Connect with us
Pubblicità

Trento

Le scuole medie Pedrolli di Gardolo incontrano i migranti. Ma non tutti i genitori sono d’accordo

Pubblicato

-

Di certo la scuola non dovrebbe veicolare posizioni politiche o ideologiche, specialmente alle elementari ed alle medie, frequentate dai ragazzi più piccoli che dovrebbero crescere senza influenze esterne.

Succede invece che in una scuola trentina, nello specifico una terza classe delle scuole medie Pedrolli, il consiglio di classe nell’ambito dei progetti didattici per la geografia, intenda promuovere tre incontri con alcuni migranti che illustreranno il loro stato di provenienza.

Ora avendo verbalizzato “stato” minuscolo l’intenzione sarà forse quella di parlare della loro condizione sociale? Non lo crediamo.

Pubblicità
Pubblicità

Come non crediamo nemmeno che protagonisti di quegli incontri saranno cittadini romeni, polacchi o albanesi e probabilmente la giusta interpretazione è quella di un genitore che allarmato, ha reso pubblico quanto deciso dal Consiglio di Classe:Volevo segnalare che tra i progetti del verbale del consiglio di classe di una terza delle medie Pedrolli di Gardolo, c’è un incontro con alcuni migranti, che racconteranno le loro storie… Non mi sembra corretto organizzare lezioni con chiaro messaggio politico usando la scuola pubblica”.

Una denuncia in tal senso, e più esplicita, arriva anche da un altro genitore: «Mio figlio frequenta la terza alle Pedrolli, e guarda caso, – spiega il genitore –  l’insegnante di Geografia e’ stata da me segnalata al Dirigente e alla provincia per palesi opinioni politiche e la scorsa settimana, ha invitato I ragazzini di terza ad unirsi al movimento delle Sardine. Io ho già affrontato questo personaggio, ancora una parola di carattere politico e mi rivolgerò alle autorità competenti, questo e’ ciò che ho trasmesso a chi di dovere».

Già, proprio così dovrebbe essere ed invece in uno Stato (con la S maiuscola) nel quale a volte il corpo insegnanti è su posizioni di sinistra anche estrema, può succedere proprio così.

Nonostante non ci siano ormai più dubbi sul business dell’immigrazione e sul fatto che solo il 10% abbiano ricevuto lo status di profugo, ecco che c’è ancora chi intende propinare storie lacrimevoli, ma anche avventurose ai dei ragazzini che ne potranno restare influenzati.

Un’unica possibilità. Nel verbale non si indica la nazionalità dei migranti ed allora il genitore si potrebbe anche allarmare per nulla.

Chissà magari alle Pedrolli potrebbe essere invitato un giovane ricercatore universitario russo che racconterà ai ragazzini la vita dei loro coetanei russi.

Oppure un polacco che illustrerà le tradizioni cattoliche del suo popolo. O ancora un rumeno che potrà raccontare la conquista della democrazia dopo la caduta del dittatore Ceaușescu.

Il timore è che invece arrivi un profugo (finto) che fugge dalla guerra (che non c’è). Vedremo.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]

Categorie

di tendenza