Connect with us
Pubblicità

Trento

Cresce il malcontento dei commercianti del centro storico di Trento

Pubblicato

-

Il recente furto subito da Glo Calzature in via Galilei ha portato alla luce un diffuso malcontento dei commerciati del centro storico.

In molti vorrebbero abbandonare le vie del centro città.

E altrettanti puntano all’indotto delle feste natalizie e delle liquidazioni per portare almeno in pareggio il proprio bilancio.

Pubblicità
Pubblicità

Il problema è che il sindaco Andreatta e la sua amministrazione hanno per troppi anni lasciato solo in centro storico che da salotto di Trento è passato ad essere esempio di degrado.

È stata sottovalutata la situazione o peggio ancora non è stata presa nemmeno in considerazione facendo finta di nulla oppure inventandosi con “sano buonismo” che i problemi erano solo percepiti e non erano per nulla reale. Ma i nodi come sempre vengono al pettine. 

Una domanda diffusa è quella di come sono stati scelti i commercianti ai quali sono state inviate le proposte di adesione all’installazione delle luminarie 2019.

Pubblicità
Pubblicità

“L’assessore Stanchina ci ha accusato di scarsa partecipazione all’iniziativa ma le mail come sono state inviate? Normali o pec? Come mai prendendo ad esempio due vie attigue la richiesta è arrivata solo ad alcuni commercianti e non a tutti? Nella parte pedonale di via San Martino che vede il comune in prima linea per il suo recupero, nessuno l’avrebbe ricevuta”.

La sensazione diffusa è quella che l’amministrazione abbia deciso a priori il tracciato luminoso, escludendo una parte del Centro Storico, ma comunque qual’è stato il criterio della selezione degli indirizzi delle mail?

Non solo, ma se le vecchie attività vorrebbero andarsene, le nuove stentano ad arrivare.

E’ il caso del negozio di calzature di via Cavour che si affaccia su piazza Santa Maria Maggiore: posizione strategica, vetrina ampia, ottimo passaggio anche perché sul lato opposto non c’è marciapiede, diciamo l’ideale per qualsiasi tipo di attività.

Gli interessati ? Solo stranieri per uso bazar o minimarket.

Il proprietario dovrebbe lasciarlo sfitto in attesa dell’arrivo di un’attività normale, oppure affittarlo lo stesso per portarlo a reddito?

Il problema è che il centro storico è immobile; nessun trasferimento e pochissimi nuovi arrivi escludendo franchising e grandi catene.

E’ inderogabile un nuovo piano commerciale per il centro storico, progetto al quale l’amministrazione di centro sinistra, non ha mai nemmeno pensato.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]

Categorie

di tendenza