Connect with us
Pubblicità

Trento

Festival della Famiglia: occupazione femminile e natalità

Pubblicato

-

La prima giornata del Festival della famiglia si è aperta questa mattina con un seminario dedicato al binomio occupazione femminile e natalità.

Organizzato da tsm-Trentino School of Management, Agenzia per la famiglia e Università degli studi di Trento l’incontro ha offerto una panoramica dello scenario demografico collegato al progressivo calo delle nascite, mettendo in relazione la dinamica della natalità con il tasso di occupazione femminile.

Nel nostro Paese il 20% delle donne lavoratrici rinuncia all’occupazione dopo la nascita del primo figlio mentre il tasso di occupazione delle donne con figli è più basso di quelle senza figli.

Pubblicità
Pubblicità

Partendo dall’analisi del trade-off famiglia-lavoro in una prospettiva al femminile, sono stati approfonditi gli strumenti e le politiche pubbliche che affrontano le diverse problematiche legate all’impatto della maternità sulla vita lavorativa delle donne.

A dare il via ai lavori la presidente di tsm Sabina Zullo e il dirigente dell’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili Luciano Malfer che ha portato i saluti dell’assessore alla famiglia Stefania Segnana.

“Guardiamo alla natalità in un’ottica di occupazione femminile – ha spiegato la presidente di tsm-Trentino School of Management Sabina Zullo in apertura del seminario – andando a studiare quali sono i percorsi per facilitare la presenza delle donne nel mondo del lavoro. Dobbiamo avviare delle politiche di benessere organizzativo all’interno delle società in maniera che si capisca l’importanza di conciliare vita lavoro. Non bisogna decidere se avere una famiglia o se continuare a lavorare, bisogna riuscire a conciliare e fare entrambe le cose. Sempre però puntando l’attenzione alle organizzazioni e a come si sviluppano le società perché conciliare non è solo una questione femminile, ma è una condizione che riguarda l’intera famiglia. Per cui ci occupiamo di occupazione femminile ma dentro il contesto di benessere famigliare, benessere territoriale”.

Al centro della mattinata di lavoro anche le politiche pubbliche, a livello locale, nazionale ed internazionale, a sostegno delle scelte individuali e di coppia, per incrementare la natalità.

“In Trentino molto è stato fatto in questi anni sul fronte della conciliazione vita lavoro – ha spiegato il dirigente dell’Agenzia per la Famiglia, la natalità e politiche giovanili Luciano Malfer– In particolare nell’ambito dell’ecosistema vita lavoro ci siamo concentrati su tre macro aree di azione ovvero la filiera dei servizi di conciliazione vita lavoro, la filiera dei servizi di conciliazione vita per l’estate attraverso i contributi per soggiorni estivi, il portale per le famiglie e la colonia marina estiva. Il terzo ambito riguarda il sistema di certificazione aziendale che premia le aziende che attuano politiche di conciliazione. Ricordo che nel 2009 è stato approvato il libro bianco sulle politiche familiari e la natalità. Oggi, a distanza di 10 anni, la Giunta provinciale ha approvato il Piano strategico e straordinario di legislatura della famiglia e natalità”.

Pubblicità
Pubblicità

La mattinata è proseguita con gli interventi della professoressa ordinaria di sociologia e ricerca sociale dell’Università degli studi di Trento Stefani Scherer che ha cercato di rispondere all’interrogativo “Lavoro e famiglia: una scelta obbligata?” e del professore ordinario di demografia dell’Università Bocconi di Milano Francesco Billari che ha affrontato il tema degli scenari demografici e le ricadute sulla natalità.

L’incontro è stata l’occasione per riflettere su quali politiche e soluzioni servono per stimolare la fecondità, aiutare la partecipazione femminile nel mercato del lavoro, supportare le decisioni delle famiglie rispetto alla natalità.

In particolare sul tema della conciliazione vita e lavoro e delle politiche pubbliche a sostegno dell’occupazione femminile si è soffermata la professoressa ordinaria di Sociologia dei Processi culturali e comunicativi, Università degli studi di Verona Paola di Nicola.

In modo particolare si è guardato all’esperienza francese come benchmark, considerato che il tasso di fecondità italiano, pari a 1,34, è circa un terzo sotto quello francese, che si attesta sull’1,96.

Ne ha parlato la ricercatrice dell’Unité – Fertilité Famille Sexualité, Institut Nationale d’Etudes Démographiques di Parigi Alessandra Trimarchi.

I lavori si sono conclusi con l’intervento del professore ordinario di Politica economica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Luigi Campiglio.

Tra gli appuntamenti organizzati da tsm nell’ambito del Festival della famiglia ricordiamo la presentazione del libro di Elisabetta Dallavalle “Tutta questione di benessere” il 4 dicembre alle 10.30 alla Biblioteca comunale di Trento.

Il workshop “La sfida del cambiamento per generare benessere nelle organizzazioni e nella società” il 4 dicembre alle 14 presso la Sala Convegni Gruppo Itas Assicurazioni. Ed infine il Il Matching Day aziende certificate Family Audit in programma il 5 dicembre dalle 8.30 alle 17.30 al Palazzo della Provincia a Trento. Si tratta di un evento riservato alle organizzazioni in fase di certificazione o già certificate Family Audit.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza