Connect with us
Pubblicità

Trento

Rete riabilitativa provinciale: a Villa Rosa via alla sperimentazione «NeMO»

Pubblicato

-

Era stato presentato poche settimane fa a Riva del Garda, nella cornice della XX Convention Scientifica Telethon.

Stiamo parlando di NeMO, centro di avanguardia nella cura delle malattie neuromuscolari che decollerà la prossima primavera all’interno dell’ospedale riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana.

Il nuovo centro potrà contare su 14 posti letto di ricovero ordinario per malattie neuromuscolari – neuroriabilitazione e di 4 posti letto in day hospital.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, ha autorizzato l’Azienda sanitaria ad avviare a Villa Rosa un programma di sperimentazione della durata di cinque anni:

“Il centro prenderà in carico patologie fortemente invalidanti, come la SLA o le distrofie muscolari, e confidiamo che diventerà un punto di riferimento per pazienti non solo del Trentino Alto Adige, ma di tutto il Nord Est italiano – sono state le parole dell’assessore Segnana -. La presa in carico delle persone non autosufficienti è una problematica che ci sta particolarmente a cuore, per questo abbiamo accolto fin da subito questa proposta dando mandato all’Apss di concretizzarla”.

Nel corso del 2019 l’Azienda sanitaria ha proseguito e approfondito il confronto con Fondazione Serena, proponendo quindi lo studio di sostenibilità gestionale ed economica e uno schema di convenzione, che prevede i reciproci impegni nell’ambito del perseguimento di comuni obiettivi, sia in termini di valorizzazione dell’Ospedale Villa Rosa come polo di eccellenza provinciale ed extraprovinciale – attraverso l’adozione del modello clinico assistenziale NeMO – sia in termini di promozione dello studio e della ricerca nel campo delle patologie neuromuscolari e muscolari.

Pubblicità
Pubblicità

La proposta prevede dunque la realizzazione in provincia di Trento di un nuovo centro NeMO che, in rete con gli altri Centri attivi sul territorio e attraverso l’applicazione e la messa a disposizione del know how di Fondazione Serena, garantirà alcune importanti azioni nell’ambito delle patologie muscolari e neurodegenerative quali: il trattamento – anche in un’ottica riabilitativa – delle gravi disabilità neuromotorie sin dall’età evolutiva; la presa in carico globale del paziente in un’ottica di umanizzazione delle cure e con il coinvolgimento di una equipe multi professionale dotata di competenze specifiche ; la continuità assistenziale, terapeutica e riabilitativa del paziente in una prospettiva di long term care; la promozione dello studio e della ricerca nel campo delle patologie neuromuscolari e muscolari.

L’attività sarà erogata presso l’Ospedale Villa Rosa di Pergine Valsugana mediante l’attivazione di 14 posti letto di ricovero ordinario per malattie neuromuscolari – neuroriabilitazione, di 4 posti letto in day hospital destinati alla neuro riabilitazione, nonché di ambulatori multidisciplinari per le branche specialistiche di neurologia, pneumologia, medicina fisica riabilitativa e neuropsichiatria infantile.

Pubblicità
Pubblicità

Centro Clinico NeMO (NeuroMuscular Omnicentre)  – Si tratta di un centro clinico ad alta specializzazione, pensato per rispondere in modo specifico alle necessità di chi è affetto da malattie neuromuscolari come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA), patologie che interessano attualmente circa 40.000 persone in tutto il Paese.

Il Centro Clinico NeMO ha seguito nel 2018 oltre 3.800 persone, erogato oltre 7.790 prestazioni e dispone di 68 posti letto dedicati al ricovero e 10 posti letto per i servizi di Day Hospital. Oggi conta quattro sedi sul territorio nazionale: Milano, Arenzano (Genova), Messina e Roma; a queste si aggiungerà il centro che sarà attivato all’interno dell’ospedale riabilitativo Villa Rosa di Pergine Valsugana.

Al Centro Clinico NeMO trentino si effettueranno diverse attività, a partire dalla valorizzazione dell’esperienza clinica e riabilitativa presente nell’ospedale Villa Rosa: dalla diagnosi, ai trattamenti terapeutici e riabilitativi attraverso programmi individualizzati di fisioterapia neuromotoria, respiratoria, logopedica per disturbi del linguaggio e della deglutizione, di terapia occupazionale per il recupero e/o mantenimento delle capacità di eseguire attività della vita quotidiana e, ancora, di idrochinesiterapia grazie alle piscine presenti in ospedale, fino alla realizzazione di progetti tecnologici individualizzati per lo sviluppo e il mantenimento quanto più a lungo possibile dell’autonomia nel proprio contesto di vita.

Sarà inoltre predisposto per effettuare ricoveri ordinari, servizi ambulatoriali ad alta specializzazione (per neurologia, pneumologia, medicina fisica riabilitativa e neuropsichiatria infantile) e day hospital.

L’avvio del progetto è stato reso possibile grazie al supporto delle associazioni dei pazienti, soci del Centro Clinico NeMO: Fondazione Telethon, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM), Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (AISLA Onlus), Associazione Famiglie SMA Onlus, Associazione Slanciamoci e Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza