Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Il Trento è Campione d’Inverno. In casa batte per 2-1 il Comano Terme

Pubblicato

-

Il Trento riprende a vincere. Dopo la sconfitta in casa con l’Arco sono arrivate tre vittorie in sette giorni. Questa volta a farne le spese è il Comano Terme.

Con la vittoria di oggi il Trento si laurea Campione d’Inverno con sei punti di distacco dal San Giorgio.

Tra le fila del Trento ritorna a comandare la difesa l’esperto Matteo Marcolini. Dopo due mesi di stop l’ex Mestre ritorna a fare coppia con Trainotti e con i soliti Paoli e Badjan sulle fasce.

Pubblicità
Pubblicità

Si rivede in attacco anche Baido. Dopo l’infortunio che l’ha costretto all’immobilità per un mese e mezzo, il 35enne attaccante padovano ritorna a fare coppia con Sottovia.

La partita  appare fin da subito fortemente bloccata. Il Comano cerca di non esporsi troppo e pensa essenzialmente a spezzare qualsiasi trama di gioco. Per vedere la prima azione degna di nota bisogna aspettare il quindicesimo, quando Caporali spinge sulla fascia destra e crossa in mezzo per Trevisan.

Pubblicità
Pubblicità

Il trequartista stoppa male e perde l’attimo per la conclusione. Il tiro viene poi respinto dalla difesa. L’azione offensiva da il là ad altre giocate che però non sortiscono gli effetti sperati.

Da un calcio d’angolo di Pettarin, Sottovia viene pescato solo davanti alla porta ma non riesce ad indirizzare il pallone che si perde il fondo.

Il Comano non sta a guardare. Una delle rare palle che il Trento perde in fase di costruzione viene smistata da Forcinella, che non ci pensa due volte e dal limite dell’area calcia in porta. Conci manda in angolo. Il Comano inizia a prendere il pallino del gioco e dopo un’azione insistita si arriva dalle parti del portiere avversario.

Alla mezz’ora il terzino sinistro Ciurletti mette un mezzo un cross al bacio sul quale si inserisce con i tempi perfetti Bosetti, che prendendo d’infilata i due centrali calcia in porta. Il tiro è forte e preciso. 1-0.

È la prima volta in questa stagione che il Trento si trova in una situazione di svantaggio iniziale. La reazione non tarda ad arrivare. Sottovia fa tutto da solo e si incunea nell’area avversaria cercando di saltare gli avversari come birilli. Tra un dribbling e l’altro viene steso e l’arbitro comanda il calcio di rigore.

Dal dischetto anziché Pettarin, si presenta Baido che torna al gol dopo la lunga assenza. 1-1. Prima che l’arbitro fischi la fine del primo tempo il Trento rischia addirittura di ribaltare le sorti.

Da un altro cross di Trevisan, la difesa si dimentica ancora una volta di Sottovia che non riesce ad inquadrare la porta di testa.

La partita si è complicata più del previsto. Il Comano, arrivato nel capoluogo allo scopo di difendersi in maniera arcigna, si è ritrovato addirittura a gestire il vantaggio.

Nelle sole due occasioni concesse loro sono riusciti a portarsi sull’1-0. Un ottimo cinismo che ha spiazzato la squadra di casa.

Il Trento rientra nel secondo tempo accelerando i ritmi e tentando di chiudere al più presto la pratica. L’allenatore Toccoli toglie entrambi i terzini e inserisce i colleghi di reparto Panizza e Carella, mentre per quanto riguarda l’attacco entra Pietribiasi al posto di Battisti.

Neanche il tempo di entrare e Pietribiasi dà subito show. Prima apparecchia per Baido che a pochi metri dalla porta calcia addosso a Lorenzi, e poi decide di mettersi in proprio calciando direttamente in porta. Anche in questa occasione Lorenzi si fa trovare pronto.

Il Comano si fa vivo solo al 65 esimo con una conclusione di Ciurletti. Il tiro viene parato in due tempi da Conci. È solo uno sprazzo di luce nel buio.

Il Trento riparte a testa bassa all’attacco. Pietribiasi tenta un’altra conclusione verso la porta. Questa volta il reparto difensivo devia provvidenzialmente sopra la traversa. Si gioca ormai a una sola porta.

Quando mancano pochissimi minuti al termine dell’incontro arriva l’episodio che indirizza la gara. Pellicanò si porta lungo l’out di sinistra e lancia per Sottovia in mezzo all’area di rigore.

Nel tentativo di liberarsi dalle maglie del Comano viene nuovamente steso in area. Dagli undici metri questa volta è il turno di Pietribiasi. 2-1.

La partita con l’ultima in classifica si è rivelata più ostica del previsto. Le azioni offensive sono state create ma è mancata ancora una volta quel pizzico di concretezza in più. Il Comano ha cercato con tutte le forze di difendere il vantaggio ma alcune distrazioni difensive (soprattutto in fase di marcatura) sono state fatali.

TRENTO: Conci, Paoli (16’st Carella), Trainotti, Marcolini, Badjan (6’st Panizza), Pettarin, Battisti (6’st Pietribiasi), Caporali, Trevisan (41’st Pellicanò), Sottovia, Baido (29’st Celfeza).
Allenatore: Flavio Toccoli.
COMANO TERME FIAVÈ: Lorenzi, Ciurletti, Litterini, Gjioni, Fusari, Hmaidouch H. (20’st Poletti), Calliari, Consolati, Crestani, Bosetti, Forcinella
Allenatore: Ennio Floriani.
ARBITRO: Steger di Bolzano (Fantauzzo di Merano e Madzovski di Bolzano)
RETI: 30’pt Bosetti (C), 35’pt Baido (T), 45’st Pietribiasi (T).

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza