Connect with us
Pubblicità

Viaggi & Turismo

Monte Bondone: paradiso per le ciaspole

Pubblicato

-

Le nevicate di questi giorni e l’apertura degli impianti per la nuova stagione invernale preannunciano una stagione ricca di soddisfazioni per gli amanti delle neve data la gran voglia di neve che forse da anni non si sentiva cosi in anticipo.

Le possibilità anche per chi non scia sono molteplici, e gli itinerari per muoversi immersi nella natura camminando con le racchette da neve sono una valida opportunità per tutti, infatti garantiscono di vivere in tranquillità l’atmosfera magica dei paesaggi innevati, entrandoci dentro in punta di piedi, rispettando le regole che la natura ha per salvaguardare il territorio.

Una nuova forma di turismo sostenibili che trova sempre più conferme tra gli appassionati e gli operatori del turismo.

Pubblicità
Pubblicità

E anche sul monte Bondone, la montagna di Trento, le occasioni ci sono, soprattutto partendo dalla magica piana delle Viote a 1550 metri sul livello del mare, un’oasi di pace e natura, a pochi minuti dalla citta di Trento, praticamente a costo zero perché disponibile per chiunque ne voglia approfittare.

Gli itinerari migliori da praticare sono quelli che dalla piana delle Viote portano sul monte Cornetto, con variabili più a prova di tutti seguendo la via dei Cavai per giungere alla Malga di Cavedine attraverso la Bocca di Valona.

Il territorio delle Tre Cime del Bondone, una riserva naturale, rappresenta l’ambito più adatto per un tuffo nella natura incontaminata dell’inverno trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Si parte dai 1550 m delle Viote e in un’ora e mezza/due circa, dipende dalla voglia di fermarsi per godersi il paesaggio, si può raggiungere la Malga di Cavedine a 1771 m.

Il sentiero ben battuto anche in questi giorni, permette una ascesa tranquilla e piacevole, senza particolari sforzi, con tappa intermedia alla Bocca di Valona (1700m), dove è possibile ammirare il grandioso panorama sulla Valle dei laghi verso il fondovalle, mentre difronte ammirare il maestoso Adamello con il Carè Alto e piu a nord il Gruppo del Brenta in tutta la sua maestosità.

Dalla malga di cavedine, è possibile ammirare da vicino il massiccio del Cornetto 2180 m proprio difronte, con il canalone, e tutto il territorio, dove si possono scorgere, se si è fortunati, anche camosci che corrono tra i sassi e la neve. Bella idea quella di portarsi un binocolo, se si vuole vederli con attenzione.

La zona della Bocca di Valona è spesso ventosa, per la posizione particolare.

Il percorso può essere completato con un giro ad anello salendo dalla Malga di Cavedine verso il Cornetto e giungere ad un falsopiano da cui si può ammirare la conca delle Tre Cime del Bondone e le cime stesse da vicine.

Un dislivello di circa 200 metri in su, per poi scendere dalla via diretta scelta degli scialpinisti diretti sulla cima del Cornetto. Per giungere poi di nuovo nella piana delle Viote. Oppure ritornare direttamente dalla stessa strada, ripercorrendola al contrario e ridiscendendo dalla Bocca di Valona e dalla Valle dei Cavai.

Una sosta per uno spuntino e un brulè caldo è d’obbligo dopo l’escursione.

Il vantaggio di queste escursioni è che offrono la possibilità di vivere la neve in tranquillità vicino alla città di Trento. Per cui si può anche programmare partenze in tarda mattinata o nel primo pomeriggio, limitando gli orari di viaggio, e i risvegli troppo mattutini.

Il Monte Bondone è davvero una palestra a cielo aperto immersa nella natura, e disponibile per tutti. Qui lo sport all’aria aperta è possibile viverlo in piena autonomia e tranquillità, dando respiro alla salute dell’anima e del corpo.

 

Pubblicità
Pubblicità

Viaggi & Turismo

La foresta dei draghi e molto altro: in Trentino ecco le montagne per i bambini

Pubblicato

-

In attesa della neve o per chi non può andare a sciare, il Trentino offre una serie di interessanti alternative.

Partiamo con un sentiero percorribile col passeggino o con un bimbo che muove i primi passi.

E’ quello dell’itinerario panoramico di Molaren che si trova in Primiero tra Fiera e Mezzano, detto anche il Sentiero delle Muse.

Pubblicità
Pubblicità

Si parte da Villa Welsperg e poi si passeggia su un tracciato pianeggiante tra natura e mitologia.

In Val di Fiemme, alla stazione d’arrivo della telecabina Predazzo – Gardonè inizia la passeggiata che porta nella Foresta dei Draghi del Latemar.

Si cammina tra ali di drago, arcofalene, alberi cavi, profezie ed un nido di draghessa alto 5 metri.

Qui i bambini possono partecipare a missioni speciali con i “gioco- libri” e cerca draghi.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro suggestivo percorso è quello del Sentiero delle Leggende che dal Ciampedìe porta al Rifugio Gardeccia ai piedi del Catinaccio.

Un altra possibilità la troviamo nelle due aree attrezzate di Folgaria e Lavarone dove si possono provare le bike strider; mini bici senza pedali con piccoli sci sotto le ruote per muoversi all’interno di una pista riservata servita da un tapis roulant per la risalita.

Infine a Malga Millegrobbe il mercoledì ed il giovedì e a Passo Coe il il martedì’, venerdì, sabato e domenica è possibile prendere parte alle attività per ragazzi e adulti proposte da Windshot Sleddog Adventure.

In conclusione una curiosità: in Trentino i maestri di sci superano quota 2600 divisi in 48 scuole.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Viaggi Estero

Il luogo dei sogni, New York capitale mondiale di emozioni

Pubblicato

-

Soprannominata da tutto il mondo la “ Grande Mela” o “ The city that never sleeps”, New York resta una delle mete turistiche più desiderate e amate dai viaggiatori che ha ispirato registi e scrittori di tutto il mondo.

La città cosmopolita per eccellenza raccoglie infatti il meglio del design, dell’architettura e della musica, mostrandosi come il perfetto luogo dei sogni con il giusto mix di stili e diverse culture che ogni giorno si incontrano nella sua caotica quotidianità. Situata sulla costa orientale dell’America settentrionale su una superficie di 835 km quadrati, la città di New York City raccoglie 5 circoscrizioni: Bronx, Brooklyn, Queens, Manhattan, e Staten Island.

Niente contraddistingue New York come il suo invidiatissimo skyline: il profilo dei grattacieli di Mahanattan descrive infatti una delle rappresentazioni iconografiche più rappresentative di questa metropoli. La possibilità di godere completamente di questa vista sono molte, come da uno degli edifici simbolo della città: l‘Empire State Building. L’enorme edificio di pietra calcarea costruito in soli 410 giorni durante la grande depressione, con i suoi 449 metri di altezza e i 102 piani riesce ad esprimere la vera essenza di New York.

Un altro simbolo riconosciuto, nonché vecchia porta d’ingresso alla città, è la Statua della Libertà, situata sulla Liberty Island e costruita nel 1886 come regalo dalla Francia. Lady Liberty ritrae chiaramente l’emblema tra il nuovo e il vecchio mondo rappresentando gli ideali della democrazia e dei sacrifici degli immigranti che per anni l’hanno attraversata.

New York oltre ad essere da sempre il centro finanziario, commerciale e cultuale del mondo rimane una metropoli in continua trasformazione che vive nel futuro e presenta una fisionomia completamente caratterizzata dalle audaci realizzazioni dell‘architettura contemporanea circondata da numerosissimi e famosi parchi.

 

Central Park ne è la dimostrazione che, con più di 4 km di lunghezza e 800 metri di larghezza, risulta essere uno dei parchi più importanti del mondo e uno dei più grandi di New York. Oltre ad essere il polmone di Mahanattan, questo grande rettangolo verde è una piacevole e molto gradita alternativa al traffico caotico di New York dove è possibile passeggiare, pattinare o trovare un angolo di pace godendosi qualche spettacolo teatrale.

La stella indiscussa di questa eccentrica città è Broadway dove, dalla 40th Street alla 54th Street, tra striscioni al neon multicolore e atmosfera frizzante si apre un quartiere denso di eccessi, in cui Times Square è sicuramente la protagonista indiscussa.

New York è quindi quel luogo dove un viaggio diventa un’insieme unico di emozioni da vivere, un’esperienza diversa per scoprire le sue più incredibili realtà caratterizzate da immensi parchi, centri commerciali, musei e locali di ogni stile. Per questo il modo ideale per vivere questa città è affidarsi ad un’agenzia di viaggi che, non solo organizza e pianifica il tour ma seleziona e consiglia le migliori esperienze da vivere e quartieri da visitare.

Continua a leggere

Viaggi in Italia

Scoprire il Borgo medioevale delle Streghe a Cimego

Pubblicato

-

Una bella cartolina dal titolo “Mercatini di Natale nel Borgo Medioevale  di Cimego” attira la nostra attenzione, dove polente fumanti, profumi speziati, musiche natalizie, prodotti artigianali e la magia delle leggendarie Streghe di Cimego ti aspettano. (altro…)

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza