Connect with us
Pubblicità

Trento

Il Trentino come Bibbiano? Denunciata una grave anomalia del sistema tutelare minorile

Pubblicato

-

Oggi, 30 novembre 2019 alle ore 10.30 presso l‘Hotel Adige di Mattarello si è tenuta una conferenza stampa per segnalare l’incredibile storia di un minore gravemente compromesso dal punto di vista della salute e strappato dalle braccia dei propri genitori, che, oltre ad amare infinitamente il proprio figlio si sono impegnati nella ricerca della clinica più adeguata specializzata in patologie similari a quella del loro bambino.

A parlare di questo devastante caso tra i relatori era presente anche Gabriella Maffioletti delegata regionale di Adiantum, portavoce del Movimento Giustizia sociale e impegnata da anni nel contrasto agli allontanamenti “facili” che è stata contattata pochi giorni fa dalla famiglia a cui è stato strappato il bambino

La Maffioletti è intervenuta affermando che questo eclatante caso dimostra in maniera inconfutabile quanto in nome della tutela e della protezione minorile si operi, in insindacabile giudizio, creando veri e propri drammi sociali, ossia il dolore dello strappo dei minori dall’amore dei propri cari e la violazione dei fondamentali Diritti Umani e della Famiglia.

Pubblicità
Pubblicità

In seguito l’Avvocato Donatella Bussolati del Foro di Milano e Mediatrice Familiare ha esplorato i meandri del sistema giuridico di oggi che vede, purtroppo e troppo spesso, i minori vittime di decisioni di drammatici allontanamenti dai propri affetti e sicurezze che si rivelano poi infondati.

L’avvocato  ha poi sottolineato l’importanza di tutelare in ogni sede i diritti costituzionali, quali il diritto alla famiglia d’origine, al giusto processo, all’ascolto del minore e alla salute.

La storia purtroppo è una delle tante e coinvolge una famiglia residente in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto inizia quando uno stretto parente dei genitori richiede senza nessun valido motivo agli assistenti sociali l’allontanamento del bambino dalla casa familiare chiedendone il collocamento presso se stesso.

Da quel momento si mette in moto la mastodontica macchina burocratica e giudiziaria e viene disposta l’audizione del minore dopo 10 giorni da parte del Giudice Onorario.

Pubblicità
Pubblicità

A questo punto il curatore del bambino chiede provvedimento d’urgenza essendo il minore ricoverato in ospedale, per grave patologia, prossimo alle dimissioni.

Ma c’è un primo colpo di scena: il Tribunale dei Minori, proprio il giorno prima dell’ascolto dispone con urgenza la sospensione della responsabilità genitoriale con collocamento del minore presso la casa del parente denunciante in netto conflitto con il nucleo familiare genitoriale e nomina il curatore anche tutore, il quale a sua volta rimanda la visita specialistica richiesta dal papà e la mamma del bambino presso una clinica competente per la patologia di cui il minore stessi è affetto.

Il giudice competente quindi da per scontato, senza nemmeno sentire il bambino o i genitori, che il parente che ha richiesto l’allontanamento del bambino abbia fondata ragione.

Va detto che nella richiesta inviata agli assistenti sociali il parente non indica nessuna motivazione per il possibile allontanamento.

La disperazione e il senso di impotenza dei genitori è a questo punto inevitabile e totale.

I genitori depositano un reclamo per «la violazione del diritto costituzionale del minore alla famiglia».

«Ci si chiede allora quali sono i dati concreti che sottendono alle denunce di quel parente dei genitori? Lo Stato ha messo in atto tutti gli strumenti possibili per tutelare il minore all’interno del proprio nucleo familiare?»Questo è il quesito a cui i relatori hanno tentato di rispondere durante l’incontro.

La dottoressa Marica Malagutti nel suo intervento finale ha parlato dell’ascolto del minore, dell’importanza della valutazione, della capacità di discernimento quando il soggetto non ha compiuto ancora 12 anni e comunque soffre di una patologia che potrebbe condizionare le sue scelte e il suo comportamento. Insomma Bibbiano dovrebbe insegnare? E invece pare che nulla sia cambiato. 

La Malagutti ha evidenziato l’importanza del ruolo dei genitori per la crescita di un minore e soprattutto che l’allontanamento deve essere attuato solo ed esclusivamente in casi di comprovata violenza sui figli.

Ma in questo caso, come in tanti altri non c’è nulla di certo e soprattutto giuridicamente provato.

Quindi ci si chiede perché creare ed alimentare un inutile e così grave dolore nei bambini e nei loro cari?

Tutto è partito perché assistenti sociali, istituzioni e giudici hanno creduto a quel parente che ha fatto la segnalazione.

Nessuna prova rispetto al contenuto della segnalazione. Nessuno si è chiesto il perché di tale comportamento e soprattutto non è stata valutata la personalità di quel parente che ora ha in casa un minore con una patologia così grave. Un altro caso disumano che offre molti spunti su cui discutere.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza