitazione neurologica ad alta specializzazione – sono state le parole dell’assessore Segnana -. Da una parte ci sarà il Centro NeMO nella struttura di Villa Rosa a Pergine Valsugana, dall’altra ci siamo assunti l’impegno con la Casa di Cura Eremo non solo di attivare alcuni posti letto per l’alta specializzazione, convertendo posti letto già accreditati ma anche, al termine del progetto di riqualificazione della Casa di Cura, di mettere a disposizione ulteriori posti letto, sempre nel campo della riabilitazione intensiva neurologica”.

Pubblicità
Pubblicità

“Questa struttura è un’eccellenza, grazie a un lavoro costruito nel tempo, dove pubblico e privato si coniugano”, ha aggiunto il vicepresidente Tonina, mentre il presidente Fugatti ha spiegato come nel settore sanitario sia fondamentale trovare il giusto equilibrio fra pubblico e privato:

“E’ ormai sempre più difficile trovare un’azienda che compia investimenti di questa portata, per di più in un’ottica innovativa sotto il profilo sanitario. Per questo come Giunta abbiamo deciso di sostenere questi investimenti del privato, lo abbiamo fatto con una importante delibera, che fissa alcuni posti letto dal punto di vista neurologico, una deliberazione che si affianca ad un’altra, citata dall’assessore Segnana, quella che dà avvio al Centro NeMo. Quindi da una parte abbiamo il privato, dall’altra il pubblico, entrambi componenti fondamentali che devono sempre più crescere in un’ottica di complementarietà”.

Il presidente di Eremo, Verani, insieme al direttore Fontana, ha quindi illustrato all’amministrazione provinciale il futuro della struttura. Entro primavera verrà consegnato il garage multipiano, composto di due piani a disposizione della Casa di Cura e di alcuni residenti della frazione di Chiarano, mentre la parte in superficie sarà ceduta al Comune di Arco; nell’ambito dello stesso intervento sarà realizzata una piazza e un nuovo accesso per Chiarano.

A gennaio 2020 partirà il progetto di ristrutturazione dell’attuale struttura con adeguamento sismico, per un totale di oltre 7 milioni di euro, che verrà concluso nel 2021.

L’ultimo progetto riguarderà l’ampliamento dell’edificio, con l’aumento dei posti letto, per un totale di circa 12 milioni di euro, e si dovrà concludere entro il 2023. Le risorse sono nella disponibilità della Casa di Cura Eremo.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]

Categorie

di tendenza