Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Ospitar”: via al progetto di turismo diffuso a Ville d’Anaunia grazie alle seconde case

Pubblicato

-

Foto Patrick de Aliprandini

Costruire un sistema di ospitalità diffusa, una rete di abitazioni private da affittare ai turisti, aiutando i proprietari delle seconde case nella gestione di questa operazione che spesso può rivelarsi laboriosa.

È questo l’obiettivo che si è prefissata l’amministrazione comunale di Ville d’Anaunia guidata dal sindaco Francesco Facinelli, che ha deciso di aderire al progetto di turismo diffuso “Ospitar” promosso dalla start up di Trento Community Building Solutions (Cbs).

L’intento di questa proposta – già avviata a Cavareno, Tenna, Terragnolo, Spormaggiore e Calceranica – è quello di recuperare e riqualificare l’enorme patrimonio delle seconde case, lasciate sfitte e spesso abbandonate, attraverso la leva del turismo online.

PubblicitàPubblicità

L’iniziativa sarà presentata ufficialmente lunedì prossimo, 25 novembre alle 20.30, nell’aula magna delle scuole a Tuenno.

I proprietari che aderiranno al progetto “Ospitar” potranno contare su un supporto qualificato per seguire le fasi di ristrutturazione della casa, per la messa online sui portali di vendita e, su richiesta, anche per la gestione delle prenotazioni. I promotori si impegneranno a promuovere l’intera comunità di Ville d’Anaunia e gli immobili con azioni mirate di web marketing.

C’è un dato che dovrebbe far riflettere: ogni abitazione lasciata sfitta comporta una spesa annuale di diverse migliaia di euro (si stima una cifra compresa fra i 3.000 e i 4.000 euro all’anno). Altro particolare: un immobile “abbandonato” perde il proprio valore nel tempo, per via dei mancati interventi di ristrutturazione.

Pubblicità
Pubblicità

Per ogni comunità, non solo per i proprietari, diventa prioritario trovare una soluzione a questa situazione, con strumenti in grado di generare un reddito che possa coprire i costi di mantenimento e di riqualificare, con interventi di ristrutturazione, intere parti del proprio abitato.

Pubblicità
Pubblicità

L’ANALISI DEI DATI CATASTALI DELLE SECONDE CASE: CHI SONO I PROPRIETARI? – Il primo passaggio della collaborazione fra Cbs e l’amministrazione comunale è stata l’analisi dei dati catastali, per avere un quadro preciso sul numero delle seconde case, sul profilo dei proprietari, sulla frammentazione degli immobili.

Sul territorio di Ville d’Anaunia sono stati individuati 1.149 proprietari, a fronte di 1.112 seconde case. Il 45% dei proprietari è over 65 e, considerando che oggi il settore turistico si sviluppa prevalentemente su piattaforme online che permettono l’incontro tra domanda e offerta, appare plausibile ipotizzare la necessità di un supporto per i proprietari nel caso in cui volessero provare ad affittare il proprio immobile attraverso le Ota (Online Travel Agencies).

L’analisi ha permesso inoltre di rilevare la distribuzione della proprietà delle seconde case sul territorio, ossia il numero di immobili che ogni proprietario possiede. Ebbene, nel Comune di Ville d’Anaunia la proprietà è piuttosto distribuita, con la maggioranza dei proprietari che possiede una sola seconda casa (73%).

È stata inoltre analizzata la frammentazione della proprietà, ed è stato rilevato che più del 90% delle proprietà è intestato a una o, al massimo, a due persone. Anche il dato sulla residenza dei proprietari delle seconde case appare molto interessante: quasi il 90% dei proprietari vive in Trentino. Entrando nello specifico, tra questi l’85% risiede in Val di Non e il 68% vive nel Comune di Ville d’Anaunia.

IL RUOLO DEL COMUNE E LA GENERAZIONE DELL’INDOTTO – Nell’ambito di questo progetto, il Comune rappresenta l’attivatore: spetta infatti ai privati il compito di svilupparlo.

La start up Cbs si attiverà per trovare delle formule di contribuzione che supportino l’iniziativa: nelle località trentine dove Ospitar è una realtà, sono state sviluppate delle formule di collaborazione con le banche di credito cooperativo (attraverso il confezionamento di mutui agevolati per gli interventi di ristrutturazione), con le aziende di promozione turistica e con altri enti, in primis le Comunità di Valle. Il fine del progetto è la riqualificazione del patrimonio immobiliare e il turismo diventa lo strumento.

Prendendo in esame gli interventi negli altri Comuni dove Ospitar si è sviluppato, si è visto che per ogni euro investito c’è stato un ritorno di 5 euro. Vengono attivate convenzioni con artigiani del paese per le ristrutturazioni, si avviano progetti di collaborazione con cooperative locali (si pensi la tema delle pulizie delle case, ma anche alla gestione del flusso di prenotazioni), si genera un flusso inatteso, fino a pochi mesi prima, di turisti che vivono la comunità non solo nella casa ma anche, per esempio, negli esercizi commerciali e nella ristorazione.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ferrarelle punta sulla sostenibilità ambientale: bottiglie in plastica riciclata ad impatto zero
    Dai sacchetti per gli alimenti, alle bottiglie fino ai più comuni oggetti per la casa: l‘utilizzo incontrollato della plastica a livello globale, ha portato verso lo studio di specifiche procedure per il riciclo, utili a recuperare un materiale praticamente indistruttibile ma altamente inquinante. Questo, è uno dei motivi che ha spinto Ferrarelle, unica azienda di acqua […]
  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]

Categorie

di tendenza