Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Il Trento è Campione d’Inverno. In casa batte per 2-1 il Comano Terme

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Trento riprende a vincere. Dopo la sconfitta in casa con l’Arco sono arrivate tre vittorie in sette giorni. Questa volta a farne le spese è il Comano Terme.

Con la vittoria di oggi il Trento si laurea Campione d’Inverno con sei punti di distacco dal San Giorgio.

Tra le fila del Trento ritorna a comandare la difesa l’esperto Matteo Marcolini. Dopo due mesi di stop l’ex Mestre ritorna a fare coppia con Trainotti e con i soliti Paoli e Badjan sulle fasce.

Pubblicità
Pubblicità

Si rivede in attacco anche Baido. Dopo l’infortunio che l’ha costretto all’immobilità per un mese e mezzo, il 35enne attaccante padovano ritorna a fare coppia con Sottovia.

La partita  appare fin da subito fortemente bloccata. Il Comano cerca di non esporsi troppo e pensa essenzialmente a spezzare qualsiasi trama di gioco. Per vedere la prima azione degna di nota bisogna aspettare il quindicesimo, quando Caporali spinge sulla fascia destra e crossa in mezzo per Trevisan.

Il trequartista stoppa male e perde l’attimo per la conclusione. Il tiro viene poi respinto dalla difesa. L’azione offensiva da il là ad altre giocate che però non sortiscono gli effetti sperati.

Pubblicità
Pubblicità

Da un calcio d’angolo di Pettarin, Sottovia viene pescato solo davanti alla porta ma non riesce ad indirizzare il pallone che si perde il fondo.

Il Comano non sta a guardare. Una delle rare palle che il Trento perde in fase di costruzione viene smistata da Forcinella, che non ci pensa due volte e dal limite dell’area calcia in porta. Conci manda in angolo. Il Comano inizia a prendere il pallino del gioco e dopo un’azione insistita si arriva dalle parti del portiere avversario.

Alla mezz’ora il terzino sinistro Ciurletti mette un mezzo un cross al bacio sul quale si inserisce con i tempi perfetti Bosetti, che prendendo d’infilata i due centrali calcia in porta. Il tiro è forte e preciso. 1-0.

È la prima volta in questa stagione che il Trento si trova in una situazione di svantaggio iniziale. La reazione non tarda ad arrivare. Sottovia fa tutto da solo e si incunea nell’area avversaria cercando di saltare gli avversari come birilli. Tra un dribbling e l’altro viene steso e l’arbitro comanda il calcio di rigore.

Dal dischetto anziché Pettarin, si presenta Baido che torna al gol dopo la lunga assenza. 1-1. Prima che l’arbitro fischi la fine del primo tempo il Trento rischia addirittura di ribaltare le sorti.

Da un altro cross di Trevisan, la difesa si dimentica ancora una volta di Sottovia che non riesce ad inquadrare la porta di testa.

La partita si è complicata più del previsto. Il Comano, arrivato nel capoluogo allo scopo di difendersi in maniera arcigna, si è ritrovato addirittura a gestire il vantaggio.

Nelle sole due occasioni concesse loro sono riusciti a portarsi sull’1-0. Un ottimo cinismo che ha spiazzato la squadra di casa.

Il Trento rientra nel secondo tempo accelerando i ritmi e tentando di chiudere al più presto la pratica. L’allenatore Toccoli toglie entrambi i terzini e inserisce i colleghi di reparto Panizza e Carella, mentre per quanto riguarda l’attacco entra Pietribiasi al posto di Battisti.

Neanche il tempo di entrare e Pietribiasi dà subito show. Prima apparecchia per Baido che a pochi metri dalla porta calcia addosso a Lorenzi, e poi decide di mettersi in proprio calciando direttamente in porta. Anche in questa occasione Lorenzi si fa trovare pronto.

Il Comano si fa vivo solo al 65 esimo con una conclusione di Ciurletti. Il tiro viene parato in due tempi da Conci. È solo uno sprazzo di luce nel buio.

Il Trento riparte a testa bassa all’attacco. Pietribiasi tenta un’altra conclusione verso la porta. Questa volta il reparto difensivo devia provvidenzialmente sopra la traversa. Si gioca ormai a una sola porta.

Quando mancano pochissimi minuti al termine dell’incontro arriva l’episodio che indirizza la gara. Pellicanò si porta lungo l’out di sinistra e lancia per Sottovia in mezzo all’area di rigore.

Nel tentativo di liberarsi dalle maglie del Comano viene nuovamente steso in area. Dagli undici metri questa volta è il turno di Pietribiasi. 2-1.

La partita con l’ultima in classifica si è rivelata più ostica del previsto. Le azioni offensive sono state create ma è mancata ancora una volta quel pizzico di concretezza in più. Il Comano ha cercato con tutte le forze di difendere il vantaggio ma alcune distrazioni difensive (soprattutto in fase di marcatura) sono state fatali.

TRENTO: Conci, Paoli (16’st Carella), Trainotti, Marcolini, Badjan (6’st Panizza), Pettarin, Battisti (6’st Pietribiasi), Caporali, Trevisan (41’st Pellicanò), Sottovia, Baido (29’st Celfeza).
Allenatore: Flavio Toccoli.
COMANO TERME FIAVÈ: Lorenzi, Ciurletti, Litterini, Gjioni, Fusari, Hmaidouch H. (20’st Poletti), Calliari, Consolati, Crestani, Bosetti, Forcinella
Allenatore: Ennio Floriani.
ARBITRO: Steger di Bolzano (Fantauzzo di Merano e Madzovski di Bolzano)
RETI: 30’pt Bosetti (C), 35’pt Baido (T), 45’st Pietribiasi (T).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero10 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento12 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento13 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento13 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica14 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento14 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento15 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento15 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale16 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento16 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero16 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza