Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Area “Ex Marangoni Meccanica”, apre l’ennesimo supermercato tra le montagne di materiale da riporto: dov’è finito il progetto integrato di recupero?

Pubblicato

-

Il 19 novembre scorso il Comune di Rovereto ha pubblicato sul proprio sito internet un comunicato stampa con il quale annuncia pomposamente “Rovereto premiata a Torino”.

Per cosa? Per il progetto di recupero dell’area ex-Marangoni, per la sua sostenibilità, per l’attenzione posta dal progetto all’integrazione sociale ed urbana ed il rispetto dell’ambiente.

In realtà il premio non è andato al Comune di Rovereto (che l’ha ritirato con l’assessore all’urbanistica Maurizio Tomazzoni sempre pronto a sacrificarsi in lunghi viaggi, in Italia ed all’estero, per rappresentare il Comune) ma, come spiega bene il sito ufficiale di Urbanpromo (che annualmente eroga questi riconoscimenti), è stata premiata la società Rovim Srl per, si legge testualmente, “un percorso di riqualificazione condivisa con l’amministrazione Comunale, è quello di creare valore per tutti gli attori coinvolti, realizzando una ricucitura del tessuto urbano che apre il paesaggio e rimette in relazione due zone dello stesso quartiere, oggi divise dallo stabilimento in disuso”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo comunicato, l’Amministrazione del sindaco Valduga annunciava che “Rovereto è stata in prima linea nelle rispettive sessioni dedicate per il progetto di recupero dell’area ex-Marangoni, un progetto sostenibile, attento all’integrazione sociale ed urbana, rispettoso dell’ambiente. L’iniziativa di recupero infatti verte su uno spazio industriale abbandonato, trasformato in un modello di convivenza attraverso una riqualificazione sostenibile. Particolare interessante del progetto è stata la funzione sociale di ricucitura di due parti della città divise dal comparto industriale abbattuto”.

Tante belle parole, ma com’è la vera realtà dei fatti? La realtà dei fatti è che domani aprirà sull’area ex Marangoni Meccanica solo l’ennesimo supermercato che sorge a Rovereto, il 6° sull’asse via Abetone-via del Garda in poco più di un chilometro di strada (che diventeranno 7 con la già annunciata realizzazione di un altro supermercato a marchio Conad sull’area “La Favorita”, acquistata all’asta a prezzo di saldo dalla stessa proprietà che ha acquistato l’area ex Marangoni Meccanica).

Quello che aprirà domani è un supermercato a marchio MD, realizzato in fretta e furia per non perdere il lancio dello shopping pre-natalizio, ma il resto del progetto che fine ha fatto?

Pubblicità
Pubblicità

Non c’è fretta, il Comune ha pensato bene di suddividere il piano attuativo dell’area in 3 parti (quella commerciale, quella residenziale destinata a social housing ed il parco verde), in modo che possano essere realizzate anche in tempi diversi.

Pubblicità
Pubblicità

Casualmente, ma è solo una casualità, la prima area realizzata è quella commerciale, e neppure tutta, visto che nel piano attuativo è previsto un altro spazio commerciale di oltre 1200 mq che arriverà di sicuro.

Ma il parco? I due moderni edifici ecosostenibili per la residenzialità che dovevano comporre un “un modello di convivenza attraverso una riqualificazione sostenibile per la funzione sociale di ricucitura di due parti della città divise dal comparto industriale abbattuto”?

Non se ne sa nulla, quello che si vede benissimo sono i mucchi di materiale da riporto ancora presenti in bell’evidenza tra il nuovo supermecato MD e l’esistente Lidl, una curiosa assonanza che fa tris con il D+ presente a 200 metri lineari da MD.

Il viale dei discount, tutti nel segno della lettera D.

Altro che “progetto sostenibile, attento all’integrazione sociale ed urbana, rispettoso dell’ambiente” come dichiara l’Amministrazione Valduga, solo un supermercato (ce n’era davvero necessità?) ed il resto (social housing e parco verde a disposizone della comunità) più avanti, chissà quando, ma questo non è importante.

Saranno contenti I residenti di Lizzanella, ora si sentiranno riqualificati?

Di sicuro gli oltre 400 operatori economici del centro di Rovereto ringraziano sentitamente l’Amministrazione comunale del sindaco Valduga, che durante il proprio mandato ha inaugurato l’Iper Orvea di casa Poli in via del Garda (già in parte autorizzato dalla precedente Amministrazione) da oltre 3300 mq di superficie di vendita, il supermarket Aldi, sempre in via del Garda, tra qualche mese un altro supermarket Aldi in via del Brennero, appena a nord dello stadio Quercia (I cui lavori sono già a buon punto), ponendo le basi anche dell’apertura di un altro supermercato in via del Garda (sarà il 7° in poco più di un chilometro, un record intergalattico) sull’area “La Favorita”, grazie ad una deroga urbanistica che consentirà agli illuminati imprenditori Hager e Signoretti (gli stessi dell’area ex Marangoni Meccanica) di realizzare una maxi plusvalenza nella compravendita di un’area acquistata all’asta e rivenduta ad un altro player della grande distribuzione organizzata.

Con i ringraziamenti davvero sentiti degli oltre 400 imprenditori che ancora oggi, dopo anni di sofferenze e crisi, stanno resistendo stoicamente sul mercato cittadino, nonostante le scelte illuminate del sindaco Valduga e della sua giunta.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]

Categorie

di tendenza