Connect with us
Pubblicità

Trento

NOE Trento: sacchi azzurri nel mirino, accertate 821 violazioni in 10 mesi

Pubblicato

-

Da gennaio ad ottobre gli accertatori ambientali appartenente a Dolomiti Ambiente in collaborazione con gli agenti di quartiere e personale dell’ufficio del Nucleo operativo ambientale (NOE) della Polizia Locale di Trento Monte Bondone hanno accertato 821 violazioni all’art. 5 del Regolamento per la raccolta integrata dei rifiuti urbani. (oltre 80 al mese)

Fondamentale l’apporto fornito dagli accertatori ambientali che operano giornalmente sul territorio da circa due anni, segnalando le più svariate situazioni anomale.

Circa l’80 % delle violazioni ha riguardato l’esposizione dei sacchetti azzurri o dei contenitori per le frazioni dei rifiuti raccolti con il servizio porta a porta nei giorni diversi da quelli previsti dal calendario predisposto da Dolomiti Ambiente. Con questa attività si è voluto dare una risposta puntuale ai numerosi cittadini che segnalavano la presenza di sacchi azzurri, utilizzati per la raccolta degli imballaggi leggeri, che rimanevano esposti su suolo pubblico per parecchi giorni creando una sensazione di degrado e lordura.

Pubblicità
Pubblicità

Per ovviare a questo inconveniente per ogni zona del comune è prevista una giornata specifica per la raccolta dei sacchi.

Lo specifica l’art. 5 comma e del Regolamento per la gestione integrata dei rifiuti urbani, che prevede: “L’esposizione di sacchetti e/o contenitori su area pubblica, in punti concordati con il Gestore, deve avvenire prima delle ore diciotto della sera antecedente il giorno di raccolta ed altresì il mancato ritiro dei suddetti contenitori deve essere effettuata dopo le ore venti del giorno di raccolta;la violazione ammonta a Euro 54.”

A seguito di controlli con mezzi di videosorveglianza in dotazione al personale del nucleo operativo ambientale della Polizia Locale – attivati a seguito della preziosa collaborazione dei cittadini – è stata sanzionata una persona di sesso maschile che abbandonava (FOTO 1) uno scatolone contenente rifiuti vari tra cui bottiglie in plastica, contenitori per liquido antigelo ecc., in un’area di servizio di un distributore di carburanti in tangenziale, verso le ore 18 del 9 novembre 2019, alla presenza di più persone.

Pubblicità
Pubblicità

La sanzione applicata è quella prevista e punita dalla Legge 152/2006, articolo 192 comma 1 del Testo Unico in materia di ambiente, che vieta l’abbandono e il deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo, sanzionato con il pagamento di una somma di euro 600. Al responsabile dell’abbandono è stato intimato di procedere alla rimozione, all’avvio a recupero o allo smaltimento dei rifiuti depositati.

Un altro intervento che ha richiesto varie settimane di indagini e istruttoria riguarda un episodio avvenuto lo scorso 19 settembre alle 11.40 circa: personale della Polizia Locale appartenente ai Servizi Esterni, a seguito di una segnalazione telefonica inerente ad uno sversamento di liquido in un piazzale (FOTO 2), è intervenuta in zona nord del capoluogo cittadino.

Con l’ausilio del personale del NOA si è potuto accertare l’avvenuta l’immissione di liquido maleodorante in una caditoia, utilizzata per la raccolta delle acque meteoriche, operata da un autobotte di proprietà di una ditta locale. All’arrivo degli agenti operanti la caditoia del piazzale era interessata dalla presenza di un liquido verde/blu che emanava un cattivo odore.

Dopo aver acquisito e visionato i filmati di videosorveglianza dell’area interessata allo sversamento del liquido, si è potuto accertare la responsabilità di un uomo, in seguito identificato, che intento a srotolare un tubo flessibile “tipo manichetta” per poi portarsi in prossimità della caditoia per la raccolta delle acque meteoriche del piazzale e immettere la parte terminale del tubo flessibile all’interno della caditoia.

Tale operazione è stata ripetuta in due distinte occasioni. Su indicazione della Polizia Locale, personale della ditta sorpresa a smaltire illecitamente liquidi derivanti da lavorazioni industriali ha disposto a proprie spese l’intervento di una ditta specializzata per la bonifica della caditoia.

Al termine delle indagini due persone sono state segnalate all’attività giudiziaria ai sensi Art. 256 co. 1 lett. a) e co. 2) del Decreto Legislativo n. 152 del 03/04/2006 “Testo unico leggi ambientali”, per avere effettuato una gestione di rifiuti speciali non pericolosi non autorizzata. Gli indagati sono stati ammessi al pagamento di una somma pari ad euro 6.500 euro ciascuno, al fine di evitare l’azione penale, sanzione pecuniaria che veniva pagata alcuni giorni dopo da entrambi gli indagati.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Castello Bonaria: nell’Alta Maremma un Luxury SPA Resort di eccellenza
    Meta ideale per chi sogna una vacanza in cui i tempi vengono scanditi dal silenzio e dall’armonia della natura, il Castello Bonaria offre agli ospiti anche un Centro Benessere, una piscina e un Ristorante con terrazza sulle colline toscane: tutto quello che serve per un Luxury SPA Resort di eccellenza. Adagiato tra vigneti e uliveti, il […]
  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]

Categorie

di tendenza