Connect with us
Pubblicità

Trento

La nuova presa in giro dei «Gretini»

Pubblicato

-

La presa in giro finale dei “gretini” alla comunità trentina, è stata quella di piantare un alberello al termine di una mattinata di follia nella quale la città è stata presa in ostaggio da un migliaio di manifestanti.

Partecipazione peraltro molto sottotono rispetto alle altre e a quanto speravano gli organizzatori

La colpa non è tanto loro, ma di chi non ha vietato la manifestazione, quanto un percorso del quale era chiaro lo scopo: paralizzare la città.

Pubblicità
Pubblicità

La presa in giro non è solo in quell’alberello che è finito per essere l’unico “tocco verde” della manifestazione, ma anche nell’aver spacciato tematiche ambientali come motivazione, quando invece il vero fine era quello della manifestazione politica anti Lega.

Cosa c’entra con una manifestazione ambientalista la canzone “ Bella Ciao”?

Gli striscioni contro la Lega, Salvini e Fugatti?

Pubblicità
Pubblicità

Perché è stato permesso a degli studenti di salire sulla cima dell’alto tabellone luminoso dell’A22 per srotolare uno striscione contro Fugatti?

Non è stato bello vedere nemmeno delle scolaresche delle elementari essere coinvolte in questa sceneggiata politica che di ambientalista alla fine ha avuto ben poco.

Ma quanto è costata alla comunità questa falsa manifestazione ambientalista, ma vera manifestazione politica?

Una quantificazione è praticamente impossibile da fare.

Ma consideriamo il costo della Polizia Municipale, aggiungiamo quello maggiorato delle indennità di trasferta per i Reparti Mobili fatti appositamente arrivare in città.

Consideriamo anche quegli operatori economici che hanno dovuto ridimensionare il loro lavoro; le mancate consegne in un centro storico chiuso ai trasportatori ed il disagio chi non è riuscito a raggiungere il posto di lavoro o essendo arrivato in ritardo, ha dovuto giocarsi un permesso.

Vogliamo riassumere il tutto in “ costo sociale “ di una manifestazione inutile?

Allora chi l’ha autorizzata dovrebbe fare autocritica e almeno chiedere scusa alla comunità trentina.

Ancora più imbarazzanti le risposte dei giovani alle domande sul come risolvere i problemi ambientali del mondo.

Una ragazza ha risposto che in Trentino «È necessario piantare più alberi», un’altra «che bisogna adoperare il cellulare finché muore e non cambiarne uno ogni anno», un altro ancora che «non bisogna più circolare con le macchine nelle città». 

Un’ondata di superficialità farcita da mille contraddizioni e solo per fare un giorno in più di vacanza e protestare contro la Lega non si sa nemmeno per cosa.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza