Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Area “Ex Marangoni Meccanica”, apre l’ennesimo supermercato tra le montagne di materiale da riporto: dov’è finito il progetto integrato di recupero?

Pubblicato

-


Il 19 novembre scorso il Comune di Rovereto ha pubblicato sul proprio sito internet un comunicato stampa  con il quale annuncia pomposamente “Rovereto premiata a Torino”.

Per cosa? Per il progetto di recupero dell’area ex-Marangoni, per la sua sostenibilità, per l’attenzione posta dal progetto all’integrazione sociale ed urbana ed il rispetto dell’ambiente.

In realtà il premio non è andato al Comune di Rovereto (che l’ha ritirato con l’assessore all’urbanistica Maurizio Tomazzoni sempre pronto a sacrificarsi in lunghi viaggi, in Italia ed all’estero, per rappresentare il Comune) ma, come spiega bene il sito ufficiale di Urbanpromo (che annualmente eroga questi riconoscimenti), è stata premiata la società Rovim Srl per, si legge testualmente, “un percorso di riqualificazione condivisa con l’amministrazione Comunale, è quello di creare valore per tutti gli attori coinvolti, realizzando una ricucitura del tessuto urbano che apre il paesaggio e rimette in relazione due zone dello stesso quartiere, oggi divise dallo stabilimento in disuso”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo comunicato, l’Amministrazione del sindaco Valduga annunciava che “Rovereto è stata in prima linea nelle rispettive sessioni dedicate per il progetto di recupero dell’area ex-Marangoni, un progetto sostenibile, attento all’integrazione sociale ed urbana, rispettoso dell’ambiente. L’iniziativa di recupero infatti verte su uno spazio industriale abbandonato, trasformato in un modello di convivenza attraverso una riqualificazione sostenibile. Particolare interessante del progetto è stata la funzione sociale di ricucitura di due parti della città divise dal comparto industriale abbattuto”.

Tante belle parole, ma com’è la vera realtà dei fatti? La realtà dei fatti è che domani aprirà sull’area ex Marangoni Meccanica solo l’ennesimo supermercato che sorge a Rovereto, il 6° sull’asse via Abetone-via del Garda in poco più di un chilometro di strada (che diventeranno 7 con la già annunciata realizzazione di un altro supermercato a marchio Conad sull’area “La Favorita”, acquistata all’asta a prezzo di saldo dalla stessa proprietà che ha acquistato l’area ex Marangoni Meccanica).

Quello che aprirà domani è un supermercato a marchio MD, realizzato in fretta e furia per non perdere il lancio dello shopping pre-natalizio, ma il resto del progetto che fine ha fatto?

Pubblicità
Pubblicità

Non c’è fretta, il Comune ha pensato bene di suddividere il piano attuativo dell’area in 3 parti (quella commerciale, quella residenziale destinata a social housing ed il parco verde), in modo che possano essere realizzate anche in tempi diversi.

Pubblicità
Pubblicità

Casualmente, ma è solo una casualità, la prima area realizzata è quella commerciale, e neppure tutta, visto che nel piano attuativo è previsto un altro spazio commerciale di oltre 1200 mq che arriverà di sicuro.

Ma il parco? I due moderni edifici ecosostenibili per la residenzialità che dovevano comporre un “un modello di convivenza attraverso una riqualificazione sostenibile per la funzione sociale di ricucitura di due parti della città divise dal comparto industriale abbattuto”?

Non se ne sa nulla, quello che si vede benissimo sono i mucchi di materiale da riporto ancora presenti in bell’evidenza tra il nuovo supermecato MD e l’esistente Lidl, una curiosa assonanza che fa tris con il D+ presente a 200 metri lineari da MD.

Il viale dei discount, tutti nel segno della lettera D.

Altro che “progetto sostenibile, attento all’integrazione sociale ed urbana, rispettoso dell’ambiente” come dichiara l’Amministrazione Valduga, solo un supermercato (ce n’era davvero necessità?) ed il resto (social housing e parco verde a disposizone della comunità) più avanti, chissà quando, ma questo non è importante.

Saranno contenti I residenti di Lizzanella, ora si sentiranno riqualificati?

Di sicuro gli oltre 400 operatori economici del centro di Rovereto ringraziano sentitamente l’Amministrazione comunale del sindaco Valduga, che durante il proprio mandato ha inaugurato l’Iper Orvea di casa Poli in via del Garda (già in parte autorizzato dalla precedente Amministrazione) da oltre 3300 mq di superficie di vendita, il supermarket Aldi, sempre in via del Garda, tra qualche mese un altro supermarket Aldi in via del Brennero, appena a nord dello stadio Quercia (I cui lavori sono già a buon punto), ponendo le basi anche dell’apertura di un altro supermercato in via del Garda (sarà il 7° in poco più di un chilometro, un record intergalattico) sull’area “La Favorita”, grazie ad una deroga urbanistica che consentirà agli illuminati imprenditori Hager e Signoretti (gli stessi dell’area ex Marangoni Meccanica) di realizzare una maxi plusvalenza nella compravendita di un’area acquistata all’asta e rivenduta ad un altro player della grande distribuzione organizzata.

Con i ringraziamenti davvero sentiti degli oltre 400 imprenditori che ancora oggi, dopo anni di sofferenze e crisi, stanno resistendo stoicamente sul mercato cittadino, nonostante le scelte illuminate del sindaco Valduga e della sua giunta.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]

Categorie

di tendenza