Connect with us
Pubblicità

Trento

Dopo averlo rapinato tentò di violentare un giovane di Trento. 26 enne algerino condannato a 10 anni di reclusione

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Una storia pazzesca e così difficile da raccontare che sembra uscita da un film dell’orrore.

Una notte di terrore vissuta da un giovane trentino in trasferta per lavoro in provincia di Verona che si imbatte in un rapinatore seriale senza scrupoli e violento, e per sua sfortuna anche maniaco sessuale bisex.

 È il 23 novembre 2017  quando un giovane di Trento si trova a San Bonifacio in Veneto per motivi di lavoro.

Aveva deciso di alloggiare in un albergo, ma alle 4 di notte era stato svegliato da alcuni rumori sospetti.

Direttosi verso la porta della camera, si era trovato davanti un malvivente.

Sotto la minaccia di un coltello aveva consegnato tutto: denaro, cellulare, e orologio.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante ciò il ladro aveva deciso di trascinare il giovane in bagno per abusare di lui.

Il giovane era fortunatamente riuscito a resistere cercando di convincere il malvivente che gli avrebbe dato più soldi se solo lo avesse lasciato stare.

A quel punto sono quindi scesi in strada ma la sfortuna aveva avuto il sopravvento, infatti due bancomat non funzionavano e quindi era impossibile prelevare dei contanti per il farabutto.

Il malvivente, furibondo, aveva così trascinato la vittima in un vicolo cercando di abusare nuovamente di lui. Il giovane, scalzo e senza vestiti, era riuscito a scappare e in suo soccorso erano arrivati alcuni operai che stavano portandosi su un cantiere.

Dopo l’inizio delle indagini il malvivente, un algerino di 26 anni, era stato facilmente riconosciuto dalle forze dell’ordine perché 15 giorni dopo, esattamente il 7 dicembre era stato filmato in stazione mentre cercava di abusare di una 54 enne rumena giunta in Italia in cerca di fortuna.

Il comandante dei carabinieri di San Bonifacio Daniele Bochicchio

Anche in quel caso l’algerino aveva usato un coltello da caccia con la lama lunga 24 centimetri

L’uomo l’aveva svegliata e poi a parole e con la minaccia del coltello le aveva ordinato di togliersi il giaccone e di calarsi i pantaloni.

Il giovane, con la lama, l’aveva anche ferita al volto; un taglio guaribile in pochi giorni. Il pianto e la resistenza della donna avevano in quel frangente richiamato l’attenzione di un uomo di 45 anni congolese che aveva fatto desistere l’algerino che poi inseguito dalle forze dell’ordine è stato arrestato. 

A distanza di due anni l’algerino è stato condannato a dieci anni di reclusione e a tre anni di libertà vigilata per tentata violenza sessuale, rapina aggravata, estorsione, porta abusivo di armi e lesioni.

Dovrà inoltre risarcire la vittima costituitasi parte civile. Il giudice ha però affidato la liquidazione in separata sede civile.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza